Utente 102XXX
Buongiorno, sono un uomo di 40 anni.
A fine estate 2008 ho iniziato ad accusare un abbassamento dell'udito all'orecchio sinistro.
La diagnosi dell'ottorino è stata ipoacusia neurosensoriale sx e per 10 gg sono stato sottoposto ad una cura di flebo in dayhospital.
Sembrava si fosse risolto il problema ma dopo una settimana tutto è ritornato come prima.
Mi si è prescritta allora una cura di Penarten plus per 2 mesi.
C'è stato un leggero miglioramento ma a fine cura il problema si è ripresentato.
Sono stato sottoposto in questi giorni a rm cervello tronco encefalico + mdc paramagnetico e l'esito è stato il seguente:
"Non si apprezzano alterazioni di segnale del tessuto nervoso encefalico sia in ambito sovratentoriale che infratentoriale.
Il sistema ventricolare conserva morfologia e dimensioni nei limiti di norma. Le strutture della linea mediana sono in asse.
Le tonsille cerebellari si affacciano al forame occipitale senza impegnarsi.
I solchi corticali sono ben riconoscibili e simmetrici.
La somministrazione di mdc paramagnetico mette in evidenza una struttura vascolare venosa a sviluppo anomale in regione frontale laterale a sin, in sede sottocorticale.
Non sono state apprezzate lesioni del complesso VII-VIII nervo cranico bilateralmente.
I principali vasi arteriosi della base cranica sono riconoscibili con normale segnale di pervietà.
Chiedo gentilmente una Vs consulenza da associare al consulto del mio medico.
Grazie

[#1] dopo  
2114

Cancellato nel 2014
Gentile Utente,
il referto della risonanza magnetica non mostra nessun problema.
La struttura venosa a sviluppo "anomalo", così riferita, non è da considerare una patologia, ma quasi una "variante" anatomica, e non la deve preoccupare. E' chiaro tuttavia che senza poter vedere le immagini posso interpretare solo quanto viene esposto nel referto.
Cari saluti