Utente
Buongiorno, è possibile eseguire una RMN all’encefalo in posizione prona invece che supina oppure è necessario farla supina?

Temo di non riuscire a rimanere sdraiata guardando il macchinario sopra di me e quindi non riesco a fare questo esame, anche se dovrei farlo per via di continue emicranie.






Grazie, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Luigi Beviglia

20% attività
20% attualità
0% socialità
LEGNANO (MI)
CUGGIONO (MI)
CERRO MAGGIORE (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2021
Il Paziente va posizionato supino per vari motivi fra i quali il principale è la conformazione della bobina di acquisizione che necessita di un posizionamento preciso della testa. Inoltre, in posizione prona, le garantisco che la respirazione sarebbe più difficoltosa per la compressione esercitata dal peso corporeo sulla gabbia toracica generando anche degli artefatti da movimento che, seppur minimi, possono influenzare la buona riuscita dell'indagine.
Una prima alternativa sarebbe l'utilizzo di una apparecchiatura "aperta" che tuttavia non offre qualitativamente le stesse informazioni di un apparecchio "chiuso" ad elevato campo magnetico.
Una seconda soluzione sarebbe effettuare l'indagine in sedazione ma non tutti i Centri lo effettuano poiché necessita dell'assistenza di personale medico dedicato (Anestesista/Rianimatore).
Per esperienza personale Le posso dire che molte volte basta che il Paziente si rilassi e che stia con gli occhi chiusi e tutto si risolve facilmente!.
Dr. Luigi Beviglia

Specialista in Radiologia
Specialista in Biologia Clinica

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, la ringrazio per la risposta.
Le volvevo chiedere, eventualmente è possibile chiedere di avere la testa un po’ rialzata durante l’esame diagnostico, magari chiedendo un doppio cuscino?
Grazie, cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Luigi Beviglia

20% attività
20% attualità
0% socialità
LEGNANO (MI)
CUGGIONO (MI)
CERRO MAGGIORE (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2021
Se faccio riferimento all'apparecchiatura che uso nel mio Ospedale, non è possibile utilizzare nessun cuscino perché la testa va posizionata in un modo ben preciso sopra un particolare supporto. Non so se altri tipi di apparecchiature siano più versatili sotto questo punto di vista.
Comunque, pratica che consiglio sempre, chieda, sempre che glielo consentano, di vedere qualche giorno prima (magari il giorno della prenotazione) come è fatta la risonanza magnetica che dovrà utilizzare in modo da tranquillizzarsi. In questo modo Lei arriverà più preparata all'evento e, nel caso per Lei fosse impossibile sdraiarsi in quella posizione si eviterebbe di annullare un appuntamento che potrebbe invece servire ad un altro Paziente.
Cordiali saluti.
Dr. Luigi Beviglia

Specialista in Radiologia
Specialista in Biologia Clinica