Utente 208XXX
salve,

verso la fine di dicembre sono andato al pronto soccorso oftalmico per un arrossamento dell'occhio sx, riscontrata cheratocongiuntivite, e disepitelizzazione corneale curata con oftaquiz, xanternet, dopo il controllo mi è stato consigliato il netildex per 7 giorni. li per li sembrava passato, ma alla fine di febbraio facendo un controllo si è riscontrato di nuovo la cheratite, curata con betabioptal per 20 giorni con terapia scalare. alla fine della cura la cheratite era scomparsa e mi è stato suggerito il bluyal per ripristinare il film lacrimale. dopo un pò di giorni ritorna il rossore all'occhio sx, ritorno da un oculista e mi riviene diagnosticato la cheratite, altri 21 giorni di cloradex a scalare, trium e recugel... alla fine dei 21 giorni,e siamo praticamente al 18 maggio, alla visita di controllo la cheratite scompare e mi dice di continuare col trium, questo è andato bene per una settimana, ma poi ha cominciato a darmi fastidio, e infatti il rossore e il bruciore sono ritornati. visto che ormai sono 5 mesi che vado avanti cosi, cosa può essere? ci sono ulteriori esami che posso fare? potrò mai guarire al 100%? un 'ulteriore informazione, durante questo periodo ho fatto un analisi del samgue e l'unica cosa che è al difuori della norma è un insufficienza minima dei globuli bianchi. spero possiate darmi una risposta!!!! senza dimenticare che ritornerò dal medico tra breve!!!

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, se la cheratite è recidivante probabilmente o è curata male o non ha rimosso la causa che la scatena, in alcuni casi l'epitelio corneale che si riforma è più debole ed il semplice ammiccamento può determinarne l'abrasione, potrebbe essere utile proteggere la cornea per un periodo più o meno lungo con una lentina a contatto terapeutica, oltre naturalmente la adeguata terapia che le prescriverà il suo oculista.

cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo