Utente cancellato
Buonasera gentili dottori , come da titolo il problema per cui richiedo questo consulto è la secchezza oculare.

Il problema è iniziato circa un mese e mezzo fa:
porto le lenti a contatto e il mese scorso le ho utilizzate decisamente troppo , inoltre sono stato moltissimo tempo davanti al computer e ho anche fatto il bagno in piscina (so che il cloro può dare disturbi agli occhi) come se non bastasse a volte ho passato ore a pescare sotto il sole (con le lenti a contatto) e a volte tenevo il ventilatore puntato difianco a me.

quando è giunta la secchezza oculare (dopo 1 mese che facevo le cose indicate sopra) ho aspettato un pò (1-2 settimane) senza fare niente , nella speranza che si risolvesse tutto senza bisogno di alcuna terapia , ma non è stato così.

A quel punto mi sono recato alla mia ottica e mi sono fatto visitare dall'ottico (non un oculista). Io pensavo si trattasse di congiuntivite , così pensavo di prendere il solito antibiotico (mi era già capitata una congiuntivite) e di curarla in poco tempo.
L'ottico mi ha visitato e mi ha prescritto l'antibiotico Exocin da prendere 3 volte al giorno 2 gocce per occhio.

l'ho preso per i 6 giorni che mi aveva detto ma non è cambiato nulla.
Dopo qualche giorno mi sono recato da un oculista che mi ha detto che si trattava di secchezza oculare (dovuta all'evaporazione delle lacrime) , e mi ha fatto provare i vari campioni Hedera e prendere Recugel (da mettere prima di andare a letto). il campione più adatto a me era Hedera 3 , così l'ho comprato.L'oculista nella visita ha usato 2 tipi di macchine in cui io dovevo guardare dentro e mi ha fatto inoltre il test delle "cartine negli occhi" per verificare la lacrimazione. in quel test l'occhio lacrimava circa 1/3 del normale circa.

è da 1 settimana che seguo queste indicazioni eppure i miei occhi sono sempre secchi.Inizio a pensare che non torneranno più come prima.Al risveglio non ho gli occhi appiccicati "stile congiuntivite" , sono invece secchi e bruciano (soprattutto la mattina). se mi guardo allo specchio vedo alcuni capillari rossi ma gli occhi non sono esageratamente rossi (tranne qualche volta la mattina).Sento gli occhi secchi e talvolta sento l'attrito provocato dalle palpebre quando passano sull'occhio (l'attrito è poco per fortuna, forse anche grazie al collirio che metto spesso).

Mi scuso per aver scritto così tanto , ma almeno sono sicuro di aver detto tutto.
Ecco la domanda: perchè dopo aver tolto lenti a contatto e aver abbandonato tutti i comportamenti descritti all'inizio (sono stato una settimana senza toccare il computer) gli occhi non iniziano a lacrimare dinuovo?

è possibile che i miei occhi rimangano così?
ed è possibile che L'exocin mi abbia provocato una forma di congiuntivite che non appiccichi gli occhi la mattina ?(e che quindi stia peggiorando lo stato dei miei occhi?)
sono giovane , quindi non è per mancanza di fluido che gli occhi non lacrimano.

Un grazie in anticipo a chi risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Può dirmi quanto è il test di Shirmer e il BUT?
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
220621

dal 2015
Buonasera , ammesso che abbia fatto il BUT (è quello dove bisogna guardare dentro la macchina?) , l'oculista non mi ha detto ne scritto il risultato.

per quanto riguarda il test di Shirmer , sul foglio che mi ha lasciato l'oculista ci sono scritte alcune cose...che purtroppo non riesco a leggere data la grafia indecifrabile.

provo a scriverle ,magari lei riesce a capire.

"Shirmer positivo (UDDOS) o forse era (05505) o ancore (uD505)"

sotto c'è scritto qualcosa come: "Cirma (o grina o coruna) non clorubile"

e sotto ancora l => 5

Come già accennato , quando ho visto le "cartine" che ha estratto dagli occhi , ho visto che la lacrimazione era inferiore alla metà di una normale lacrimazione ( la cartina era bagnata meno della metà del normale).

Non so se può essere utile ma: la salivazione è a posto.

inoltre 1 mese e mezzo fa (vicino all'inizio al problema) sono stato al mare con le lenti a contatto e mi entrata della sabbia nell'occhio.
ho avuto una sensazione di corpo estraneo nell'occhio per 2 giorni (per il granello di sabbia) e ho risolto stando a occhi aperti nell'acqua della vasca da bagno così da far fuoriuscire il granello di sabbia...

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Caro Ragazzo,
ho notato solo ora che il suo OTTICO le ha "prescritto" un collirio antibiotico.
Le faccio presente che il suo OTTICO ha commesso un REATO in quanto non ha ne le competenze ne l'autorizzazione a consigliare un farmaco.

A parte questo, il test di Shirmer per essere considerato normale deve essere superiore a 15 mm. in 5 minuti (questo test serve per valutare la QUANTITA' di produzione lacrimale, mentre il BUT deve essere superiore a 12 secondi e serve per valutare la QUALITA' del suo film lacrimale.
In base a questi dati, almeno, si decide la terapia da effettuare che può essere a base di colliri antinfiammatori, di sostituti lacrimali di vario tipo, di terapia generale, di terapia chirurgica (chiusura dei puntini lacrimali) o altro.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
220621

dal 2015
Grazie per le risposte. So che è reato ma comunque non ho avuto problemi legati all'assunzione dell'Exocin (o almeno spero di non averne).

Il mio oculista ha detto che sto attraversando una fase in cui i miei occhi lacrimano poco e ha detto che ho bisogno di tempo perchè ritornino allo stato normale.
A me però sembra parecchio improbabile (con tutto il rispetto verso l'ottico).

Il ragionamento che faccio è questo: con le lenti a contatto e vari fattori ambientali (caldo,aria,computer) sono giunto ad avere una lacrimazione insufficiente.

togliendo le lenti a contatto ed eliminando i fattori ambientali nocivi , perchè i miei occhi non ritornano ad avere una lacrimazione normale?

Inoltre penso che l'uso di idratanti oculari e lubrificanti sia inutile in quanto non curativi ma soltanto utili ad alleviare i sintomi momentaneamente.

A questo punto come dovrei procedere?i miei occhi avranno questa lacrimazione insufficiente? è possibile che dei corpi esterni (quali granelli di sabbia) sia intrappolati nelle vie lacrimali? (come già detto sopra mi erano entrati dei granelli di sabbia negli occhi).

quale può essere la causa di questa scarsa lacrimazione? Grazie al gentile Dr. Carlo per le risposte

[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Probabilmente c'è una infiammazione delle cellule mucipare congiuntivali.

Ci sono terapie per disinfiammarle ed altre terapie per aumentare la produzione lacrimale.

Chiaramente spetta all'oculista che esegue la visita decidere quali.

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#6] dopo  
220621

dal 2015
Grazie per la risposta mi ha dato una nuova speranza...le chiedo solo qualche info in più:

quanto tempo dura un trattamento per riportare queste cellule mucipare congiuntivali alla norma?

il trattamento è farmacologico? e gli occhi torneranno come prima?oppure sarà necessario eseguire anche la terapia per aumentare la lacrimazione?

ovviamente parlo secondo l'ipotesi che ha esposto lei.

[#7] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il tempo dipende dal grado di infiammazione.

Ci sono dei colliri e farmaci appositi.

La prognosi dipende dalla diagnosi.

Buona serata
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#8] dopo  
220621

dal 2015
Buonasera , ho fatto un'altra visita oculistica e l'oculista mi ha detto che era una leggera congiuntivite e mi ha prescritto un collirio cortisonico/antibiotico.

Grazie alla sua considerazione ho fatto quella visita sennò penso che avrei continuato con il collirio lubrificante , senza ottenere risultati.

L'oculista oggi mi ha detto che forse non potrò mettere più le lenti a contatto.

MA due settimane fa l'infiammazione stava cessando da sola (gli occhi stavano ricominciando a lacrimare) e io ho portato su le lenti per 3/4 ore per il primo giorno e 5/6 nel giorno dopo.

mentre le portavo non avvertivo fastidi (il primo giorno le ho portate benissimo , il secondo un po meno nel senso che sentivo gli occhi secchi) , la sera però, dopo averle tolte , avvertivo molta secchezza.

Il fatto che portandole non avvertivo bruciori e fastidi agli occhi è un buon segno? secondo lei le potrò rimettere?

[#9] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Senza aver visto i suoi occhi non saprei, l'unico sistema è quello di riprovare, quando gli occhi saranno guariti, utilizzando in contemporanea delle lacrime artificiali monodose.

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#10] dopo  
220621

dal 2015
Grazie per i molteplici aiuti , mi è stato davvero di aiuto!
concludo con un'ultima domanda:
sabato vorrei mettere le lenti a contatto per 3 ore , se sentirò che la secchezza oculare si è alleviata (perlomento in parte).

mi è stato detto di prendere Betabioptal per 7 giorni , e sabato sarà il 4 giorno in cui lo metto...

secondo lei rischio di prolungare la terapia se metto le lenti a contatto anche solo per 3 ore?


[#11] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Provi, però appena avvertirà fastidio le tolga subito

Buona serata
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#12] dopo  
220621

dal 2015
Buonasera dottore , vorrei aggiornarla sulle cose che sono successe:

ho fatto una settimana di Betabioptal come mi ha detto l'oculista , ma il problema non si è risolto ):

Oggi sono tornato dall'oculista ,che mi ha detto che si tratta di irritazione da lenti a contatto (le ho messe stamattina).

L'oculista mi ha consigliato di prendere un collirio cortisonico per due settimane e dopo di riprovare a mettere le lenti a contatto.

Io ammetto di esserci rimasto male , ma non è la fine del mondo. Solo un'informazione:

Può darsi che passando alle lenti a contatto rigide l'intolleranza passi? (mi sono dimenticato di chiederlo all'oculista)

(comunque alla fine le avevo messe le lenti per 3 ore e non mi avevano dato problemi mentre le tenevo su , ma solo il giorno dopo)

Grazie dottore.

[#13] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Vediamo cosa succede con la nuova cura…
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#14] dopo  
220621

dal 2015
Buonasera , la aggiorno su quel che è successo in questi giorni.

per motivi di sport e comodità , avevo bisogno di indossare le lenti a contatto. Ho provato quindi a sentire il parere dell'ottico , che mi ha dato un nuovo tipo di lenti a contatto.

Le nuove lenti vanno bene , ma mi danno un po di irritazione perchè il mio occhio non lacrima alla perfezione.

Ormai è da 3 settimane circa che non metto le lenti a cui ero diventato allergico ed è da 4 giorni che non metto le lenti nuove...è il mio occhio è così

http://imageshack.us/photo/my-images/841/290920111568.jpg/

non è venuta benissimo , ma come vede l'angolo interno dell'occhio è rosso...è possibile che sia una congiuntivite senza secrezione che non si è risolta con 1 settimana di betabioptal?

magari la prima assunzione di exocin (da parte dell'ottico) potrebbe aver scatenato una forma più radicata di congiuntivite!

Grazie per l'attenzione.

[#15] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Con il termine CONGIUNTIVITE si intende una infiammazione della congiuntiva (la membrana trasparente e vascolarizzata che ricopre l'occhio intorno alla cornea).

La C. può essere aspecifica (da causa sconosciuta), batterica, virale, fungina, allergica, da corpo estraneo, da ipossia corneale a causa di Lenti a Contatto, etc...
Secondo la causa, si prescrive la corretta terapia.

Solitamente quando c'è secrezione è batterica.

Se l'occhio rosso è dovuto a ipossia da LAC, non portandole dovrebbe passare.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com