Utente 815XXX
buonasera. scrivo per un consulto oculistico.
è da circa 8 mesi che ho dolore all'occhio sinistro, un dolore che compare ogni tanto durante la giornata in maniera più forte mentre è costante in maniera più lieve come se avessi qualcosa dietro il bulbo oculare. ho spesso la necessità di chiuderlo e sbatterlo. Non ho assolutamente un calo visivo, vedo benissimo sia i colori che le forme.Questo dolore è spesso accompagnato da una sorta di micro spasmo delle palpebre, da un dolore anche nell'arcata sopraccigliare e in particolare se guardo in alto a sinistra e una sensazione di corpo estraneo.Inoltre mi sembra che sia alterata il liquido(lacrima che ricopre l'occhio) sentendolo più bagnato ma se mi viene da piangere fatica a scendere la lacrima.
un anno fa in quest occhio ho avuto una cheratite curata con bendaggio e antibiodico. tutto ok fino a ottobre quando, dopo essermi recata in piscina con le lenti giornaliere ho iniziato ad accusare questi sintomi.
mi ha visitato un primo oculista che non ha rilevato nulla ma mi ha dato netildex e blue ial.
ho fatto la cura, sembrava tutto attenuato ma in seguito il dolore si è ripresentato. a gennaio ho fatto una seconda visita: la dott.ssa ha riscontato una leggera sofferenza in un occhio e la completa secchezza mi ha dato una cura con ayazel- recugel e artelac. sono tornata dopo 1 mese al controllo lei mi ha detto tutto a posto ma io avverto ancora questi sintomi.
mi sono fatta vedere di nuovo da un oculista tono- lampada a fessura.mi ha detto tutto ok di continuare con recugel a e artelac.
ho sospeso questa cura da aprile e metto optive collirio ma nulla.
non so più cosa fare. non porto più le lenti a contato da ottobre e non le metterò mai più ma la situazione non migliora. cosa posso fare?
ho notato inoltre che a volte ho delle fitte in testa proprio dietro l'occhio sinistro. coincidenza?
grazie mille se vorrete rispondermi.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Continua sempre con le LAC? Il dolore é maggiore di giorno o di notte?
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 815XXX

grazie per la tempestività!
no non porto più le lenti da 8 mesi tranne alcune volte che ho provato a metterle ma per più di 2 ore non resistevo. il dolore è legato esclusivamente al giorno. di notte dormo tranquillamente ma al risveglio ho questa sensazione di occhio bagnato...e poi comincia la sensazione di fastidio.
grazie

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
le ipotesi che ritengo si possano fare sono 2:
1) Potrebbe soffrire di una nevralgia
2) Potrebbe esserci una erosione epiteliale ricorrente dovuta ad una non perfetta guarigione post cheratite; in pratica l'epitelio danneggiato dalla cheratite non si è riformato bene e, durante il giorno si sfalda provocando dolore.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 815XXX

le chiedo quali sono eventualmente gli esami da fare se fosse una nevralgia.
parlando da ignorante in materia...ma se fosse uno sfaldamento che si ripresenta, non si dovrebbe vedere con una visita oculistica?
grazie di nuovo!

[#5] dopo  
Utente 815XXX

e in caso di sfaldamento cosa fare? continuo le terapie? grazie

[#6] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Non ci sono esami da fare per sapere se è una nevralgia, ma escludere l'altra ipotesi e curarla con antiinfiammatori.

Con una visita oculistica si vede solo quando l'epitelio è sfaldato, ma mentre è riparato è difficile accorgersene, la diagnosi si fa con l'anamnesi.

Buona serata
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#7] dopo  
Utente 815XXX

e in caso di sfaldamento cosa fare? continuo le terapie? c'è qualche collirio che può aiutare la guarigione? grazie mille per le risposte.

[#8] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
In caso di erosione epiteliale ricorrente, c'è un protocollo terapeutico da seguire:
1) Terapia medica
se non funziona
2) Terapia chirurgica
se non si hanno risultati
3) Terapia laser

Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#9] dopo  
Utente 815XXX

in che cosa consiste la terapia chirurgica?continuo a mettere le lacrime artificiali?
dovrei parlarne con il mio oculista perchè così non è più il caso di andare avanti. grazie mille

[#10] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La terapia chirurgica consiste nel rimuovere l'epitelio malato e farne riformare uno più sano.
Mi tenga informato dopo la visita oculistica

A risentirci
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#11] dopo  
Utente 815XXX

dottore ho effettuato la visita, ho descritto i miei sintomi, esame con la lampada a fessura, pressione, tutto è nella norma, la diagnosi è quella di abrasione recidivante...la dott.ssa mi ha prescritto XANTERGEL per una settimana e continuare con le lacrime artificiali.
Mi ha detto di effettuare questa terapia; sono passati 4 giorni, diciamo che è diminuito il dolorino costante solo che ho notato che dentro la palpebra inferiore sono venute fuori delle venuzze che prima non avevo ed è anche più rosso dell'altro occhio (in particolare la zona in cui instillo di solito i colliri). Non so sembra come se tutti questi colliri me l'avessero irritato...sono 8 mesi che non mi da tregua...

[#12] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Come avevamo supposto si tratta di una Erosione Epiteliale Ricorrente.
Lo xantergel è un riepitelizzante.
Io aggiungerei anche un collirio antiinfiammatorio, ma deve sentire l'oculista che la segue.

Buona Serata
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com