Utente 540XXX
Salve.

Un annetto fa ho iniziato ad avere disturbi agli occhi; erano continuamente arrossati (a volte la parte bianca veniva totalmente ricoperta dai capillari), avevo forte prurito durante il giorno e la notte, saltuariamente un po' di offuscamento ma nessun sintomo di fotofobia o eccessiva lacrimazione. Vado dall'oculista, e questi mi diagnostica una cheratocongiuntivite, prescrivendomi una terapia di 20 giorni con Flumetol e Ketoftil. Terminata la terapia, il disturbo sembra essere scomparso, se non che dopo un mesetto e mezzo si ripresenta la medesima situazione. Mi reco dallo stesso dottore, il quale dopo una visita approfondita (siccome necessitavo anche di un'ulteriore correzione del visus) mi diagnostica una congiuntivite allergica, dandomi stavolta una terapia a base di Naaxia per un mese. Anche stavolta, dopo poco tempo dalla fine della terapia, si ripresenta il disturbo. Decido quindi di cambiare medico, e recarmi da un altro; questi mi visita, diagnosticandomi stavolta una semplice congiuntivite, maggiore all'occhio sinistro (che è sempre stato più arrossato del destro, e mi dava/da più prurito). Questa volta, mi viene data una terapia a base di Cloredex per 7 giorni + Livostin per 20 giorni. Ora, a 15/20 giorni dal termine della terapia, ho di nuovo un prurito fastidiosissimo all'angolo interno dell'occhio, seppur senza arrossamento, o molto lieve. Durante le varie terapie, ho utilizzato vari tipi di lacrime artificiali; all'inizio erano in grado di recarmi un leggero sollievo, ma poco dopo sembravano quasi stimolare il prurito ed il bisogno di sfregare l'occhio. Anzi, se ora provo ad utilizzare per lubrificare un po' l'occhio, dopo 2-3 ore, sistematicamente torna a farsi vivo il prurito. Non so davvero cos'altro fare...

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Per prima cosa esegua i test per sapere a cosa è allergico

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 540XXX

La ringrazio per la risposta Dottor Orione; potrebbe dirmi più nello specifico quali test dovrei eseguire?

Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Vi sono vari test per le allergie (alimentari, da contatto etc.)
Ne parli con il suo medico curante che la conosce e saprà consigliarla al meglio

Buon Week end
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com