Utente 749XXX
Buongiorno,

sono intenzionato a sottopormi ad un intervento di chiurgia laser PRK per operare il mio difetto di miopia. Di seguito i dettagli:

OCCHIO SINISTRO: -2,50 miopia / - 0,50 astigmatismo - spessore corneale 530 microns - diametro pupillare scotopico 7,2 mm

OCCHIO DESTRO: -4,75 miopia / - 0,75 astigmatismo - spessore corneale 535 microns - diametro pupillare scotopico 8,1 mm

Il grosso dubbio che mi blocca dall'effettuare l'operazione è l'elevato diametro pupillare che possiedo. Ho consultato vari specialisti i quali mi hanno in realtà dato pareri discordanti sull'operabilità: alcuni mi hanno messo in guardia sottolineando i rischi a cui andrei incontro (aloni di sera etc..) altri mi hanno invece rassicurato dicendomi che i moderni laser possono trattare zone corneali elevate.

Mi opererei presso un centro dotato dei seguenti Laser:

- VISX STAR S4 IR

- BAUSCH&LOMB Z100

Chiedo pertanto un vostro cortese parere al riguardo, sperando di poter chiarire i dubbi sopra evidenziati.

Vi ringrazio anticipatamente per la disponibilità accordatami.
Cordiali saluti!

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prima di effettuare l'intervento deve farsi fare una simulazione con il laser inserendo la zona ottica da trattare.
Se utilizzando il sistema "tissue saving" non si assottiglia troppo la cornea e si riesce ad avere una zona ottica adatta al suo diametro pupillare non ci saranno problemi, altrimenti potrebbe avere difficoltà nella guida serale e notturna.

Perché ha deciso di sottoporsi alla vecchia tecnica PRK e non alla più affidabile tecnica Femtolasik?

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 749XXX

La ringrazio per la veloce risposta!

guardi, la tecnica PRK è quella che mi tranquillizza maggiormente, nonostante i problemi di guarigione più lenta che mi dicono la caratterizzino.

Non mi piace moltissimo l'idea di essere operato mediante la creazione di un flap corneale..

Ma forse è una mia paura infondata.
Secondo lei la PRK è meno idonea al trattamento di miopie simili alla mia?

Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
No, una volta trattavamo la miopia come la sua con la PRK
La tecnica attuale garantisce meno rischio di regressione, di HAZE corneale e meno sofferenza durante i primi giorni post intervento, oltre ad una ripresa visiva immediata.

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 749XXX

Facendo molto sport, anche di contatto, mi sconsigliavano questa tecnica.

Lei che ne pensa?

Riguardo la prk, non mi preoccupa la guarigione dolorosa e lenta, ma più che altro la riuscita dell'operazione in considerazione appunto del diametro pupillare dell'occhio.

In ogni caso la ringrazio per i consigli che mi ha gentilmente dato.

[#5] dopo  
Utente 749XXX

Facendo molto sport, anche di contatto, mi sconsigliavano questa tecnica.

Lei che ne pensa?

Riguardo la prk, non mi preoccupa la guarigione dolorosa e lenta, ma più che altro la riuscita dell'operazione in considerazione appunto del diametro pupillare dell'occhio.

In ogni caso la ringrazio per i consigli che mi ha gentilmente dato.

[#6] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Il lembo della tecnica femtolasik o lasik si salda molto bene e in pochi giorni allo stroma corneale.
Non ci sono problemi con gli sport di contatto che, invece, potrebbero procurargli problemi alla retina indipendentemente se effettua o meno una delle 2 metodiche.

Buon Week End
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com