Glaucoma degli occhi

Buonasera oggi sono stato a fare una visita oculistica per la prima volta e mi sono spaventato molto. Sono andato lì perchè avevo sempre gli occhi rossi comunque il Dottore guardandomi con gli apparecchi mi dice che ho una congiuntivite e che secondo lui ho la pressione degli occhi al limite e mi chiede se in famiglia ho qualcuno con questo problema. Io gli dico che mia madre che oramai è morta da anni, aveva questo problema. Così molto allarmato mi dice che il glaucoma è ereditario. Comunque mi mette le gocce negli occhi, mi fa attendere un pò e rientrando e guardandomi mi dice che va bene ma che a dicembre devo ritornare. io cerco di estrapolare ulteriori informazioni ma mi dice: va bene ma è meglio se ritorni a dicembre. Comunque ora la mia preoccupazione è questa ereditarietà: che significa che rischio anch'io di soffrire di glaucoma degli occhi? Ho letto qualche articolo su internet e mi sono spaventato molto perchè c'è scritto che si può diventare ciechi senza accorgersene, perchè questa malattia è imprevedibile? e' vero? Vi ho scritto perchè siete esperti, oggi credevo di fare un normale controllo oculistico e sono uscito allarmatissimo, poi quando ho letto gli articoli su internet non ne parliamo, cerco verità e rassicurazioni da Voi, spero in una Vostra risposta. Grazie anticipatamente
[#1]
Dr. Antonio Spinelli Oculista 119 1
Caro utente stia tranquillissimo......piu che altro il glaucoma e' una malattia in cui ci puo' essere la componente della familiarita' o ereditarieta' ma ciò non significa che lei per forza avrà il glaucoma ...e poi e' facile sapere facendo una visita ogni anno se lei ha qualche problema.....altra cosa......non si diventa ipovedenti senza accorgersene dall' oggi al domani....stia tranquillissimo e si faccia i controlli regolari.
Buona serata

Dr. Antonio Spinelli
spinelli_antonio@hotmail.com
www.Biomeeting.it

[#2]
Prof. Luca Iacobelli Oculista 44
Buonasera
concordo con il collega sul fatto che non debba per forza venire, e poi..se preso in tempo è oggi curabile senza gravi conseguanze per il paziente, stia quindi tranquillo e vada ai controlli scadenzati dal suo oculista.

Prof Luca Iacobelli, microchirurgia della cataratta e dei difetti di vista
www.lucaiacobelli.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test