Utente 241XXX
Gentilissimi Dottori
Ho 29 anni. Miope (-6.00 OD; 4,75 OS). A dicembre ho effettuato un intervento con laser argon per una rottura retinica. L'operazione è riuscita come confermato dai successivi controllo effettuati. A causa dell'intervento suddetto ho dovuto rimandare l'esame del campo visivo che il mio oculista (sono in cura in una struttura ospedaliera) mi consiglia di effetturare ogni anno a causa di un'escavazione papillare e possibile insorgenza glaucoma. Non vi nascondo che ogni volta che devo effettuare il CV sono molto preoccupato, nonostante l'esito dei precedenti sia nella norma e la pressione oculare misurata nell'ultima visita oculistica (4 mesi fa) era di 16 ad entrambi gli occhi.

Quello che vi chiedo è se l'intervento laser può influire sul CV stesso e se, dopo un anno e mezzo dall'ultimo esame e con la IOP misurata una sola volta possono essersi prodotti eventualmente danni consistenti al CV.
Grazie dell'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mio giovane amico dovrebbe aver eseguito un barrage così diffuso da essere percettibile al campo visivo, direi di NO non ha influito il trattamento laser sul suo campo visivo.
Semmai alcuni deficit campimetrici possono essere legate ad ipertono oculare o a traumi
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 241XXX

Grazie Dottor Marino,
Le chiedo altresì se dopo un anno dall'ultimo esame che è risultato nella norma e con un tono che nell'ultima misurazione era ampiamente nei range, l'escavazione può aver prodotto danni al CV.
Grazie ancora