Utente 260XXX
Buongiorno,vorrei chiederle alcune cose riguardanti l'intervento per correggere la miopia.
Due anni fa, in vacanza, ho iniziato ad avere problemi agli occhi. Andavo in spiaggia (Sardegna) ed ero senza occhiali da sole. Dopo 3 giorni di vacanza, una mattina, mi sono svegliata ed avevo gli occhi gonfi, rossi e mi facevano male.Sono andata in farmacia dove mi è stato consigliato di andare in pronto soccorso,ma io ho non ho voluto e mi hanno dato un collirio.
Dopo questa esperienza, ho iniziato ad avere problemi di frequenti bruciori,lacrimazione e rossori agli occhi ,specialmente stando davanti al pc o alla tv ,anche solo per mezz'ora.
Andando a visite oculistiche, mi sono stati prescritti due colliri:prima "Systane balance" poi "Systane ultra" che utilizzo giornalmente.
Un altro problema è la miopia:mi manca 1.50 dall'occhio destro e 1.25 dal sinistro.
Vorrei fare il laser,ma ho alcune domande da farle:
- posso fare l'intervento viste le mie condizioni di frequente bruciore,lacrimazione e rossore agli occhi?
- ho delle probabilità che l'intervento vada male?
-quali sono le conseguenze se dovesse andare male?
- se l'intervento va bene, è possibile che ci sia un miglioramento, oltre che della vista,anche rispetto a bruciore e lacrimazione?
- quanto dura l'intervento nel tempo?
La ringrazio in anticipo per il tempo dedicatomi.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Filippo Nocera

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Cara ragazza, gli interventi di correzione con il laser ad eccimeri sono in genere sicuri anche se non del tutto scevri da complicazioni al 100 per 100 , come del resto qualsiasi intervento chirurgico;la durata dell' intervento e' di pochi minutI; inoltre nel suo caso si ha anche il vantaggio di dover correggere un difetto miopico semplice di lieve entità.
L'unica controindicazione che sembra emergere nella sua situazione potrebbe essere quella di un occhio secco poco lubrificato e protetto dalle lacrime, quindi le consiglio di escludere questa possibilita' eseguendo dei semplici test per la funzionalità lacrimale che qualsiasi oculista può effettuare.
Un caro saluto.
Dr. Filippo Nocera
Oculista malattie della retina e chirurgia vitreoretinica
http://www.reteimprese.it/filipponocera
Tel. 0254114910

[#2] dopo  
Utente 260XXX

Quindi lei mi consiglia di non fare l'intervento per via della scarsa lacrimazione?
Grazie ancora per il consulto.

[#3] dopo  
Dr. Filippo Nocera

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Carissima
non le ho sconsigliato in senso assoluto di fare l'intervento, le ho solo consigliato di fare degli accertamenti e una visita oculistica prima di eseguirlo, perche' ovviamente non si può stabilire se si e' idonei a sottoporsi ad un intervento chirurgico solo con un consulto via web.
Un caro saluto.
Dr. Filippo Nocera
Oculista malattie della retina e chirurgia vitreoretinica
http://www.reteimprese.it/filipponocera
Tel. 0254114910

[#4] dopo  
Utente 260XXX

Io ho già fatto due visite da due oculisti diversi che operano,ai quali ho elencato i problemi che le ho scritto, ed entrambi mi hanno detto che posso essere operata, ma nessuno dei due mi ha parlato di questi test per la funzionalità lacrimale.Mi hanno fatto una visita per vedere quanto mi manca e poi il primo mi ha fatto la mappa corneale (mi ha messo 3 gocce per occhio che bruciavano e poi ha guardato gli occhi) ed il secondo mi ha detto che se sono interessata all'intervento,devo fare una pachimetria e topografia corneale oo (sopra oo c'è un trattino).
Mi è stato dato un plico di fogli dove c'è scritto come si svolge l'intervento e le eventuali complicanze, tra cui deficit di lacrimazione (che ho già,visto che vado avanti a colliri) ed altre che mi hanno messo paura, quindi ho preferito chiedere un ulteriore consulto.
Grazie
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Filippo Nocera

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
La sigla OO con sopra un trattino significa "entrambi gli occhi".
Per poter capire se si puo' eseguire un intervento con laser ad eccimeri o altro tipo di laser per la correzione di un difetto di refrazione (miopia,astigmatismo,etc.) oltre ad una visita oculistica completa bisogna eseguire l'esame della refrazione anche in ciclopegia, i test per la funzionalita' lacrimale, la pachimetria corneale, la topografia corneale completa possibilmente con Pentacam per escludere iniziali cheratoconi, la pupillometria sia scotopica che fotopica.
Questo come esami di base, poi per ogni caso specifico ed individuale a seconda delle necessita' si possono aggiungere anche altri esami diagnostici preoperatori (biometria oculare, aberrometria, esame OCT, etc.)
Questo per lo meno e' quello che faccio e consiglio io prima di tali interventi ai pazienti, non e' una regola assoluta ed universale che deve essere seguita da tutti.
Un caro saluto.
Dr. Filippo Nocera
Oculista malattie della retina e chirurgia vitreoretinica
http://www.reteimprese.it/filipponocera
Tel. 0254114910

[#6] dopo  
Utente 260XXX

Capito. Secondo lei devo andare ancora da un altro oculista per vedere se mi scrive tutti gli esami che mi ha detto, o mi fido della persona da cui ho pensato di farmi operare?
Ho letto che sono esami molto importanti per chi si deve sottoporre al laser ad eccimeri.
Grazie della disponibilità

[#7] dopo  
Dr. Filippo Nocera

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Cara ragazza
in questo non posso aiutarla, e' una decisione che deve prendere lei in quanto la fiducia verso un medico non posso dargliela io.
Un caro saluto.
Dr. Filippo Nocera
Oculista malattie della retina e chirurgia vitreoretinica
http://www.reteimprese.it/filipponocera
Tel. 0254114910

[#8] dopo  
Utente 260XXX

Grazie di tutto, ora vedo come fare.
Spero che l'operazione vada bene.
Cordiali saluti

[#9] dopo  
Utente 260XXX

Buongiorno, la disturbo per chiederle ancora una cosa: ho prenotato per venerdì la pachimetria e topografia corneale oo, ma sabato parto per la Sicilia. Posso fare lo stesso gli esami e poi stare al sole senza ulteriori problemi agli occhi, oppure mi conviene rimandarli?
Grazie.
Cordiali saluti

[#10] dopo  
Dr. Filippo Nocera

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Si tranquilla, puo' fare lo stesso gli esami; stia pure al sole ma con adeguata protezione con lenti a filtro completo per gli UVA.
Buon viaggio e buona vacanza.
Dr. Filippo Nocera
Oculista malattie della retina e chirurgia vitreoretinica
http://www.reteimprese.it/filipponocera
Tel. 0254114910

[#11] dopo  
Utente 260XXX

Ok.Grazie!

[#12] dopo  
Utente 260XXX

Buongiorno,volevo chiederle ancora alcune cose.Ho fatto la topografia e pachimetria corneale e l'ho portata a vedere al medico da cui voglio farmi operare.E' rimasto stupito di quanto sia sottile la mia cornea..Allora mi ha messo delle gocce,mi ha fatto fissare un punto e, con un piccolo macchinario, ha preso la misurazione in più punti poi ha scritto: occhio destro: ultr. 493 occhio sinistro: 491.
Volevo sapere lei cosa ne pensa..se fosse sua figlia a voler fare l'intervento con questi valori glielo farebbe fare?
Se le servono altri dati per valutare meglio la situazione me lo dica perchè ce ne sono tanti.
La cornea così sottile è una cosa genetica o può essere causata dal fatto che fino a 2-3 anni fa nn portavo occhiali da sole? Ho letto che l'intervento la assottiglia,quali conseguenze posso avere? Peggioreranno i miei problemi di bruciore e rossore agli occhi che ho da qulache anno?
Sul foglio dove ci sono scritte le possibili complicazioni c'è anche: progressivo assottigliamento corneale e perdita di cellule endoteliali corneali. Con il passare degli anni posso diventare cieca se si verificano questi eventi?
Grazie per la sua disponibilità.
Cordiali saluti

[#13] dopo  
Dr. Filippo Nocera

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Cara ragazza, non ha certo una cornea piu' spessa della media anzi e' un pochino al di sotto della media,questo perche' non tutti abbiamo le stesse "misure" nei nostri organi e gli occhiali da sole non c'entrano niente; questo non significa in senso assoluto che non si puo' sottoporre all'intervento visto anche il difetto lieve da correggere, ma tale responso non riesco a darglielo online ma deve scaturire da dei calcoli strumentali effettuati sugli esami da lei eseguiti e dalla valutazione globale clinica del suo oculista.
Un caro saluto.
Dr. Filippo Nocera
Oculista malattie della retina e chirurgia vitreoretinica
http://www.reteimprese.it/filipponocera
Tel. 0254114910

[#14] dopo  
Utente 260XXX

Sono andata a far vedere gli esami ad un' altra oculista la quale mi ha detto che in realtà,la parte più sottile della cornea misura: occhio destro:465, occhio sinistro 462..gli altri valori si riferiscono alla parte più spessa della cornea.
In più io ho il problema dell'occhio secco,spesso è rosso e,anche solo dopo mezz'ora o un'ora davanti al pc,brucia.
Mi ha spiegato che l'operazione rende l'occhio più secco,e che si va ad assottigliare,anche se di poco,una cornea già molto sottile.
Mi ha detto che c'è una tecnica,di cui non ricordo il nome,che va a togliere il minimo indispensabile.
Purtroppo non riesco a portare le lenti a contatto,perchè mi fanno bruciare gli occhi e non le sopporto.
Poi mi ha spiegato che c'è un'operazione dove si mette un cristallino,una lente nell'occhio che però viene fatta a persone che hanno bisogno di lenti forti,non a quelli come me che hanno una lieve miopia..
Alla luce di tutto ciò,non so più che cosa fare.Prima ero convinta di volerlo fare,ora ho paura visto che parto da una condizione di svantaggio rispetto ad altri.
Grazie per la disponibilità.

[#15] dopo  
Dr. Filippo Nocera

28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Per quello che riguarda se nel suo caso l'intervento sia tecnicamente fattibile, non posso dirle altro se non quello gia' detto nei precedenti post; anche per quanto riguarda il problema della lacrimazione nel primo post le avevo consigliato di eseguire dei test per lo studio della funzionalita' lacrimale (Shirmer test, BUT test, etc.): se questa e' sotto una certa soglia in genere l'intervento e' sconsigliato; non mi sembra inoltre indicato nel suo caso mettere una lente artificiale intraoculare.
Un caro saluto.
Dr. Filippo Nocera
Oculista malattie della retina e chirurgia vitreoretinica
http://www.reteimprese.it/filipponocera
Tel. 0254114910

[#16] dopo  
Utente 260XXX

Grazie dei consigli,ora vedo se operarmi o no.
Saluti