Utente 958XXX
sono stato alla visita di controllo dopo 3 mesi dal PRK per miopia ed il chirurgo mi ha detto che devo continuare con le lacrime artificiali mettendole almeno 4 volte al giorno in quanto con l'intervento si bruciano anche gli stimolatori delle lacrime naturali e che durerà ancora per 1-2 anni...sempre se va bene altrimenti sarà a vita!!! io sono rimasto a bocca aperta! io ora le usavo quando alla mattima mi svegliavo con ochio secco o quando faccio troppo cpmputer...ma da come di dice il chirurgo si può compromettere la cornea e la visione ma allora è una condanna a sto punto scusate il temine. Qualcuno sa darmi delle risposte in merito all'uso anche perchè costano mediamente 20 auero e durano poco!!!

[#1] dopo  
Dr. Marco Leozappa

24% attività
0% attualità
12% socialità
BRINDISI (BR)
SAN VITO DEI NORMANNI (BR)
BARI (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Se lei ha un occhio secco o aver eseguito un intervento a scopo refrattivo puo aver ulteriormente aggravato i segni e i sintomi di tale patologia
Effettivamente dopo tale chirurgia è consigliato l utilizzo a lungo termine di lubrificanti, ma mi permetto di consigliare l esecuzione tra 2/3 mesi dei test di funzionalità lacrimale, semplici test ambulatoriali che consentono di verificare la presenza e l entità della secchezza

Se sarà tutto ok allora potrà ridurre o sospendere l utilizzo

Cordiali saluti
Dr. M. Leozappa, Dirigente Medico Oculistica Ospedale Perrino Brindisi ; S.Vito dei N. (Br) v.C.Battisti 4;
Tel 333 3176670

[#2] dopo  
Utente 958XXX

capisco però in fase di visita per accettazione all'intervento il chicurgo non spiega veramente tutto dell'operazione, di cosa si va a bruciare nella cornaea, delle conseguenze future all'occhio che continua a cambiare e invechiare e cosa uno va in contro dopo attenzione al sole , aloni notturni e che vita farà dopo e come vedrà dopo, e dell'astigmatismo indotto, ipero ipo corezzioni, sdoppiamenti, ansia , panico, eccc... e con tutto le lacrime artificiali derivanti da occhi secco...che a sto punto e come avere le lenti a contatto in quanto hai sempre un liquido da portarti dietro...il chirurgo ti dice solo "alzati da quel lettino e ci vedrai"...oppure "sei idoneo otterremo un ottimo risultato"...non è corretto la presentazione che i chirurghi fanno del laser perchè per otterremmo un ottimo risultato per me signigica una cosa per il chirurgo un'altra...i chirurghi dovrebbero spiegare che siamo fatti tutti diversi a che tra occhio e occhio della stessa persona e che difficilmente va a buon fine il laser in quanto ci sarà sempre qualcosa che non va bene dopo intervento in quanto fisiologico...mentre con gli occhiali quello che vedi e per tutta la giornata e sempre costante...scusate lo sfogo ma per me ora l'operazione mi ha solo danneggiato psicologicamente e fisicamente...io la sconsiglio vivamente anzi per me ora è un rimorso! Cosa vuol dire come dicono altri chirurghi "ridurre la dipendenza dagli occhiali" se poi divento dipendente da una vista non ottima (sfuocata, non nitida, aloni ecc.) e colirio dipendente?