Utente 312XXX
Buon giorno,
Mercoledì mattina, guidando, ho avvertito la sensazione di avere un piccolissimo "ragnetto" davanti agli occhi.
Ho cercato di levarmelo di dosso, ma col passare dei minuti mi accorgevo che non esisteva nessun ragnetto. A quel punto mi ha preso un po' di angoscia. Lo vedo solo nell'occhio destro, si muove se cercò di fissarlo, compare soprattutto su sfondi chiari e quando c'è' molta luce. Penso sia una "mosca volante". Sono miope (-6,5 e -6 occhio dx. e sx.). Porto lac giornaliere. Ho 42 anni.
La cosa che mi spaventa e' che possa essere solo l'inizio di un'invasione, e che non esistano cure a quanto sembra di capire. Ma io come faccio a stare con una zanzara perennemente davanti al mio campo visivo ? Ci sono speranze che possa spostarsi lontano dal centro della mia visuale ? Ci sono speranze che il mio cervello si abitui in un certo senso a non considerare questa immagine fastidiosa ? Magari facendo prevalere l'immagine "pulita" dell'occhio sinistro ? Non riesco ad immaginarmi per sempre così, mi metterei una benda piuttosto..
Grazie per l'attenzione...

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Le cosidette "mosche volanti" rappresentano un fenomeno dovuto alla non perfetta trasparenza del corpo vitreo. Queste rappresentano un evenienza molto comune che tende a manifestarsi con l'età. Le cause sono sconosciute ma probabilmente in relazione con la progressiva disidratazione dei tessuti. Gli integratori spesso consigliati risultano inefficaci a differenza dell'aumento della introduzione di liquidi in particolare nel periodo estivo. Fondamentale la gestione della preoccupazione e dell'ansia perchè il cervello tende ad abituarsi riducendo così la loro visibilità. Cordiali saluti.
Mauro Granata