Utente 339XXX
Buonasera,
Circa un mesetto e mezzo fa ho eseguito una visita oculistica perchè avevo avuto dei dolori forti sulle palpebre, dopo controlli come hrt e campo visivo la colpa dei dolori è stata data a una nevralgia sovraorbitaria. Dall'occhio destro però vedo un po' offuscato, mentre con il sinistro la visione è più nitida. Alla visita mi è stato riscontrato un astigmatismo lieve. Ho notato che con il destro vedo anche i colori leggermente più spenti, è una conseguenza dell'astigmatismo? È normale che se anche l'astigmatismo è lieve tra i due occhi cmq noto differenza ( solo se copro uno e guardo con l'altro, usandoli entrambi vedo benissimo). All'occhio destro ho anche un'anisocoria, ma fisiologica.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Daniele Di Clemente

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
si , indubbiamente anisocoria ed astigmatismo ( per quanto lieve) nell'OD possono determinare una visione più ridotta rispetto all'occhio controlaterale, cioè l'OS.
Ha cmq fatto bene a sottoporsi a controlli oftalmologici regolari ed approfonditi in quanto diverse , anche gravi, patologie oculari, soprattutto retiniche , possono avere analogo esordio.
Consiglierei pertanto di continuare ad essere controllato dal suo oculista di riferimento il quale, probabilmente, dopo essersi assicurato l'assoluta integritrà del suo apparato visivo nel tempo, le potrà prescrivere una correzione ottica adeguata a minimizzare il suo difetto visivo.
cordialità
DDC
Dr. DANIELE DI CLEMENTE

[#2] dopo  
Utente 339XXX

Buonasera,
la ringrazio molto dottore per la sua risposta. Si può escludere quindi una neurite ottica retrobulbare? È questa la cosa che mi spaventa di più. Per quanto riguarda l'anisocoria è visibile fin dalle prime foto che ho fatto. Ho preso vecchie foto di quando avevo nove mesi e lì mi sembra sia già presente, ma essendo molto piccola è difficile vederlo con certezza. La prima foto che ho in cui la differenza è davvero evidente risale all'età di 4 anni. All'età di 10 anni ( anche se io non lo ricordavo) l'oculista l'aveva scritta sul suo reperto, ma anche lui la definì fisiologia e nella norma. Mi è stata sconsigliata una risonanza all'encefalo dato che non è comparsa all'improvviso, ma sembra esserci da sempre praticamente. L'astigmatismo invece non l'avevo notato perchè me ne accorgo solo se chiudo l'occhio sinistro, se osservo con due occhi ho una visione normale.
Ho paura della neurite ottica perchè so che può dare dolore e io l'ho avuto piuttosto fortino. È iniziato dall'occhio sinistro poi ha smesso e si è spostato all'occhio destro. Passo giorni in cui non sento niente se non un affaticamento visivo, ma credo dovuto alle troppe ore davanti ai libri dell'università e altri in cui ho un leggero indolenzimento ( mai come la prima volta). Quando avverto i dolori più forti noto che ho dolore anche alla mandibola, testa e collo.
Questa situazione mi ha fatto vivere mesi di stress e di preoccupazioni costanti.
Volevo aggiungere che l' hrt mi è stato segnato perchè il mio nervo ottico risultava più escavato, ma anche questa è risultata una condizioni fisiologica Da piccola, secondo il racconto dei miei genitori, gli oculisti avevano notato una conformazione diversa dei miei occhi. Avevo qualche anomalia non patologica sul fondo dell'occhio e la pediatra disse di aver visto qualcosa di strano ( penso si trattasse della pupilla perchè ovviamente lei non usava strumenti oculistici). Mi fecero altri controlli approfonditi e tutto risulto anche in quel caso fisiologico per me, ma i miei genitori non ricordano esattamente quale fosse stata la fonte di preoccupazione.
Cordiali saluti