Utente 384XXX
Gentili Dottori,
Sono una ragazza ventenne. e vi scrivo poichè ultimamente ho dei fastidiosi e dolorosi problemi alle lenti a contatto.
Porto gli occhiali dalla bellezza di 16 anni, con miopia e leggero astigmatismo.
Esattamente in potere L.A.C in uso:
ODX: -4.25 -1.25, 180°
OSX: -4.50 -0.75 170°
Da premettere che prendo da circa un anno e mezzo una pillola anticoncezionale a basso dosaggio ormonale, in questione, Securgin, che mai prima d'ora mi ha presentato alcun tipo di problema.
Utilizzo le stesse lenti a contatto (mensili, ma ho anche portato per un breve periodo le giornaliere) da circa 4/5 anni, tenendole anche giornate intere senza nessun tipo di fastidio; ultimamente però riesco a tenerle poche ore, e avvolte dopo 10 minuti esatti, pur mettendo le gocce artificiali, la lente risulta estremamente asciutta e incollata all'occhio, con difficoltà a rimuoverla, (mi capita anche la sera, dove la temperatura non è eccessivamente alta, anzi.)
A tal proposito, vorrei andare incontro alla chirurgia refrattiva a eccimeri, PRK;
Per togliere del tutto gli occhiali e di conseguenza anche il leva-metti di lenti a contatto.
Dunque, Le mie domande sono:
-a 20 anni è possibile effettuare questa tipologia di intervento per il recupero vista (stabile da 3 anni o anche piu), o per via della mia età non è consigliato?
-è possibile che pur facendo questo intervento la vista possa continuare a crescere? e quindi, si può successivamente fare un secondo intervento per ritoccare ed estinguere il problema L.A.C e occhiali?
-per quanto concerne l'assunzione della pillola, anche per l'intervento, è meglio staccarla?
-il suo consiglio?!

In attesa di una gentile risposta, porgo i miei cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Stefano Lippera

24% attività
4% attualità
0% socialità
SENIGALLIA (AN)
FABRIANO (AN)
GUALDO TADINO (PG)
JESI (AN)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Buonasera,
Prima di poter eseguire l’intervento laser dovrà effettuare una visita oculistica che permetta di verificare la sua idoneità al trattamento.
Per essere idonei è necessario che la vista sia stabile da almeno un anno e non sussistino condizioni mediche che potrebbero essere rischiose per l'intervento. Lo screening preoperatorio inoltre sarà necessario per definire quale tecnica sia migliore per le sue caratteristiche ( se PRK Lasik o Lasek ).
Il recupero visivo sarà legato al tipo di difetto di refrazione e alla capacità visiva dell’occhio trattato. In generale le miopie lievi o medie vengono corrette perfettamente in più del 95% dei casi. La precisione scende un po’ quando la miopia è forte o quando sono presenti più di un difetto ( miopia e astigmatismo o ipermetropia). Se non si ottengono i risultati desiderati è comunque possibile eseguire un ritocco dopo alcuni mesi dal primo trattamento laser.
Per quanto riguarda la pillola anticoncezionale in teoria le alterazioni ormonali potrebbe influenzare la vista ma in pratica sono rarissimi i casi in cui questo avviene. Il mio consiglio è comunque di sospenderla se decidesse di sottoporsi all'intervento laser.

Per ulteriori informazioni dubbi o domande può visitare il nostro sito.

http://www.correzionelaser.it/correzionedifettivisivilaser/faqs/
Dr. Stefano Lippera

[#2] dopo  
Utente 384XXX

Dottore ringranziandovi ulteriormente per il supporto offerto, Le porgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 384XXX

Gentile dottore, alla fine mi sono sottoposta all intervento PRK giorno 14 Settembre.
Dolori la prima notte 0, il secondo giorno abbastanza dolori e fastidi./
Ma comunque c'è l ho fatta!
Oggi, sabato 19/09 mi sono state tolte dal chirurgo le lentine protettive, dicendomi di aver acquisito ben 9/10, ed eseguendo la cura prescritta alla lettera vado notando dei miglioramenti:
Ad oggi però, l'unico problema e che da vicino leggere è un problema, devo sforzarmi un po troppo..
Vedo male, e anche sfocato alle volte, 2/3 giorni dopo l'intervento mi capitava di guardarmi il viso allo specchio e sentire una sensazione di confusione, offuscato//
Non so se sia una preoccupazione inutile considerando che il chirurgo stesso mi disse che al momento questa situazione sia del tutto normale e non è allarmante.
Vorrei però una rassicurazione.
È normale, a suo avviso, che da vicino mi succede di non riuscire a vedere,"bene"?!
Succede nei casi di intervento prk?
Se si, nel giro di che tempo orientativamente dovrebbe sparire?
In attesa di un riscontro,

Porgo cordiali saluti!

[#4] dopo  
Dr. Stefano Lippera

24% attività
4% attualità
0% socialità
SENIGALLIA (AN)
FABRIANO (AN)
GUALDO TADINO (PG)
JESI (AN)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Buonasera,
visto che dal giorno dell'intervento è passata poco più di una settimana direi che il recupero sta andando bene e i fastidi che avverte sono del tutto normali.
Nella prima fase post operatoria (20-30 giorni) a causa di possibili irregolarità della superficie corneale è possibile che si manifestino transitorie e lievi variazioni dell’acuità visiva ( vista sfocata da vicino o da lontano). Tutti questi fenomeni sono legati ai processi di cicatrizzazione e sono destinati a ridursi e a scomparire nel tempo. Non c'è alcun motivo di allarmarsi, apprezzerà miglioramenti giorno per giorno fino a quando la nitidezza visiva si stabilizzerà.

Cordiali Saluti
Dr. Stefano Lippera