Utente 390XXX
Salve, sono uno studente universitario di 23 anni interessato alla chirurgia refrattiva.
Due anni fa feci la visita con relativi esami e mi fu detto di essere idoneo alla chirurgia refrattiva (prk laser e femtolasik, ma avrei scelto prk laser), ma di essere ancora troppo giovane, quindi di aspettare dopo i 22 anni.
Quello che richiedo è solo un piccolo chiarimento: diverse persone mi hanno riferito che oculisti consigliassero di finire gli studi prima di operare, in modo significativo, mentre io dal mio oculista non ho avuto minima menzione riguardo lo studio, o gli anni di sforzi nella lettura (ne avrei ancora tre o più di studio).

Ora la domanda è, la questione studio-sforzo visivo collegata con significativo aumento del rischio di perdita diottrie dopo l'operazione è reale o è legata alle tecniche di qualche anno fa? Il rischio è considerevole o talmente minimo che non rientra nei criteri per la scelta se fare o no l'operazione prima o dopo gli studi?
Apprezzerei una vostra opinione a riguardo.
(sono conscio che questo sia un dettaglio, il mio chiarimento ha senso nel caso ogni altro parametro sarà idoneo alla chirurgia, ma vorrei avere un'idea prima di dover risvolgere tutti gli esami,con il loro costo, e sentirmi dire che è meglio aspettare ancora degli anni)

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mio giovane amico
oramai abbiamo maschere fotoablative (software) che calcolano anche l’eta’ del paziente e la sua attivita’ lavorativa attuale e futura...
naturalmente solo i laser di ultimissima generazione

in bocca al lupo
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333