Utente 407XXX
Buongiorno,

qualche giorno fa, in seguito ad una vista medica lavorativa, mi é stato diagnosticato un astigmatismo (senza miopía) di 0,5 per l'occhio sinistro e 0,25 per il destro. Questa diagnosi mi ha lasciato un po' stupito perchè io non mi ero reso conto di nulla (forse giusto una leggera differenza di visione tra l'occhio sinistro e il destro), non ho mai avuto problemi di vista e, avendo 30 anni, pensavo che ormai la vista si fosse assestata. Devo anche dire che era da circa 10 anni che non effettuavo una visita oculistica seria, e quindi non saprei se questo astigmatismo fosse presente giá da tempo o si tratti di un peggioramento recente. Ho comunque effettuato un`ulteriore visita oculistica e mi è stata confermata la diagnosi. Mi è stato detto che in questo momento non avrei bisogno di portare occhiali, peró in futuro, in caso di peggioramento o di fastidi alla vista, potrei invece dover ricorrere all'utilizzo di occhiali.
Il problema è che io faccio un lavoro in cui devo stare davanti a un computer 8-9 ore al giorno, e ho quindi paura che possa esserci un peggioramento. Volevo quindi chiedere se dopo i 30 anni è possibile un peggioramento serio dell'astigmatismo e se è possibile ricorrere ad alcune accortezze per evitarlo.

Grazie per la disponibilitá

[#1] dopo  
Dr. Valerio Bo

24% attività
4% attualità
16% socialità
MELE (GE)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
l'astigmatismo è considerato fisiologico entro il valore di 1 diottria.
Questo perchè, al di là delle classificazioni, valori inferiori alla diottria sono spesso insignificanti da un punto di vista visivo, oltre che essere, come appena detto, non patologici.
È per altro assai raro riscontrare in un soggetto l'assenza completa di astigmatismo.

È dunque normalissimo che lei non si sia mai accorto di niente in 30 anni, ed è molto probabile che i suoi occhi siano sempre stati così; inoltre non ci sono elementi particolari che ci facciano temere eventuali peggioramenti del suo astigmatismo, tanto meno il fatto che lei passi molte ore al pc.

Il mio consiglio, pertanto, è di non preoccuparsi assolutamente della questione: in termini puramente nozionistici lei sa di avere un leggero astigmatismo, ma non cambi le sue abitudini di una virgola! Esegua comunque controlli oculistici periodici, come chiunque dovrebbe fare.

Spero di essere stato chiaro, resto a disposizione.

PS. A titolo di cronaca: ho valori di astigmatismo pressoché sovrapponibili ai suoi e non ho mai portato occhiali, né ho intenzione di farlo!
Dottor Valerio Bo
Studio privato: Piazza del Municipio, Mele, GE
In-Focus Centro Medico: Via Renata Bianchi 46, Genova - 010 0980890

[#2] dopo  
Utente 407XXX

Gentile dottore,

grazie mille per la rapida risposta, mi ha tolto diversi dubbi. Crecheró comunque di effettuare controlli oculistici periodici in modo da non trascurare la mia vista come ho fatto fino ad ora.

Un saluto