Utente 448XXX
Buongiorno,<br />
purtroppo ho una ciste sull'occhio destro (probabilmente inizialmente orzaiolo poi diventato calazio) nella palpebra inferiore da quasi un mese.<br />
Inizialmente non ho preso nessuna cura, pensando che potesse andare via da solo.<br />
Ma, dato che ciò non è avvenuto, lunedì mi sono recato presso l'ospedale oftalmico di Roma,<br />
dove mi è stato detto di applicare Cortison Chemicetina Unguento Oftalmico, 1 applicazione 3 volte al giorno per una settimana (quindi fino a lunedì 8). Mi è stato inoltre consigliato di applicare impacchi di acqua calda e sale (ma purtroppo non ho avuto il tempo di farli con costanza, ho fatto solo due impacchi ieri).<br />
Il fatto è che, da quando ho iniziato questa terapia, la ciste mi sembra peggiorare (anzi è peggiorata, per grandezza).<br />
Secondo voi, devo continuare con la terapia fino a Lunedì, nonostante la ricaduta?<br />
E, se non dovesse passare... che alternative ci sono? Gli impacchi con acqua calda e sale sono determinanti?<br />
Grazie mille in anticipo,<br />
<br />
ps. Ho letto che con l'operazione per rimuovere il calazio, vengono rimosse anche le ciglia.. è vero?

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gent.mo,

gli impacchi nel calazio non sono determinanti come lo sono per l'orzaiolo dove la ghiandola si deve aprire per far uscire il materiale infetto.
Nel calazio vi é una infezione e si prova risolverla con il cortisonico.
Se in 10 giorni non passa si puó iniettare il cortisone nel calazio per farlo riassorbire o rimuoverlo chirurgicamente.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com