Utente 450XXX
Salve, dal 2012 soffro di un problema a un occhio che è via via peggiorato nel corso degli anni.
il problema è cominciato dal nulla, un giorno ho sentito l'occhio destro ''tirare'', mi sono guardata allo specchio e ho visto che sporgeva rispetto al sinistro. dopo pochi secondi tornò normale. da allora ha continuato a fare questo movimento in and out in continuazione (visibile all'osservazione), con problemi di vista sbilanciata, a volte mal di testa e sensazione di pelle che tira (questa sensazione mi fa accorgere immediatamente che l'occhio sta cominciando a sporgere).
mi sono recata decine di volte da oculisti diversi, ho fatto una tac senza contrasto, un'ecografia, tutti i possibili esami oculistici per pressione dell'occhio, spessore, sporgenza (che risulta essere di circa 3 mm quando l'occhio non protrude) nonchè gli esami per la tiroide. tutto è risultato negativo e nella norma.
i medici si sono rifiutati di usare il contrasto per fare un'altra tac in quanto sono un soggetto poliallergico (allergie alimentari a cipolla, assenzio, allergie polliniche a ulivo, allergie da contatto a svariati metalli tra cui il nickel),
il disturbo è più pronunciato quando cambio posizione (da stesa a eretta, se spazzolo i capelli a testa in giù), quando fa caldo, quando sono al sole (la luce mi provoca anche dolore all'occhio), se premo sull'occhio.
l'oculista mi ha detto chiaramente che non sa quale possa essere la causa del mio problema, il medico di base non sa da chi mandarmi e da quanto ho capito solo una tac con contrasto potrebbe togliere qualche dubbio, esame che nessuno accetta di farmi.
la mia prima oculista aveva ipotizzato che potesse esserci un vaso sanguigno dietro l'occhio che si gonfiasse ripetutamente, e sembrava preoccupata. mi ha solo detto di continuare a fare visite di routine.
il secondo oculista ha glissato sul problema e ne ha trovati altri (nervo ottico danneggiato, imputabile a miopia) senza dare peso alle mie lamentele.
siccome il problema si è molto acutizzato, tanto da rendermi quasi impossibile guidare, mi rivolgo al vostro consiglio in quanto non so più da chi recarmi per ottenere risposte.

aggiungo che mio padre soffre di glaucoma (ma la mia pressione oculare è nei limiti), mia madre ha il diabete e il mio colesterolo è sempre stato alto.

non prendo alcun tipo di medicinale, evito i fans per via di reflusso esofageo e non ho problemi dentali che possano far pensare a una nevralgia causata da un dente. anti infiammatori e anti dolorifici non hanno alcun effetto sul movimento in and out dell'occhio.

grazie mille a chiunque potrà darmi un consiglio

[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
16% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
salve,
sicuramente la sua condizione merita un approfondimento diagnostico, potrebbe trattarsi di un angioma o di un aneurisma, sicuramente se pulsa è un vaso. quindi una tac con mezzo di contrasto chiarisce la situazione anche se devo dirle che una tac semplice già di suo è un ottima soluzione e avrebbe messo in evidenza qualche anomalia.
certamente in assenza di un esame specialistico radiologico risulta difficile fare diagnosi,potrei consigliarle un'ecografia oculare per completezza, non invasiva e diagnostica.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Dr Munno, grazie per la sua risposta.
specifico che non sento l'occhio pulsare, lo sento sporgere e rientrare, è un movimento lento ma visibile.
come ho detto nel post precedente, anni fa feci una risonanza senza contrasto e anche un'ecografia oculare, entrambe risultate negative.
non so a chi rivolgermi per fare una tac con contrasto in quanto ogni medico me la sconsiglia per via delle mie molte allergie.
proverò nuovamente a chiedere al mio oculista o a cambiare professionista e cercarne uno direttamente in ospedale se il mio non saprà da chi mandarmi.
nessuno sembra volersi prendere il rischio di una reazione avversa al mezzo di contrasto.
grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
16% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
in ogni caso se non la effettua da due anni vale la pena ripetere l'ecografia dal momento che è un esame assolutamente non invasivo.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it