Utente 398XXX
Buonasera
Scrivo per un consulto riguardo a uno strano problema che insorge con nuovi occhiali.ho 31 anni e dopo 10 anni necessito lenti nuove per. Occhiali da lavoro( al.pc o.leggendo).
Ad aprile vado da un.oculista e rifaccio le lenti degli occhiali.mi fa una visita strana, provandomi prima la vista ad un.Occhio e poi all altro, senza farmi mai vedere il tabellone con le lenti nuove e con entrambi gli occhi.io mi fido, ritiro gli occhiali e l occhio sinistro vede male, come se la lente fosse veramente troppo forte. Però mi dico che sarà l abitudine. Dopo due mesi quell occhio mi si irrigidisce molto e fa un.gran male. Vado allora a far controllare vista e lenti dall.ottico di fiducia da cui va tutta la famiglia. Mi prova la vista e asse e diotrie del.sinistro erano effettivamente errati. Io sono leggermente miope e astigmatica di _1 sul destro e lui mi consiglia dei progressivi x.non affaticare gli.occhi già provati, anche perché ha rilevato un leggero deficit di convergenza. Dovuto probabilmente al fatto che lavoro cn pc e smartphone. Morale: dopo due giorni ho una fortissima pressione alle tempie, mal.di testa, fronte e occhi che sento tirare verso il centro( verso il naso) e occhio sinistro rigido all esterno. Ho avuto anche nausea e dopo tre gg che non li.porto ancora ho vertigini e muscoli di testa e fronte inorriditi. Mi hanno detto che gli.occhiali un.po di.rigidità oculare la portano ma così mi sembra eccessiva e soprattutto sembra strano che sia sempre un solo.Occhio a soffrirne. Sono stata sfortunata io o ho.qualche problema ai muscoli oculari? Premetto che non ho tiroide o malattie particolari. I miei vecchi occhiali di cui nn ricordo le diottrie non.mi.hanno mai causato fastidi, ora se li metto non capisco se mi fanno bene o male a quell occhio sinistro.
Grazie e scusate la lunghezza del messaggio.

[#1] dopo  
Dr. Emmanuele Ribera

20% attività
4% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
senza scendere nel merito del suo difetto refrattivo, che deve essere valutato esclusivamente mediante un accorto esame optometrico, è fondamentale chiarire che al di sotto dei 40 anni di età ( e lei ne ha 31) un soggetto miope sano non necessita di alcuna correzione per vicino ne tantomeno di lenti progressive. Infatti una buona correzione per lontano permette all'occhio di accomodare per la visione da vicino senza sforzo alcuno.
Per cui le consiglio di rifare il controllo della refrazione ponendo attenzione alla visione ed al confort visivo da lontano che deve corrispondere anche ad una buona visione da vicino.
Dr. Emmanuele Ribera Specialista oculista
PO S.M.d.P.Incurabili ASL/NA1
TEL.3358356145

[#2] dopo  
Utente 398XXX

La ringrazio per il chiarimento.
Mercoledì effettuero' una nuova visita oculistica per trovare gli occhiali adatta. Ora sto utilizzando a lavoro e per guidare i miei vecchi occhiali e sto decisamente meglio. Certo non sono corretti, perché col sinistro vedo meglio senza metterli mentre col destro vedo pocp bene le luci perché mancano della correzione astigmatica..ma non ho ne dolore agli.occhi ne sensazione di muscoli oculari rigidi. Secondo lei da cosa è stata causata questa rigidità oculare? Lente mal centrata o aver portato per due mesi una gradazione scorretta?

Buona giornata e buon lavoro.