Utente 460XXX
Salve,
sono un idoneo non vincitore del concorso per 814 Vigili del fuoco bandito nell'ormai lontano 2008.
Si sta avvicinando il momento della chiamata a visita di idoneità, a distanza di ben 7 anni dalla pubblicazione della graduatoria, è avrei bisogno di un chiarimento riguardante la nuova direttiva riguardante la chirurgia refrattiva.
Sono miope e non raggiungo il visus richiesto di 14/10, quindi sono costretto a ricorrere alla chirurgia refrattiva per poter avere l'idoneità.
In questa sede ho trovato informazioni riguardo la nuova direttiva sanitaria che ammetterebbe la correzione non più solo per mezzo di intervento con modalità PRK, ma bensì anche con la tecnica LASIK.
Il mio dubbio è sulla retroattività di questa direttiva.
Secondo voi, in sede di valutazione d'idoneità, la nuova direttiva ha validità anche nel mio caso, con un concorso bandito nel 2008?
Dopo visita dal mio oculista, sono risultato idoneo al trattamento sia per mezzo PRK che LASIK, ma non vorrei trovare parere contrario, nel caso ricorressi al LASIK, al parere dei medici ministeriali.
La mia domanda quindi è semplice : vado sul sicuro ricorrendo alla tecnica PRK o opto per la più moderna e comoda (per il decorso post operatorio) LASIK?
Chi potrei interpellare per chiedere chiarimenti in merito? Al mio comando provinciale non hanno saputo darmi risposta.
Dove posso inoltre trovare una copia della direttiva?
Ringraziano anticipatamente per la cortese attenzione.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Enzo D'Ambrosio

36% attività
16% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
dal punto di vista legale non saprei, forse conviene rivolgersi ad un avvocato esperto di concorsi nelle FA.
Dal punto di vista oculistico direi però di effettuare la PRK per risolvere l'impasse burocratica. Inoltre io consiglio più spesso la PRK, è vero che il decorso è più lungo, ma la complicanza più frequente (comunque rara) ovvero l'Haze è gestibile farmaclogicamente nella maggioranza dei casi. La LASIK, anche questa raramente, può presentare problemi del lembo, più difficili da trattare e risolvere, inoltre lesionando i nervi corneali un po più profondamente è più incline a dare secchezza oculare a lungo termine, che è molto fastidiosa.
Se successivamente necessita di chiarimenti saremo a disposizione.

Mi faccia sapere eventuali novità.

Cordiali Saluti
Dr. Enzo D'Ambrosio - Centro Mediterraneo Uveiti
Centro Oftalmico D'Ambrosio - Taranto
www.centroftalmicodambrosio.eu - cercaci su Fb!