Utente 479XXX
Salve a tutti, sono nuova, scusate il disturbo. Vi scrivo per avere un vostro consulto su un qualcosa che mi sta preoccupando abbastanza. Quante e quanti di noi fanno tante di quelle cavolate per poi pentirsene successivamente... ed io sono una di queste. Spesso e volentieri, precedentemente non con molta regolarità, e successivamente con una discreta regolarità, ho strappato alcune ciglia con la pinzetta, alcune volte nella zona centrale, solo perchè corte, e spezzate e mi infastidivano una volta aver messo il mascara, mentre ho tolto più spesso quelle presenti nella zona esterna della palpebra superiore, ovviamente togliendo anche il bulbo stesso in entrambi i casi. Anche nel caso di quelle tolte nella zona esterna della palpebra superiore, le toglievo perchè a volte mi davano fastidio, "incastrandosi" alle ciglia esterne della palpebra inferiore, o perchè come nel caso di quelle centrali, quelle in fase di crescita, una volta messo il mascara mi davano fastidio. So che è un comportamento alquanto stupido, di fatti adesso me ne sono pentita, notando inoltre che proprio sulla palpebra esterna le ciglia sono diverse dalle altre, o quantomeno da come erano precedentemente, ovvero appaiono più sottili, con una diversa curvatura, verso l'alto ovviamente, ma con la parte finale ad uncino che le fa incastrare alle altre ciglia vicine, inoltre sembra che abbiano perso pigmento, mentre ce ne sono alte in crescita che sembra stiano crescendo trasversali e non con la loro normale curvatura... chiedo quindi un vostro gentile consulto, secondo voi, lasciando crescere e cadere normalmente le ciglia, senza intervenire in nessun modo, senza più commettere gli errori del passato, le cose possono tornare come prima, oppure ormai il sito in cui crescono le ciglia presenti sul lato esterno della palpebra superiore si è ormai indebolito, dando vita a ciglia deboli, sottili e senza pigmento? Inoltre secondo voi quelle in fase di crescita prenderanno la corretta curvatura? Avevo anche pensato al siero nanolash. Il mio obiettivo è quello di ottenere le ciglia come una volta, quindi vorrei capire se questo fenomeno è in qualche modo reversibile, o se togliendo ho causato un danno irreversibile... Vi ringrazio, rimango in attesa di un vostro gentilissimo riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
signorina buonasera

SUE DOMANDE

1) lasciando crescere e cadere normalmente le ciglia, senza intervenire in nessun modo, senza più commettere gli errori del passato, le cose possono tornare come prima?


Risposta
Si certo
ma non faccia piu’ stupidate

2)....vita a ciglia deboli, sottili e senza pigmento?

risposta
dia tempo
al tempo

3) quelle in fase di crescita prenderanno la corretta curvatura?

risposta
si certo

4) Avevo anche pensato al siero nanolash.

risposta
ma non ha promesso che non faceva piu’ stupidate?

5) togliendo ho causato un danno irreversibile?

risposta
penso proprio nessun danno irreversibile!
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 479XXX

La ringrazio di cuore dottore per le sue risposte, quindi lei pensa che smettendo con queste cattive abitudini, dando tempo a tempo, quasi sicuramente la situazione tornerà alla normalità? Rispettando il corretto ciclo di vita quelle sottili cominceranno nuovamente ad inspessirsi e riacquisire il loro naturale pigmento, mentre quelle che stanno crescendo prenderanno la curvatura corretta? Mi scusi per queste domande, ma ci tengo affinchè le cose si ristabiliscano. Non sarebbe utile nutrire le ciglia in qualche modo, ad esempio con dell'olio di ricino? La ringrazio ancora per le sue risposte.