Miodesopsie in aumento

Ho 33 anni, ricordo la visione di un “ vermetto” trasparente fin dalle elementari quando giocavo per lungo tempo ai videogiochi e stropicciandomi gli occhi.
Da 4-5 anni la presenza di miodesopsie, soprattutto scure e ben più fastidiose si è fatta più fastidiosa a causa dell’aumentare in lunghezza e numero di esse.
In condizioni di stress e agitazione le notò di più .
Ho notevole fastidio nel quotidiano .

Inoltre in un paio di occasioni unellmultimo anno mi è capitato di vedere lampi di luce e “stelline “ risoltesi in pochi secondi, soprattutto tentanto di volgere forzatamente lo sguardo all’indietro.

Vorrei sapere se l’aumento delle miodesopsie possa essere associata anche al sintomo “ luminoso” ( seppur sporadico) e se possa significare una qualche condizione su cui intervenire ?
In secondo luogo vedendo diversi articoli di Vostri colleghi il laser per l’eliminazione delle formazioni del vitreo sembra essere sicura ed effettivamente efficace. È così ? Vi sono centri / professionisti che consigliereste per tale valutazione ed eventualmente intervento laser ?

Grazie e buon lavoro
[#1]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 570 396
buona serata


sue domande
1) un paio di occasioni unellmultimo anno mi è capitato di vedere lampi di luce e “stelline “ risoltesi in pochi secondi??

Risposta
VISITA MEDICA OCULISTICA??
FUNDUS OCULI??


2)Vorrei sapere se l’aumento delle miodesopsie possa essere associata anche al sintomo “ luminoso” ( seppur sporadico) e se possa significare una qualche condizione su cui intervenire ?

risposta
in genere i FOSFENI sono legati a trazioni vitreoretiniche
o rotture retiniche
VISITA MEDICA OCULISTICA??
FUNDUS OCULI??

3)il laser per l’eliminazione delle formazioni del vitreo sembra essere sicura ed effettivamente efficace. È così ?

risposta
SI in casi selezionati SI
ma prima è necessario pensare alla SUA RETINA





MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita medica specialistica oculistica o il rapporto diretto con il proprio medico di base curante.

I contenuti scientifici sono scritti GRATUITAMENTE dai professionisti: medici specialisti oculisti.


È vietata la riproduzione e la divulgazione anche parziale senza autorizzazione.

Veda le Linee Guida per l’uso dei consulti online.

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo dott Marino,
Ho eseguito circa 3 mesi fa l’ultima visita oculistica , nella quale non si è evidenziato nulla di anomalo a quanto mi ha riferito l’oculista ( non so se l’esito dell’esame possa esser stato alterato dal non avermi instillato il collirio ?)

La visita precedente era stata eseguita circa un paio di anni prima, presso altro specialista, esame completo con collirio e misurazione della pressione oculare e non si era evidenziato nulla.

Devo ripetere la visita a breve facendo attenzione all’uso di collirio per esaminare meglio l’occhio?

È possibile la presenza di questi sintomi senza alterazioni rilevabili?
E in caso quali rimedi posso applicare? Grazie

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test