Cataratta e miodesopsie

Buonasera gent.mi dottori,
mi rivolgo a voi perchè sono preoccupata.
Presto dovrò necessariamente sottopormi all'intervento di cataratta dx e siccome accuso già da alcuni anni fastidiose miodesopsie, mi è stato anticipato che dopo l'intervento i corpi vitreali li avvertirò con maggiore intensità grazie al nuovo cristallino. Ebbene, già sono preoccupata per l'operazione stessa che mi inquieta sia x l'esito che per la procedura e....l'idea di dover convivere con le miodesopsie oltretutto in modo ancora più marcato.mi scoraggia notevolmente.

Chiedo Vs gentile parere Grz mille
Cordialità M.
[#1]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 570 396
mia cara amica

fare la cataratta è necessario e dobbiamo fare l’intervento!

Per le miodesopsie invece le tratteremo in qualche MODO,

ma ora creiamo delle PRORITA’ ...


Ed operarsi di cataratta è una necessità!!

BUON NATALE

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno gentile dott. Marino, mi tranquillizzi ho tanta paura di questo intervento...a dire il vero + che altro mi fa impressione..inoltre temo di non riuscire a tenere gli occhi ben fissi.

Grazie mille , contraccambio di cuore gli auguri anche a Lei con la max stima che, estendo anche alla sua simpatia! M.
[#3]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 570 396
signora

il suo oculista le chiederà di fissare una luce

durante l’intervento e la aiuterà a tenere occhio dritto

TRANQUILLA

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grz! non si tratta del 'mio' oculista, ma bensì il Dr che sarà di servizio in quel giorno specifico.
Speriamo in bene!

Rinnovo gli auguri. Cordialmente saluto e ringrazio! M.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno gent.mo dr L. Marino,
mi scusi se riprendo questo consulto, purtroppo si è verificato un avvenimento del tutto inaspettato!
Da 3 anni e mezzo non avevo + riscontrato recidive di FA, ma ieri 4-1 avendo i corso da parecchi giorni febbre e tosse secca, si è presentata una recidiva di fibrillazione atriale.
A parte la mia ENORME DELUSIONE, (nel 2015 ho subito un intervento in torascopia con isolamento delle vene polmonari x debellare la FA) vorrei ora gentilmente sapere se secondo Lei questa recidiva potrebbe intaccare in qualche modo sia la modalità dell'intervento (x es. sull'anestesia) o sul buon esito del medesimo.
In definitiva potrebbero esserci più problemi ora?
Sono ancora più in ansia.
Attendo x favore gentile riscontro

Grz mille Cordialità M.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dr Marino, perdoni se insisto, ma davvero ci terrei molto ad un suo riscontro, ovviamente quando ha un attimo di tempo da dedicarmi!
Grazie mille. Cordialità
[#7]
dopo
Utente
Utente
Dott. Marino x favore, proprio nessuna risposta per me!

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test