Palpebra sinistra che vibra

Buongiorno.
Sono una signora di 53 anni e da circa due mesi avverto una fastidiosa vibrazione (tremolio) alla palpebra superiore sinistra.
L'episodio si ripete circa 15-20 al giorno e dura qualche secondo, fino a una decina di secondi consecutivi.
Ho notato che se starnutisco o sbadiglio la vibrazione si innesca quasi sempre, però è indipendente da altri fattori, tipo il lavoro al computer o l'uso del display del cellulare.
L'occhio non è arrossato, nè prude, nè brucia e la vibrazione è del tutto indolore.
Il mio medico di base non dà importanza alla cosa, imputandola a stress o stanchezza.
A me però non pare di essere particolarmente stressata o stanca: riposo il giusto e - fatalità - la vibrazione si verifica spesso anche al mattino appena sveglia, quando ancora non ho aperto gli occhi (quindi chissà, magari succede anche quando dormo).
Visto che la cosa dura da parecchio tempo, è opportuno che esegua degli accertamenti? Una visita oculistica o neurologica?
Potrebbe essere un problema serio?
Grazie per l'attenzione.
[#1]
Dr. Enrico Rotondo Oculista 3,4k 82 3
Buongiorno, il suo disturbo si chiama Blefaroclono, è una contrazione involontaria dei muscoli palpebrali non accompagnata da altri sintomi, qualche volta è effettivamente associata a condizioni di stress, ma spesso di legata a disturbi elettrolitici causati da insufficente idratazione, si assicuri di bere molta acqua (almeno 2 litri al giorno) e casomai associ una integrazione alimentare con prodotti a base di potassio e magnesio, in ogni caso un consulto con un oculista risulterebbe utile per escludere altre cause possibili.
cordialmente

Dr. Enrico Rotondo
Responsabile Day Service Chirurgico - PTA di Gagliano del Capo (LE)
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua risposta, dottore.
Credo però che il disturbo da me lamentato non sia associabile a carenza di idratazione o a scompensi elettrolitici, dato che per abitudine bevo da 2 a 2,5 litri di acqua naturale al giorno e assumo da tempo degli integratori di magnesio e potassio suggeritimi dal medico di base.
Nel frattempo sono stata visitata da una neurologa, che non ha rilevato niente di anomalo e ha ribadito che il disturbo - se ho capito bene legato a un malfunzionamento dei gangli alla base del cervelletto - non è preoccupante, anche se fastidioso.
Mi farò comunque vedere anche da un oculista.
Cordialità.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio