Utente
Salve a tutti,
Sono un ragazzo di 22 anni e 2 giorni fa, dopo aver trascorso un bel po' di tempo al computer, ho sentito come una sensazione di corpo estraneo nell'occhio destro (come pietruzze); ho, quindi, cominciato a strofinare, ma non passava, quindi ho supposto che si trattasse di secchezza oculare, dal momento che questo fenomeno mi è già successo in passato (specialmente in estate).

Tuttavia, a differenza delle volte precedenti, in cui mi sono bastate un paio di gocce lubrificanti per risolvere il problema in un paio di orette, questa volta il problema persiste.

Adesso sto usando 'Stilla gocce Forte' per 3 volte al giorno, ma a parte un momentaneo sollievo, non sembrano fare molto.

Ho notato che nella parte sinistra dell'occhio, tra l'altro, si sono formate piccoli capillari rossi e spesso l'occhio tende a lacrimare di per sé, cosa che mi provoca bruciore (specialmente in quella parte dell' occhio).

Inoltre al mattino mi sveglio sempre con della roba biancastra/giallognola appiccicosa tra le ciglia (anche all'altro occhio, sebbene non avverta nessun problema), che mi impedisce di aprire gli occhi e che quindi lavo via con l'acqua.

Riesco a tenere l'occhio aperto (o solamente chiuso).

il problema è quando devo sbattere le palpebre, il che mi porta a sentire quella fastidiosa sensazione di pietreuzze negli occhi, con conseguente lacrimazione e bruciore.

A questo si aggiunge il fatto che allo stesso tempo si è sviluppato una sorta di raffreddore (probabilmente dovuta alla lacrimazione?).

Mi sento comunque l'occhio molto sensibile e irritato.


Secondo voi, quindi, di cosa potrebbe trattarsi?

E' necessaria una visita oculistica specialistica?

E' una situazione molto molto fastidiosa che, spero, si possa risolvere al più presto.


Grazie mille anticipate per le eventuali risposte.

[#1]  
Dr. Salvatore Troisi

24% attività
20% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Salve. La presenza di secrezioni giallastre fa propendere per un'infezione batterica, probabilmente sovrapposta ad una situazione di base di secchezza. È opportuna una valutazione oculistica per la prescrizione di eventuale terapia antibiotica o antisettica e per un programma terapeutico volto a riequilibrare la superficie oculare.
Dr. Salvatore Troisi
specialista in Oftalmologia

[#2] dopo  
Utente
Salve Dottore e grazie mille per aver risposto. Volevo dirle che, comunque, a distanza di 5 giorni mi sento molto meglio. Il bruciore è sparito, la lacrimazione spontanea è quasi del tutto assente e la sensazione di sabbia negli occhi è quasi del tutto svanita (può capitarmi di sentirla solo al mattino appena sveglio, poi dopo un po' passa). All'inizio non potevo proprio tenere l'occhio aperto, ora invece posso tenerlo aperto normalmente. Inoltre non mi sveglio più con quella secrezione appiccicosa tra gli occhi.
L'occhio continua tuttavia ad essere un po' rosso e lievemente sensibile.
Mi domando quindi: è possibile che si stia risolvendo spontaneamente (forse anche grazie alle gocce lubrificanti)?
Comunque domani, come da Lei suggeritomi, prenoterò una visita oculistica per precauzione.

[#3]  
Dr. Salvatore Troisi

24% attività
20% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
La risposta positiva al trattamento con sostituti lacrimali conferma che il problema maggiore è quello della secchezza (dry eye). La situazione potrebbe ulteriormente migliorare effettuando impacchi caldo umidi, anche con i semplici dischetti per struccare imbibiti di acqua calda (45 gradi) e tenuti sugli occhi chiusi per 5/7 minuti mattina e sera per 15 giorni. Se è ancora presente secrezione al mattino si può aggiungere una associazione antibiotico /steroide per tre volte al giorno per 7/8 giorni. In ogni caso è importante un inquadramento oculistico anche per individuare le cause e programmare il prosieguo del trattamento. Cordiali saluti
Dr. Salvatore Troisi
specialista in Oftalmologia

[#4] dopo  
Utente
Perfetto! Grazie mille ancora per la sua disponibilità.