Utente
Buonasera, mi accodo anche io ad altri utenti nei post vecchi che ho letto dove alcuni hanno dei sintomi molto simili ai miei ma di cui poi non ho la possibilità di sapere che fine abbiano fatto. vorrei un consulto su un sintomo mi crea molta ansia e pensieri di cose gravi e fatali.
In pratica una sera dal nulla dopo una sudata in palestra ho iniziato a vedere sbattendo le palpebre una macchia luminosa di colore bluetto-violetto proiettarsi sul muro a sfondo bianco.
Questa immagine mi ha posto in allarme e sono andato al pronto soccorso oculistico dove mi hanno fatto un fondo dell'occhio.
Si repertano corpi mobili vitreali e un aspetto di retinoschisi nel sett inferiore che il medico non ci ha dato assolutamente peso.
ho fatto un ecografia bulbare con retina aderente.
Tale immagine studiando il fenomeno nei giorni successivi mi sono accorto che non è altro che un immagine luminosa che si genere sbattendo gli occhi da un area di disomogeneità del campo visivo che noto volgendo li sguardo lateralmente.
Tale area ha un aspetto a albume d'uovo, una goccia dietro il vetro, un alone, e la vedo muovendo la testa e gli occhi in senso laterale o dall'alto verso il basso e viceversa.
È proprio questa area che quando poi sbatto gli occhi si illumina e da quell'alone colorato che vedo.
Tale area si muove con il movimento degli occhi.
Segue diciamo le miodesopsie di cui soffro da sempre. Ma non naviga o fluttua si dirige spostando l'occhio ma poi ritorna dove era. Ma questa non è una Mosca volante e neppure il famoso vermicello.
Come dicevo sembra un albume d'uovo galleggiante, un alone nel campo visivo, un cerchio.
un qualcosa che riflette in qualche modo la luce.
Questo perché in ambienti dove vi è la luce del sole, appare trasparente, mentre dal passaggio buio luce artificiale o in zone di penombra o in zona a forte illuminazione artificiale su pareti bianche appare di colore bluastro scuro/marroncino. Al buio non è visibile come non è visibile nelle superfici scure in questo assume il colore della superficie stessa. Ad occhio chiuso non è visibile
La particolarità è che mentre questo cerchio laterale è presente al volgere dello sguardo, l'illuminazione dura invece lo stesso tempo che l'occhio impiega a chiudersi ed aprirsi dell'ammiccamento per poi scomparire totalmente.
Al seguire dell'altro ammiccamento il fenomeno si ripete e così potrei farlo ripetere per l'intera giornata.
Un altro fenomeno che noto è che riesco ad avocare tale area circolare anche ponendo l'indice del dito sotto la palpebra inferiore Andando a massaggiare delicatamente tale zona.
Facendo su e giù con il dito sotto la palpebra sembra che la faccio rimbarsare sul dito.
Non ha una durata nel tempo, non copre quello che ce dietro in quanto gli fluttua sopra, non soffro di mal di testa. Non ho visione di lampi né a occhi chiusi né a occhio aperti. Guardando dritto davanti a me non noto tale area, non ammiccamendo non creo nessun fenomeno visivo. Sono andato ad un ulteriore visita oculistica. 10/10 bilaterale, Pressione oculare nella norma, Macula, disco ottico, sistemi diottrici trasparenti. Mi consiglia lacrimale artificiali anche perché il fenomeno si manifesta in ammiccamento e gli aveva attribuito un problema del film lacrimale. Spavento gli ho chiesto se fosse un tumore mi ha detto che potevo cancellare la parola tumore. (anche se ne ho paura)
L Ho fatto campo visivo GDH nei limiti della norma, ecografia tronchi epiaortici normale, visita dal neurologo nessun deficit. Attribuisce tutto a ansia e vitreo. L'oculista un 3 consultato mi ha parlato di problemi vitreali con la raccomandazione di bere acqua e usare integratore che praticamente porta il nome del vitreo, molto originale come nome. Concludo dicendo che non ho mai avuto problemi visivi, l'occhio sinistro non ha nessun problema, non ho appannamento visivo, non vedo cose distorte, il campo visivo è completo perifericamente. Non vedo aloni attorno alle luci, non ho sensazioni di vedere diverso tra i due ne di vedere meno la notte
Vorrei un gradito vostro parere su questa sintomatologia.
Grazie

[#1]  
Dr. Daniele Di Clemente

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
certo la delicatezza e la complessità del suo caso ritengo rendano consigliabile una second opinion di sintesi , coadiuvata da esami diagnostici di supporto e di approfondimennto.
cordiali saluti
DDC
Dr. DANIELE DI CLEMENTE

[#2] dopo  
Utente
Scusi dottore, direi un 6 opinione.
Esami come 5 fondi dell'occhio e un ecografia bulbare. .... praticamente ho trovato i 5 dell'Ave maria?
Mi toglie una curiosità, siccome che mi viene detto che se riguarda il vitreo esse si ha che girando lo sguardo essa trasla , guardando verso destra si sposta a destra dirigendosi verso destra e ritornanto alla posizione iniziale ritorna dove era inizialmente. Corretto?