Cataratta secondaria

Ho recentemente avuto una diagnosi di cataratta secondaria.
L’oculista mi ha detto che in pochi minuti può essere risolta con un trattamento laser.
Vorrei chiedere maggiori spiegazioni sulla procedura perché è stato molto sbrigativo.
Perché si è formata questa cataratta secondaria?
L’intervento ha presentato delle difficoltà?
Sono stato operato circa 4 mesi fa ma da allora non ho mai visto chiaramente da allora.
Conosco tante persone che subito dopo l’intervento non hanno avuto alcun problema
[#1]
Dr. Stefano Russo Oculista 32 3
Lei soffre di una opacizzazione dell’involucro (capsula) che avvolge parzialmente il suo cristallino artificiale.

L’intervento di cataratta ha volontariamente lasciato al suo posto la capsula del suo cristallino.

L’opacizzazione della capsula (l’involucro del cristallino) avviene in circa il 30% dei casi negli anni seguenti all’operazione della cataratta.

Questa capsula, che avvolge il cristallino artificiale nei mesi ed anni successivi all’intervento di cataratta, può perdere la sua trasparenza perché alcune cellule all’interno proliferano sulla superficie. Il laser ha la funzione di rimuovere questa opacità creata da queste cellule.

L’intervento (capsulotomia) si effettua in ambulatorio: il paziente è seduto davanti all'apparecchio laser.

Generalmente basta una sola seduta.

Dott. Stefano Russo

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie,
È stato chiarissimo!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio