Utente
Salve, circa due settimane fa mi sono state fatte delle otturazioni al molare e premolare in basso a sinistra, eliminando delle vecchie otturazioni su cui erano presenti delle carie.
Il mio dentista mi ha detto che le otturazioni che avevo erano state fatte male perchè troppo poco profonde. Nel rifarle quindi ha deciso di farle più profonde in modo che avessi un'occlusione migliore. Anche sui molari in basso a destra evevo delle carie e quindi ha tolto le vecchie otturazion e le ha rifatte più profonde. Adesso però ho un continuo scricchiolio alla mandibola nella parte sinistra. Il dentista mi ha detto che rimarrà per sempre perchè le otturazioni che avevo più alte hanno causato il consumarsi della cartilagine della mandibola. Ho inoltre fastio al collo e dietro l'orecchio (sento tensione muscolare e a volte dolore). Quando mangio ho sempre tutti i denti indolenziti. Prima del trattamento però non avevo nessun fastidio... E' sbagliato pensare di voler ripristinare la precedente situazione?

Grazie

[#1]  
Dr. Gianluca Bianco

24% attività
16% attualità
0% socialità
MARANO DI NAPOLI (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Gentile paziente,
le otturazioni "più profonde" devono comunque stabilire dei contatti occlusali con i denti opponenti.E' importante che non siano precontatti, del resto credo che se le vecchie otturazioni non fossero state idonee in questo senso lo avrebbe capito da sè.
Faccia nuovamente controllare dal suo odontoiatra l' occlusione ottenuta a seguito degli ultimi lavori ricostruttivi eseguiti.
Saluti
Dr.Gianluca Bianco
Odontoiatra

[#2]  
Dr. Marco Squicciarini

20% attività
16% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentilissima Signorina,

leggendo la sua mail le posso solo dire che probabilmente nel ripristino delle sue otturazioni alcune di esse sono o troppo alte o troppo basse.
La dimensione verticale puo' provocare i fastidiosi sintomi che lei rappresenta.
In Francia anni or sono hanno fatto degli studi su rialzi occlusali sperimentali e si erano provocati sintomi come quelli da lei indicati.
Di sicuro il collega potra' controllare con facilita' eventuali spessori invisibili ad occhio nudo.
In bocca , purtroppo, "un millimetro sembra un metro".
Esistono comunque in alcune universita' italiane ( provi a verificare in quella piu' vicina a lei) degli strumenti per verificare la occlusione e la normo intercuspidazione,segnalando le anomalie.

cordiali saluti

Dott. Marco Squicciarini -Roma
Dott. Marco Squicciarini
Medico Chirurgo
Specialista in Odontostomatologia

[#3]  
Dr. Bruno Marcelli

20% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, sono certo che il collega le ha sostituito le vecchie ricostruzioni per infintrazione cariosa. In base a quanto descritto, se le otturazioni sono, anche di poco, alte, i fastidi che riferisce possono verificarsi. Il consiglio è di far controllare l'occlusione. I sintomi dovrebbero attenuarsi e scomparire nel giro di pochi giorni. Cordialmente, Bruno Marcelli

[#4]  
Dr. Silvestro Accardo

24% attività
0% attualità
0% socialità
PARTANNA (TP)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
concordo pienamente con i colleghi. la sostituzione delle otturazioni era necessaria per problemi di infiltrazione. basterà verificare la corretta occlusione e tutto andrà a posto

[#5]  
Dr. Fabio Gramaglia

24% attività
8% attualità
0% socialità
CORSICO (MI)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gentile utente,inanzitutto non si critica mai il lavoro svolto da un professionista precedente,ma si cerca di porre rimedio al problema che si presente ala momento.Ora i sintomi che lei ha accusato dopo il trattamento possono ricondursi allo stabilirsi di una nuova occlusione che pero' va controllato con i mezzi piu' opportuni e se e' il caso anche con un consulto da uno specialista in gnatologia.


Dott. Fabio Gramaglia

[#6]  
Dr. Gianni Campobasso

16% attività
0% attualità
0% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2006
Concordo con i colleghi. Le otturazioni se infiltrate, andavano sostituite. I rumori sono di antica data e non possono essere insorti in così poco tempo.

[#7]  
Dr. Al Farouk Al Mureden

16% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2007
I rumori sono brobabilmente di antica data e non possono essere insorti in così poco tempo,si facia controllare l articolazione, la postura,ed eventuale precontatti,in tutta la bocca.

[#8]  
Dr. Massimo Canonica

20% attività
0% attualità
0% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2000
concordo con i colleghi e suggerisco di avvalersi del controllo di uno specialista gnatologo per valutare globalmente l'occlusione,il corretto posizionamento e funzione dell'articolazione e la dimensione verticale d'occlusione.
Dr.Massimo Canonica

[#9]  
Dr. Pietro Convertino

24% attività
8% attualità
0% socialità
ALBEROBELLO (BA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
Gentile paziente le otturazioni non vanno fatte " più profonde " così per semplice giudizio ma si realizzano in base alla lesione cariosa o ad eventuale dentina non più dura!!

Sicuramente come già evidenziato dai colleghi vi è la probabilità che qualche otturazione sia in precontatto.

Se i sintomi prima non esistevano occorre il ripristino immediato dei giusti contatti occlusali, prima che non si stabilizzi una incoordinazione condilo-meniscale permanente!

E per ultimo come consiglio strettamente personale diffidi sempre di coloro che giudicano i lavori altrui in tutti i settori applicativi della vita!!!

Saluti
Dr. Pietro Convertino
Dr. Pietro Convertino
Odontoiatra

[#10]  
Attivo dal 2004 al 2008
caro amico,
null'altro posso aggiungere a ciò che i colleghi han già detto con sapienza.
la saluto affettuosamente
antonio cilio

[#11]  
Dr. Enio Dell'Artino

16% attività
0% attualità
0% socialità
()

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2002
La permuta delle vecchie otturazioni si rende necessaria mediamente, a seconda della tipologia di materiale utilizzato per l'ottuazione stessa mediamente ogni 10, 15 anni. Quando si realizza questa sostituzione quasi sempre, soprattutto se la carie originaria ed eventualmente recidiva era profonda,si verifica una situazione nuova di disagio. Quest'ultimo va dalla semplice sensibilità agli stimoli termici della durata media di 4 settimane, al dolore alla pressione masticatoria.
La sintomatologia che Lei accusa però potrebbe essere attribuibile allo scatenarsi di una sintomatogia ad etiopatogenesi articolare, rifiribile proprio ad una sofferenza dell'ATM.
La sindrome algico disfunzionale che manifesta deve essere valutata attentamente con indagini strumentali e capire la causa che l'ha scatenata.
Cordiali saluti
Dr Enio Dell'Artino
Viale Lavagnini, 45 Firenze
Via Colombo 16/b Scandicci Fi
tel 055 481829 - 499646

[#12] dopo  
Utente
Ringrazio tutti per le cortesi risposte.
Guardando alcune risposte penso di non aver spiegato bene cosa intendevo dire con "otturazioni più profonde". Non conoscendo il linguaggio tecnico spero vogliate scusarmi...
Mi riferivo alla fossetta interna al dente, in pratica il dente superiore penetra di più in quello inferiore, perchè la superfice del dente è più profonda.

Mi sono rivolta ad un altro dentista (perchè il vecchio dentista si è esplicitamente rifiutato di continuare il lavoro).
Il nuovo dentista attribuisce lo scricchiolio della mandibola all'estrazione di un molare (l'ultimo a sinistra appunto) che però risale a circa 8 anni fa. Mi ha detto che è un caso che io l'abbia avvertito adesso lo scricchiolio e che non si può attribuire alla variazione dell'altezza dei denti.

A questo punto non so cosa pensare...