Utente 115XXX
Salve,
Devo sottopormi ad un intervento di ortodonzia fissa per circa un anno, ma visto che mi preoccupa la visibilità dell'acciaio, ho chiesto all'ortodonzista quale fosse una soluzione efficace alternativa. Così lei mi ha parlato di placche in porcellana che hanno il difetto di ingiallirsi in poco tempo. Oltre a questo problema, ce ne sono altri?

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
se sono in porcellana gli attacchi non hanno questo difeto in quanto mantengono le caratteristiche cromatiche, quelli in resina si ingialliscono. sono un pò più difficili nella rimozione che deve essere effettuata con attenzione, tendendo a rompersi quando la si effettua, ma sono esclusivamente questioni tecniche per il professionista.
altro non c'è
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gli attacchi di buona qualità si mantengono integri per lungo tempo.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#3] dopo  
Dr. Gianluca Bianco

24% attività
4% attualità
8% socialità
MARANO DI NAPOLI (NA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Quelli in ceramica non ingialliscono, ma per velocizzare gli spostamenti è bene che abbiano lo slot in metallo.
Dr.Gianluca Bianco

[#4] dopo  
Dr. Paolo Passaretti

20% attività
0% attualità
4% socialità
CIVITANOVA MARCHE (MC)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
Diciamo che quelli in porcellana o zaffiro sono davvero molto belli (trasparenti, poco visibili). Ma il filo che ci passa in mezzo è comunque in metallo, e questi attacchi nel complesso sono più delicati degli attacchi metallici e danno più problemi. Se vuole, ho una foto sul mio sito dove si vedono. Diciamo che io li uso quasi indifferentemente rispetto a quelli tradizionali.
Dr. PAOLO PASSARETTI medico chir. odontoiatra -Civitanova Marche. http://www.passaretti.it/

[#5] dopo  
Dr. Ivan Gazzola

24% attività
0% attualità
12% socialità
TREVISO (TV)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Gli attacchi in ceramica non ingialliscono, quelli in resina (che all'inizio sono bianchi) invece si.
L'unico modo per avere una cura veramente invisibile è fare ortodonzia linguale (cioè mettere gli attacchi all'interno della bocca), nella sua zona (Roma) ci sono ottimi professionisti.

Cordiali Saluti
Cordiali saluti.

Ivan dr. Gazzola
dr@ivangazzola.it

[#6] dopo  
Utente 115XXX

Grazie a tutti per le risposte. Mi sembra di aver capito che brackets e slot in metallo diano migliori risultati in meno tempo e che i brackets che s'ingialliscono sono di resina e non di porcellana e non capisco perchè la mia ortodonzista non me lo abbia specificato.
Per quanto riguarda l'ortodonzia linguale, proposto dal dr. Gazzola, la mia ortodonzista non la applica perchè dice che è un metodo lento e costoso 3 volte in più rispetto quello normale.

[#7] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
i brakets in eraica vanno benissimo se hnno gli slot in metallo meglio, l'rtodonzia linguale è lenta e costosa nelle mani di chi non la usa, poi ovviamente vi possono essere casi in qui è relativamente difficilie da applicare
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#8] dopo  
Dr. Paolo Passaretti

20% attività
0% attualità
4% socialità
CIVITANOVA MARCHE (MC)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
La sua dottoressa non le ha parlato di attacchi in resina perchè sono talmente scadenti che credo sia inutile usarli... Io mi permetto di esprimere una opinione sulla linguale (che non vuole essere come la volpe e l'uva: nondum matura est...). Si tratta di una tecnica davvero fastidiosa per il paziente. Non risolve tutti i casi, ma si può usare in una minoranza dei casi, ci vuole uno che ci si è dedicato moltissimo, perchè non tutti gli ortodontisti la sanno fare, è lungo doloroso e costoso inutilmente, perchè è un falso problema portare un apparecchio da adulti..
Dr. PAOLO PASSARETTI medico chir. odontoiatra -Civitanova Marche. http://www.passaretti.it/

[#9] dopo  
Dr. Ivan Gazzola

24% attività
0% attualità
12% socialità
TREVISO (TV)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Condivido il fatto che portare l'apparecchio da adulti possa non essere un problema. Non condivido le opinioni espresse sulla linguale.
Certo che è più difficile per l'operatore ma, per la mia esperienza:

1) non è più fastidiosa per il paziente (spesso non da nessun fastidio)

2)può risolvere tutti i casi (ovviamente è necessario saperla utilizzare, essendo diversa dalla solita ortodonzia)

3) non è più lenta nei tempi di trattamento, anzi a volte è più efficace (vedi casi di espansione)

4) non tutti gli ortodontisti la sanno fare (ogni professionista sceglie di approfondire le tecniche che più preferisce)

5) non costa il triplo di una terapia convenzionale (almeno nella mia pratica quotidiana il rapporto è inferiore al doppio)

Cordiali Saluti
Cordiali saluti.

Ivan dr. Gazzola
dr@ivangazzola.it

[#10] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Concordo totalmente con quanto scritto dal dott. Gazzola sulla terapia linguale, punto per punto.
Un conto è dire che la terapia ortodontica, anche se visibile, per un adulto non sia un problema (ma anche questo è discutibile perchè dipende sempre dal paziente e bisognerebbe chiederlo al paziente, non deciderlo noi a priori), altro è denigrare falsamente una tecnica che evidentemente non si conosce
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it