Utente
Egregi dottori, vorrei sottoporvi il mio caso: ho 25 anni e ho un'agenesia dentaria dell'incisivo laterale sinistro. Al suo posto si trova il canino, di grandi dimensioni, e dove si sarebbe dovuto trovare quest'ultimo è ancora presente il canino da latte che il mio dentista ha detto essere anchilosato (spero si dica così). L'altro incisivo latarale risulta essere invece più piccolo, ma nel complesso stona ovviamente il canino a fianco degli incisivi. Ora più volte in passato mi era stato consigliato di ricorrere a terapia ortodontica per spostare il dente nell'apposita sede ma ho sempre rifiutato (e rimpiango ciò di cui ne farò tesoro per degli eventuali figli). Penso che la terapia ortodontica oggi per me sia di difficile attuazione sia per la tempistica che so possa impegnare sia per gli aspetti "sociali" del caso in considerazione della mia attività professionale. Mi sono informato in rete e ho letto che ci potrebbero essere delle soluzioni alternative "parziali" quali la trasformazione del canino in incisivo (una "caninoplastica", direi). Ma anche questo direi che potrebbe essere di effetto limitato per le dimensioni del canino stesso. Per ultimo ho letto delle faccette in ceramica, che vengono ormai utilizzate anche per risolvere situazioni "complicate"; potrebbero fare al mio caso? ossia potrebbero "ricoprire" il mio sorriso per renderlo migliore?
vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
escludendo a priori l'ortodonzia che comunque potrebbe effettuare con successo funzionale ed estetico in virtù della presenza del canino da latte in sede le alternative le ha descritte già lei
coronoplastica del canino con faccetta o capsula in zirconio, o ceramica pura comunque e anche del laterale controlaterale che più piccolo( conoide) dovrà essere parzialmente essere aumentato di dimensione, se vi è la possibilità per rendere più simmetrica la "plastica" delle corone. probabilmente rimmarrà però un'asimmetria delle linee mediane e prima o poi dovrà sostituire il canino da latte con un impianto ma per questo potrebbero passare molti anni se la radice attualmente è in buone condizioni
io afferirei al suo posto da un collega specialista o comunque molto esperto in ortodonzia che studi il caso e le spieghi l'eventuale trattamento prima di bypassarlo; attualmente nei nostri ambulatori l'ortodonzia negli adulti è una importante realtà coinvolgendo anche il 40-50% dei pazienti ortodontici
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2]  
Dr. Alessandro Cappelli

40% attività
0% attualità
16% socialità
ASCOLI PICENO (AP)
AMANDOLA (FM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Le soluzioni sono quelle che le ha illustrato il collega.
Vorrei suggerirle pero'ì prima di limare il canino per fare una corona di fare fare una ceratura diagnostica, cioe' di fare una simulazione di come potrebbe essere l'estetica del suo gruppo frontale modellando in cera una eventuale corona.
Inoltre e' importante sapere quanto e' piccolo il laterale controlaterale per evitare di aggravere un inestetismo con un'altro piu' grave tenendo conto che il canino ha comunque una base di emergenza molto ampia e conseguentemente anche il laterale sara' ampio alla base con il rischio di av ere un effetto estetico "quadrato".
IN definitiva e' una valutazione che andra' fatta da una persona competente in protesi estetica se scegliera' la strada protesica o in ortodonzia ( che anche io le consiglio) se scegliera' la strada ortodontica.
Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

[#3]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Egregio utente, se la sua perplessità è di ordine puramente estetico, l'unica terapia che può ridarLe un sorriso armonico ed "anatomicamente bello" è quella ortodontico-implantare. La sua età non è assolutamente vincolante. Si deve solo affidare ad un buon ortodontista ed ad un altrettanto valido implantoprotesista. Per la tempistica, beh, considerando anche la presenza del canino da latte, in 12 mesi credo dovrebbe farcela. In ogni caso il collega al quale deciderà di affidarsi Le darà i tempi esatti.
Cordialmente
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#4] dopo  
Utente
egregi dottori, vi ringrazio per le rapide risposte, sono a farVi alcune precisazioni e chiederVi ulteriori chiarimenti.
Ancora tempo fa con il mio dentista si era parlato di fare questo trattamento ortodontico e si era già proceduto ad alcune stime di base: facendo una lastra si era visto che la radice del canino da spostare risultava essere allineata con il canino, quindi in parole povere e scusate la semplicità, il canino non era cresciuto "di traverso", come tempistica mi aveva paventato circa un anno e mezzo per spostare il dente con la sua radice al posto del canino da letto e poi sei mesi per l'implantologia. Ovviamente le mie preoccupazioni erano per l'anno e mezzo in cui tra l'altro man mano si sarebbe vista una finestrella sempre più larga in parte all'incisivo. Per questo motivo non mi sono affidato allora all'ortodonzia sbagliando e tutt'ora magari sbaglio nel non fare questo passo.
Ovviamente mi sembrava più "semplice", perdonate il termine, procedere con questi interventi di "plastica" anche perchè sostanzialmente il mio sorriso di fatto fa vedere solo la parte inferiore dei denti superiori e la grossa differenza a livello di corone tra il canino "laterale" e l'incisivo laterale non si percepirebbe.
In merito alla ceratura diagnostica vorrei sapere dove fosse possibile eseguirla ed i costi della stessa in quanto ho provato a fare qualche prova di fotoritocco (che non può assolutamente rendere la tridimensionalità della situazione e senza sapere le effettive problematiche) che però mi aveva dato un esito abbastanza positivo.
in attesa, vi ringrazio ulteriormente

[#5]  
Dr. Gianpiero Deluzio

24% attività
4% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
La ceratatura diagnostica è una simulazione in cera della possibile futura forma dei denti. Potrà realizzarla nello studio a cui si è rivolta con l'ausilio del laboratorio odontotecnico.
Dr. Gianpiero Deluzio
Odontoiatra

[#6]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
i tempi ortodontici per una terapia in un adulto non sempre sono standardizzabili soprattutto con i canini inclusioni
lei sottovaluta purtroppo l'aspetto più importante in un paziente giovane che è l'aspetto funzionale e non l'estetico giustamente molto importante per lei ma anche nel nostro lavoro quotidiano per noi. e la funzione non corretta potrà nel tempo determinarle qualche problema
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#7] dopo  
Utente
condivido pienamente quanto dice dr. Finotti, in effetti dovrei tener conto anche dell'aspetto funzionale.
Diciamo che sono molto indeciso sul da farsi. A gennaio nella visita di controllo che faccio regolarmente ne parlerò ancora con il mio dentista sperando di prendere una decisione definitiva; d'altronde penso si possa capire e sappiate che le problematiche nell'età adulta nel portare l'apparecchio ortodontico siano diverse dal metterlo in età infantile.

[#8]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
sono d'accordo con lei ma le confermo che ormai i nostri ambulatori vedono una percentuale quasi comparabile di pazienti ortodontici adulti, anche di 40-50aa e più e giovani per cui conosciamo le problematiche legate al lavoro e alla vita sociale ma sapiamo con la collaborazione dei pazienti superarle, per cui ci pensi bene e se posso senta un parere da altro collega specialista in ortodonzia o comunque molto esperto in ortodonzia
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#9] dopo  
Utente
sono ancora a disturbarvi per chiedervi se qualcuno di voi mi sa indicare un centro dove recarmi per una valutazione di massima per eseguire una ceratura e i pro e i contro della eventuale modifica del sorriso con faccette ecc. Sono della provincia di Mantova.
Grazie

[#10]  
Dr. Orazio Ischia

32% attività
0% attualità
16% socialità
LIPARI (ME)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Un referente non è difficile trovarlo,il problema è solo come intende risolvere il suo caso,voglio dire che la soluzione non può deciderla sulla base della sua volontà,ma su di una oggettiva valutazione,che parte proprio da questo primo passo.Cordialmente
Dr. orazio ischia odontoiatra
perfezionato in chirurgia orale,implantare,parodontale ,endodonzia,protesi,medicina orale, in odontologia forense,

[#11]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
cerchi uno studio organizzato anche con più specialisti ove vi sia un esperto o specialista in ortodonzia che lòa possa aiutare in collaborazione con l'implantologo
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#12]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, se si esclude l'ortodonzia, come mi sembra abbia deciso, ha valutato l'ipotesi di non fare camuffamenti puramente estetici e lasciare tutto come sta?
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#13] dopo  
Utente
Francamente mi ero deciso a dare una sistemata, ed il mio ragionamento partiva da un fatto meramente estetico: il ragionamento era che se fosse stato possibile, al di là dell'aspetto economico, rendere quantomeno esteticamente migliore il sorriso di quanto è adesso avrei fatto lo sforzo. Ora mi sembra di aver capito che, come comunque pensavo già, la soluzione ortodontica sarebbe l'ideale anche per una correzione funzionale dei denti, mentre le altre soluzioni avrebbero una efficacia estetica tutta da valutare e ovviamente nessun beneficio nella funzionalità.
Il tutto era partito dall'aver visitato il sito di queste mascherine di ceramica, luminers, i cui risultati mi avevano oltremodo stupito in luce anche del fatto che, ne sono consapevole, il mio sorriso con questa scelta non avrà mai una simmetria o una perfezione ma quantomeno potrà esser migliore dello stato attuale.

[#14]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
se il tutto era partito, come dice lei, da delle mascherine spero che i nostri consigli la facciano meditare prima di scegliere
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#15]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Le lumineers non sono il massimo dell'estetica, nonostante quello che dice la pubblicità.
Il massimo si ottiene con delle faccette preparate "ad hoc" su misura (tradizionali faccette in ceramica), ma il dente va un pò limato lo stesso.
Anche la "coronoplastica" comunque "danneggia" il dente, anche se in modo contenuto.

L'ortodonzia le risolve probabilmente il problema alla radice.
Ma, mi creda, in alternativa sarei per non fare nulla.
E le direi la stessa cosa anche se lei fosse una mia paziente, consapevole del riflesso negativo che questo consiglio comporterebbe per le mie "entrate" finanziarie.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#16] dopo  
Utente
Apprezzo veramente la Sua onestà intellettuale nel consiglio che mi da e di ciò la ringrazio, valuterò il da farsi con il mio odontoiatra di fiducia; sono certo che più di così non possiate più aiutarmi a meno che riesca a postare un calco 3D della mia situazione. (sigh!) Anzi forse, abusando della vostra cordialità avrei un quesito che poi comunque porrò anche al mio odontoiatra: l'eventuale terapia odontoiatrica potrebbe prevedere mascherine invisibili o ortodonzia linguale anche in questa situazione?

[#17]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
questo è impossibile da dirsi per chiunque.
in teoria le diverse tecniche sono applicabili in molte malocclusioni ma non in tutte e senza una valutazione approfondita che solo l'ortodonzista effettuerà attraverso lo studio radiologico e clinico non siamo in grado di risponderle
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#18]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
A naso, penso proprio di no.
Gli allineatori trasparenti (Invisalign o altre marche commerciali) servono per piccoli spostamenti, non sono in grado di ottenere uno spostamento corporeo come quello richiesto pewr il suo canino: la radice deve essere "dritta", non inclinata, e deve restare lo spazio per un impianto.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#19]  
Dr. Sandro Compagni

24% attività
4% attualità
12% socialità
LATINA (LT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Si anche a mio parere le mascherine non possono risolvere lo spostamento del canino.

Saluti
Dr. Sandro Compagni
Parodontologo, Gnatologo, Odontoiatra Sportivo, Odontologo Frorense
studiodentisticocompagni@gmail.com
www.studiodentistic

[#20] dopo  
Utente
egregi dottori, sto ancora meditando sul da farsi.. anche se mi sono ripromesso che il 2010 dovrà essere l'anno in cui voglio dare una sistemata..
vi chiedo scusa della domanda, ma è possibile postare immagini della situazione dei denti? perchè mi sono permesso di provare a fare una specie di fotomontaggio dell'attuale situazione (il che ovviamente è lontanissimo dal fare un calco ecc) andando a modificare il canino come da laterale (in modo del tutto "ignorante" di quelle che sono le problematiche e devo dire che la soluzione parrebbe essere migliorativa di quella attuale.

[#21]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No. si evita di rispondere alle radiografie e alle immagini inviate in quanto in assenza di una valutazione clinica diretta la risposta non può essere precisa.sicuramente il collega che la seguirà direttamente potrà valutare preventivamente le modifiche sia estetiche che funzionali attraverso la ceratura diagnostica ( simulazione sui modelli in gesso del risultato del trattamento) sì da poter decidere con lei il da farsi
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#22] dopo  
Utente
Vi ringrazio dei consigli dati.
Ho preso la strada dell'ortodonzia e alla fine del percorso (che dopo il trattamento ortodontico ha necessitato di un impianto e dell'uso delle faccette ceramiche per il conoide) ne sono felicissimo.
Quindi un grazie di cuore.

[#23]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sono contento della sua soddisfazione
Cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it