Utente 144XXX
Gentilissimi dottori.
è da circa 2 anni che ho un granuloma dentale su una mola (la terza a partire dal canino dx), praticamente il dentista di allora, un'incapace suppongo, doveva devitalizzarmi questa mola ma non la completò Ripulì il contenuto ,del dente, fece un paio di fisiologiche, e me la richiuse senza completare il lavoro, dicendomi che sarei dovuto tornare la settimana seguente.
Già da quel pomeriggio iniziai a sentire questa "pallina" di gonfiore nella gengiva, e visto che poi questo dentista non fu più rintracciabile, il dente mi rimase con una medicazione temporanea ma vuoto dentro ecco.
I risultati furono che il dente in se stesso non mi faceva male ma ho riportato sin da subito un gonfiore alla guancia e dolore alla pressione col dito del granuloma.Iniziai a girare per vari dentisti, i quali hanno tutti provato a fare la stessa cosa, cioè aprire nuovamente il dente e cercare di far drenare questa "pallina" senza però alcun risultato, neanche l'antibiotico preso più di una volta è riuscito a darmi aiuto nel farla sparire.
In preda alla confusione ho girato ben 3 dentisti diversi, dopo il primo che fece il danno. L'ultimo, da cui sono ancora in cura, ha deciso di devitalizzarmi per bene il dente (perchè a suo parere i dentisti che lo avevano preceduto, devitalizzandolo anche loro non erano però riusciti a far arrivare il "cemento" fino alla radice ma a metà dente.....non so se rendo l'idea.
Fatto sta che questo dentista ha trovato la gengiva infiammata e mi ha devitalizzato questa mola e quella dietro che aveva pure una bella carie profonda...
ancora oggi però ho dolori il granuloma è sempre li, si è forse ridimensionato di poco e la guancia perennemente gonfia,e poi la cosa strana è che se chiudo la bocca facendo pressione sui denti sento dolore su un dente devitalizzato??sembra strano e quindi inizio seriamente a preoccuparmi perchè dopo 2 anni non riesco ancora ad uscirne.Questo dentista che mi sta curando dice che sto guarendo....boo!e parla addiritura di mettere delle capsule per completare il lavoro...ma io non mi sento guarito e per adesso non metto niente.
Volevo un vostro parere un vostro consiglio, cosa potrei fare??aiutatemi voi..sono stanco di questo fastidio!
Vi ringrazio anticipatamente, fiducioso di una vostra risposta
cordialissimi saluti
FRANCESCO

[#1]  
Dr. Gianluca Bianco

24% attività
16% attualità
8% socialità
MARANO DI NAPOLI (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Caro paziente,
ammesso che l'ultimo odontoiatra abbia svolto bene il suo lavoro,
la situazione che descrive è abbastanza compromessa e certamente le conviene attendere la guarigione completa prima di procedere con eventuali capsule a copertura degli elementi devitalizzati.
Cordiali saluti
Dr.Gianluca Bianco
Odontoiatra

[#2]  
Dr. Pietro Convertino

24% attività
4% attualità
0% socialità
ALBEROBELLO (BA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004
Si rechi da un dentista perfezionato in endodonzia se il suo non lo è... si faccia valutare la devitalizzazione... se occorre lo ritratti e attenda la guarigione completa.

La sintomatologia alla pressione è abbastanza normale nella prima fase.

Comunque non metta capsule prima della guarigione completa !!

Saluti
Dr. Pietro Convertino
Dr. Pietro Convertino
Odontoiatra

[#3]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Avere ancora problemi su un dente in terapia da due anni..., sarebbe comprensibile in Botswana, ma a Catania!! dove, se non sbaglio esiste anche una buona scuola endodontica. Certo, concordo con i colleghi,non inizi la riabilitazione protesica se prima non è rientrato il problema endodontico. Una reazione periapicale cronica, in presenza di una adeguata terapia endodontica non "guarisce" prima di 1-2mesi.
Auguri
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#4]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
penso che dopo tanto tempo non si possa + parlare di granuloma: bisognerebbe eseguire un esame radiografico e valutare se non si sia sviluppata una cisti; spesso durante i trattamenti endodontici, soprattutto se ripetuti e mal eseguiti,si possono verificare fratture o lacerazioni a livello delle radici e nella regione interradicolare che spesso è molto fragile, e questo provoca dolore anche se non c'è infezione.Se c'è gonfiore alla guancia con interessamento dei linfonodi latero-cervicali significa che c'è ancora infezione, con batteri che probabilmente sono diventati resistenti ai comuni antibiotici e perciò + pericolosi e difficili da eradicare.In questi casi, soprattutto se vi è una marcata rarefazione ossea a livello radicolare, e visti i ripetuti insuccessi per via ortograda,cioè attraverso i canali radicolari,è possibili procedere eseguendo un'apicectomia dentale con curettaggio della cavità ossea residua. 2 anni x un ascesso sono proprio tanti. auguri
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#5] dopo  
Utente 144XXX

vi ringrazio per le varie risposte..terrò conto di quello che mi avete suggerito,ma ho pensato di fare un'ultima prova,l'ultimo dente me lo ha devitalizzato appena giovedì scorso, e sinceramente i dolori che cmq interessano 3 mole,giorno per giorno iniziano ad attenuarsi...mi baserò sopratutto sul gonfiore, e se vedo che nel giro di un paio di settimane non migliora di tanto la situazione vado da un'altro dentista che è anche chirurgo, faccio bene o resto dal mio che è un semplice dentista?
grazie

[#6]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
L'odontoatria non ha nulla da vedere con la chirurgia. L'altra scelta è etichettata "medico chirurgo e dentista? o "specializzato in chirurgia maxillo-facciale"?, o quant'altro ancora può uscire dalla"grande madre" universitaria?
I problemi non si risovono girovagando da uno studio ad un altro seguendo non so quale logiche. Cerchi di affrontare in modo serio e costruttivo il problema col suo odontoiatra, che a quanto sembra, pian pianino stà raggiungendo i risultati. Unico consiglio, tengo a ribadire, non protesizzare se prima non sono rientrati tutti i sintomi.
Auguri
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#7]  
Dr. Enio Dell'Artino

16% attività
0% attualità
8% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
La sua situazione è difficoltosa da valutare on line. Sicuramente una Rx ed una valutazione clinica sarebbe nel suo caso più attendibile.
Saluti
Dr Enio Dell'Artino
Viale Lavagnini, 45 Firenze
Via Colombo 16/b Scandicci Fi
tel 055 481829 - 499646

[#8] dopo  
Utente 144XXX

Vi ringrazio tutti e scusate la mia "ignoranza" in materia...sinceramente più giorni passano e noto che la situazione sta migliorando, il gonfiore alla guancia inizia ad essere minore anche se il granuloma è sempre presente (molto più piccolo ma c'è ancora), se dovesse restare come mi dovrei comportare per eliminarlo, visto che i classici metodi a quanto ho capito non funzionano??
grazie!

[#9]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Iniziamo col dire che se presenta un gonfiore può essere o un ascesso (in fase di regressione) o una cisti. Il collega aveva giustamente consigliato una Rx. E' stata eseguita?
Ci faccia sapere.
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#10]  
Dr. Elio Chello

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Sicuramente un esame Opt potrà dare il quadro generale della situazione di tutti gli elementi trattati.

Cordiali Saluti


Dott. Elio Chello
Dott. Elio Chello

[#11]  
Dr. Paolo Patrucco

24% attività
0% attualità
4% socialità
CASALE MONFERRATO (AL)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2000
gentile paziente ,
la regressione del granuloma apprezzabile radiograficamente necessita di un lungo tempo e se la sintomatologia ,dolori ,gonfiori, fastidio alla pressione spariscono si tratterà solo di avere pazienza e tutto guaritrà.
a presto
Paolo Patrucco.
Paolo Patrucco

[#12] dopo  
Utente 144XXX

Gentilissimi dottori
è ormai passato quasi un mese dall'ultimo intervento del mio dentista, è posso dire che le cs vanno molto meglio riesco a masticarci senza nessun fastidio è il gonfiore,alla guancia è passato, unica pecca che il granuloma c'è ancora, anche se più piccolo rispetto a prima,adesso ho deciso col mio dentista di non mettere le capsule ma chiuderlo normalmente, anche perchè io stesso voglio vedere cosa succede col tempo.
Volevo chiedervi una cosa, se il granuloma resta li, che fastidi potrebbe darmi?oltre quelli alla pressione col dito?
Grazie
Francesco

[#13]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
NESSUNO! Comunque la regressione radiografica avviene non prima di 4-6 mesi.(Non me ne vogliano i "focalisti!")
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.