Utente 231XXX
Buon giorno,
sono una ragazza di 25 anni, e da ormai un mese ho una macchia bianca sulla parte finale della lingua che non vuole proprio andare via. Premetto che ho fatto una cura antibiotica in seguito ad un forte mal di gola con febbre ed ho preso l'augmentin. Di conseguenza appena comparsa la macchia (estesa anche sul palato, con bruciore) mi è stata diagnosticata come candidosi orale e ho cominciato a fare dei lavaggi 4 volte al giorno con Mycostatin sospensione orale. Dopo circa due settimane, dal momento che la macchia non andava via, mi è stato prescritto dal medico il diflucan in compresse, una al giorno, per 10 giorni. I 10 giorni sono finiti e la macchia ancora non è scomparsa. Sul palato sembra non esserci più e il bruciore è sparito. Ho quindi fatto un tampone e risulta negativa la presenza di miceti (Negativa la ricerca di Streptococco B-emolitico e altri batteri patogeni) e le analisi del sangue sono tutte a posto. Sto prendendo vitamine c e b in compresse e fermenti lattici per alzare le difese immunitare da circa 10 giorni. Ho perso molto peso, ma penso sia dovuto alla dieta ferrea che ho seguito per eliminare al più presto la candida. Non ho febbre. Ho solo un leggero fastidio nel deglutire, perchè mi sembra che il cibo o i liquidi facciano fatica a scendere, ma è molto leggero come fastidio. Inoltre a volte avverto anche un leggero fastidio nelle orecchie, ma non sempre (più nei primi giorni dalla comparsa della macchia). Voi cosa ne pensate? come mai la macchia non va via?
Vi ringrazio per la disponibilità
Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Gentile utente evidentemente la macchia bianca presente sulla sua lingua non era riferibile ad una infezione da candida.
Legga intanto il bell'articolo pubblicato su questo sito https://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/306/La-lingua-a-carta-geografica-o-Glossite-Migrante-Benigna sono presenti anche delle foto nelle quali può eventualmente riconoscere aspetti clinici che potrebbero esser simili a quelli presenti sulla sua lingua.
Potrebbe trattarsi anche di altre condizioni riconducibili a cause locali gastroenteriche o sistemiche.
Naturalmente la diagnosi deve essere posta da un medico o odontoiatra dopo esame clinico.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente 231XXX

Gentilissimo Dottor Di Lorio,
La ringrazio per la tempestiva risposta. Andrò al più presto da uno specialista a farmi visitare. Nessuna delle foto presenti nel link da Lei suggeritomi assomiglia alla mia situazione. Lei esclude comunque qualcosa di grave? Perché in rete si leggono molte cose, tra cui tumori alla lingua e così via...
Distinti Saluti

[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Stia tranquilla, tra tutte le ipotesi diagnostiche quella che ha fatto lei è di gran lunga la meno probabile.
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#4] dopo  
Utente 231XXX

La ringrazio molto per la Sua disponibilità!
Le farò sapere.
Distinti Saluti

[#5] dopo  
Utente 231XXX

Gentilissimo Dottor Di Lorio,
mi è sorto un dubbio. dalle analisi, effettuate 3 giorni fa (sabato mattina) la ves ha un valore di 6 mm/h e la proteina c reattiva 0,05mg/dl. Quindi sono più che nella norma. In questo caso si esclude sicuramente l'infezione? quali malattie non mostrano questi due valori?
Cordiali Saluti

[#6] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Gli esami che ha effettuato son perfettamente nella norma, il solo dato di laboratorio ha però un significato relativo se interpretato da solo. Deve esser letto alla luce di un esame clinico accurato.
Stai tranquilla e non vada subito a pensare a lesioni pericolose.
Faccia la visita serenamente
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it