Utente 561XXX
Buonasera Dottori,
oggi sono stato dal dentista in quanto è dal qualche mese che sotto ad un'incesivo centrale inferiore notavo un "laceramento" della gengiva.
Il dottore mi ha riscontrato una retrazione gengivale dicendomi che comunque i denti vengono spazzolati bene ma vi è infiammazione delle gengive dovuta alla presenta di calcare sui denti.
Mi ha consigliato di effettuare una pulizia completa (x giovedì prossimo) chiarendomi subito che perderò molto sangue.
Ma il mio dubbio rimaneva la gengiva ritratta: ho chiesto se è una patologia da cui si potrebbe guarire e bruscamente mi ha detto "no! possiamo solo fermarla". Mi sono un po' rattristato...
Mi ha inoltre detto che secondo lui mi devo ritenere fortunato perchè non mi è venuto un ascesso...molto probabilmente, dice, perchè spazzolo bene e non fumo...
Mi ha consigliato di cambiare spazzolino da medio a morbido e di
iniziare ad utilizzare il filo interdentale ma solo da dopo la pulizia: io di solito spazzolo e uso il colluttorio.
Ora mi pongo due dubbi: perchè se spazzolo bene e non fumo (cosa molto importante per la salute dei denti, così dice...) mi si è ritratta la gengiva? ed inoltre è proprio vero che da questa condizione non è possibile trovare rimedio?
RingraziandoVi anticipatamente, cordialmente Vi saluto.

[#1] dopo  
Dr. Domenico Laquintana

24% attività
12% attualità
12% socialità
TROIA (FG)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

la malattia parodontale inosorge in soggetti predisposti in cui spesso è presente una familiarità per questo tipo di problema.

Una igiene attenta è fondamentale (per lei più che per altri) per rallentare o arrestare in fenomeno.

Sarei tentato di dirle che un'igiene orale PERFETTA impedirebbe il fenomeno in toto, ma è assolutamente impossibile tenere il cavo orale del tutto esente da questi rischi (trattandosi di ambiente in cui i batteri sono presenti anche in condizioni non patologiche).

Mi permetto di darle qualche consiglio che magari potrebbe essere non del tutto scontato:

L'accumulo del tartaro avviene sopratutto nelle ore in cui la sua bocca è a riposo (paradossalemente , mangiando la bocca subisce una sorta di "pulizia meccanica" : pensia a quando mangia una mela).
E' quindi importantissimo pulire i denti la sera, prima di andare a letto. Nel farlo, pulisca anche la lingua; ci sono attrezzi nati apposta per questo motivo ed alcuni spazzolini ne sono dotati sul retro.

Passi SEMPRE il filo interdentale perlomeno nelle zone dove ha già rispontrato il problema: le dovrei dire in tutta la bocca.... ma credo sia più saggio acquisire un'abitudine che richiede tempo e dedizione ALMENO nelle zone in cui il fenomeno è già serio.

In buona sostanza: quello che per altre persone (non predisposte) potrebbe essere solo una sana abitudine.... per lei è NECESSARIO.


Circa le possibilità invece di cura dal dentista, è vero che si puo' ottenere una guargione che però non fa "ricrescere" la gengiva; questo sarebbe già sufficiente se il fenomeno viene tenuto sotto controllo e non si ripete ciclicamente.

Esistono terapie che possono anche portare ad un recupero di attacco parodontale ma si tratta di terapia invasive che si riservano ai casi più gravi. Se vuole noi tutti possiamo parlargliene.

Nel frattempo la saluto cordialemente.

Dott. D. Laquintana.
La saluto cordialmente,

Dott. D. Laquintana
www.domenicolaquintana.it

[#2] dopo  
Utente 561XXX

Grazie mille per la risposta Dott.Laquintana...
Come già dicevo prima il filo interdentale non l'ho mai utilizzato e a questo punto devo rimediare assolutamente con i consigli che mi ha dato.

Per la familiarità non saprei proprio; non ho mai sentito nulla del genere...

Per la retrazione gengivale mi incute "paura" che possa peggiorare (visto che non può migliorare...)e non so sinceramente con quali effetti!!! Che terapia chirurgica esistente...sinceramente non ne sono a conoscenza: la mia domanda parte dal fatto che a 26 anni ho già questo problema alle gengive e non vorrei che con il passare degli anni mi ritrovi a disagio...cercate di comprendermi.
Non è un fatto estetico (anche perchè visivamente la retrazione è
assolutamente non visibile, solo abbassando il labbro inferiore con le dita e da vicino è possibile accorgersene), ma un fatto personale
e di salute!!!
Per me è stato un periodaccio, è stato un anno proprio demoralizzante: mi hanno riscontrato una sospetta irritazione al colon che mi porta spesso dei crampi intestinali, un mesetto fa ho fatto una visita dall'oculista e mi ha riscontrato secchezza oculare che mi costringe ad usare le lacrime artificiali...ed ora anche questo!!! ci saranno empi migliori...

Nel caso Dottori se lo ritenete necessario (o a livello informativo) posso caricare su internet una foto che mostri il mio problema...

Ringraziando ancora e molto, Vi saluto...

[#3] dopo  
Utente 561XXX

come promesso ho messo in rete l'immagine...di seguito l'url:
http://allyoucanupload.webshots.com/v/2005783913129919100
Spero si capisca...
Grazie ancora!!!
Cordialmente...

[#4] dopo  
Dr. Domenico Laquintana

24% attività
12% attualità
12% socialità
TROIA (FG)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Ho visto la foto.

Il fenomeno è localizzato (come spesso avviene, in modo "sito specifico") ad un solo dente.

In questi casi potrebbe esserci una concausa a generare la retrazione gengivale: ad esemprio potrebbe esserci un precontatto occlusale.

Non posso dallo foto dire se ciò riguarda il suo caso e, comunque, resta valido tutto quello di cui le ho parlato in precedenza.

Aggiungerei solo un ulteriore consiglio: usi una tecnica corretta nello spazzolare i denti (ovvero un movimento simile a quello che si fa per accelerare un motorino, immaginando che lo spazzolino sia l'acceleratore) e non spazzoli mai in modo orizzontale.
Questo consiglio, valido per tutti, nel suo caso ha ancora maggior valore perchè se spazzola in modo energico sulla parte di radice che è ora affiorata dalla gengiva tenderà a creare su questa un'erosione (che a sua volta darà sensibilità).

Aggiungo che il suo non è un caso preoccupante: attui con fiduci questi semplici consigli.

Cordialità.

Dott. Laquintana
La saluto cordialmente,

Dott. D. Laquintana
www.domenicolaquintana.it

[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Caro utente, dalla foto si possono dedurre due cose
1)la trazione sulla gengiva marginale può essee causata da un frenulo lungo, quindi basta eliminare la tensione con una banalissima frenulotomia
2)la retrazione, data la conformazione e la sua estensione può essere fatta rientrare con una buona seduta di curettage e una adeguata tecnica di spazzolamento: setole medie e direzione gengiva - dente con movimento semirotatorio
A presto e... tranquillo
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#6] dopo  
Utente 561XXX

Grazie mille Dottori!!!
Sempre utili e rassicuranti; cercherò di seguire i Vs. consigli
anche se la tecnica di spazzolamento che mi indicate e che presumo sia la stessa(simil movimento di "acceleramente" di un motorino e tecnica con direzione gengiva - dente con movimento semirotatorio) non riesco tanto a comprenderla...ma mi sforzerò!!!
A presto...

[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Cortese utente, per la tecnica di spazzolamento:
Le setole devono toccare prima la gengiva con una inclinazione di circa 45° e poi con un movimento rotatorio del polso, mandarle verso il dente; due-tre volte per settore sia vestibolare che linguale o palatino.
Spero essere stato chiaro, apresto
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#8] dopo  
Dr. Domenico Laquintana

24% attività
12% attualità
12% socialità
TROIA (FG)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
per una maggior chiarezza sulla tecnica sono utili delle immagini esplicative.

Le puo' trovare senza dubbio in rete: provi a digitare "tecnica di spazzolamento di Bass", sono sicuro troverà indicazioni con immagini molto chiare.
La saluto cordialmente,

Dott. D. Laquintana
www.domenicolaquintana.it

[#9] dopo  
Utente 561XXX

Ora ci siamo...Grazie ancora Dottori!!!
Piacere di aver ricevuto da Voi taluni aiuti e per la chiaccherata!!!
Cordialmente...