Utente
Gentili Dottori,
porto alla Vs. attenzione un problema che domani affronterò col mio dentista.
Qualche mese fa ho fatto una panoramica dentale che mostrava una sospetta ciste apicale sopra un premolare superiore di cui erano rimasti solo frammenti di radice.
Il mio dentista mi ha detto che non era niente e che si poteva procedere all'asportazione della suddetta radice.
Dopo un mese e mezzo dall'asportazione mi si è gonfiata la gengiva del dente suddetto.. ovvero mi si è venuto a creare un ascesso senza più dente! Come è possibile? E' colpa della ciste non disinfettata prima?
Ringrazio per una Vs. eventuale risposta che per me sarà molto utile e chiarificatrice... anche per valutare se cambiare o meno dentista.
Buona giornata

[#1]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

la cisti radicolare è una cisti infiammatoria, rivestita da epitelio squamoso stratificato, che insorge in corrispondenza dell’apice di un dente necrotico ed è la forma più frequente di cisti odontogena.

In taluni casi, anche dopo l'asportazione del dente o dei residui radicolari necrotici, può evidenziarsi una cisti residua con le stesse caratteristiche della cisti radicolare e con questo termine viene anche definita una cisti formata da epitelio odontogeno insorta in una zona edentula.

Nel suo caso la terapia chirurgica utilizzata consiste nell'asportazione completa della parete cistica e possibilmente dall'esame istologico del tessuto rimosso.

Cordialmente
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#2] dopo  
Utente
... Esame istologico che significa? Può essere un tumore? Quali sono i rischi che può portare questa cisti?

Grazie per la rapida e puntuale risposta

[#3]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
L'esame istologico viene eseguito di routine per porre una diagnosi certa che non è possibile fare macroscopicamente nè radiograficamente.

E' evidente che solo la visita clinica può stabilire se il "gonfiore" deriva appunto da una cisti residua o magari da un altro problema a partenza dai denti vicini.
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#4] dopo  
Utente
Caro dottore,
Il presunto ascesso nel giro di tre giorni se n'è andato anche se toccando la gengiva noto che è più gonfia dell'altra anche se non mi dà più nessun dolore né fastidio.
Il mio dentista avendomi visitata dopo che il dolore se n'era andato, dice che non è niente e che non essendoci più il dente non c'è più nessun problema.
Alla luce di quanto mi ha detto Lei forse dovrei valutare se chiedere o meno un consulto a un altro dentista...
Grazie
Buona serata

[#5]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Se il dentista che l'ha visitata non ha diagnosticato nulla di patologico, può tenere sotto osservazione il tutto senza allarmarsi, un secondo parere lo richiederà se il problema dovesse ripresentarsi.
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com