Utente 709XXX
Sul primo molare superiore devitalizzato e incapsulato da più di 10 anni, mi è stata diagnosticata, attraverso uan panoramica RX, la presenza di un granuloma. Il dente non mi ha mai fatto male anche se talvolta percepisco come un qualche cosa nel dente, quindi una sorta di leggero fastidio. Faccio presente che ho due perni nel dente. Ho sentito alcuni dentisti con opinioni discordanti. Alcuni sostengono che con gli ultrasuoni si potrebbero togliere i perni e ritrattare il dente (ma con un 60% di successo), altri, invece, mi hanno detto che siccome ci sono i perni, siccome non mi fa male e siccome c'è una fistola che agisce da valvola di sfogo, potrei tenerlo così e monitorarlo una volta o due all'anno con RX. Anche voi pensate che potrei provare la strada del monitoraggio o è d'obbligo intervenire? Siccome devo partire per le ferie, avessi improvvisamente male, l'utilizzo di un antibiotico quanti giorni di copertura mi darebbe?

[#1]  
64156

Cancellato nel 2012
Gentile paziente,
Nulla è obbligatorio, così come nessuno può prevedere l' evoluzione della lesione.In linea di principio non si dovrebbe lasciare un focolaio di infezione cronica indefinitamente, perchè, finchè le difese immunitarie dell' organismo funzionano perfettamente, tutto va bene, ma, se esse dovessero calare per varie possibili cause ( un' influenza ad es. ), l' infezione potrebbe avere il sopravvento e riacutizzarsi, nonostante la presenza della fistola, causando ascessi e scompensi vari. C'è anche il rischio, se l' infezione va troppo avanti, di perdere il dente.
Non si può dire quanti giorni possa durare l' effetto dell' antibiotico, dipende da vari fattori, come il tipo di batteri coinvolti nell' infezione ecc.
Data la difficoltà di ritrattare i canali, il monitoraggio potrebbe essere un' opzione; certo, il continuo gemizio di pus dalla fistola nella cavità orale non è molto igienico e piacevole...
Io mi rivolgerei ad un endodonzista ( specialista in terapie canalari ).
Distinti saluti

[#2]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Cominciamo col chiarire che: se presenta una fistola, non si tratta più di granuloma ma di cavità cistica, in quanto tale, deve porre subito rimedio o con un ritrattamento o con apicectomia. Il fatto della monitorizzazione non ha senso in quanto più tempo passa più "perde" osso.
A presto
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#3]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile paziente, monitorare non ha senso.
Lei ha dei batteri presenti intorno e dentro il dente, e le difese dell'organismo non riescono a vincerle, né potranno mai nonostante qualsiasi cura medica.
Questi batteri, proprio perchè focolai di infesione cronica, potrannmo fare dei danni in altri organi distanti, principalmente cuore e rene anche se l'eventualità è rara, è grave.
Io aggredirei il problema, e cercherei di risolverlo, se possibile, oppure se impossibile, eliminerei il dente e lo sostituirei, se tecnicamente fattibile, con un impianto.


www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#4]  
Dr. Elio Chello

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Se, come descritto dall'esame opt è presente un granuloma sarebbe opportuno ritrattare il dente, rimuovendo i perni ed eliminando così la causa del suo problema. Un bravo endodontista saprà sicurtamente come agire sia per la rimozione che per il ritrattamento.


Cordiali Saluti


Dott. Elio Chello
Dott. Elio Chello

[#5]  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Avallo in pieno la necessità di un trattamento.
poche brevi riflessioni:

dente protesizzato da 10 anni, già trattato, che andrà ulteriormente trattato e strumentato, nuovamente preparato per una nuova corona protesica. Trattamento indaginoso, forse doloroso, forse lungo. Costo poco più basso del trattametno successivo.
Prevedibilità a lungo termine: imprevedibile.

estrazione, guariguione del sito e riabilitazione con impianto osteointegrato e corona. Trattamento breve (poche sedute).
Prevedibilità a lungo termine: eccellente.

Rifletterei su questo.

Cordialità
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio