Utente 264XXX
Gentili dottori
oggi tra le notizie in prima pagina dei siti privati e non pubblici ovviamente, spunta questa notizia: Clorexidina "Attenzione agli effetti collaterali".
Sono anni che ne faccio uso su indicazione del mio dentista personale e sono certo che, nonostante l'apparente certezza della notizia, il mio dentista non ne sapesse nulla. Noi cittadini/pazienti siamo oramai consapevoli dell'ambiguità dei comunicati e dei dubbi risultati che spesso dicono tutto ed il contrario di tutto, ma vi sarei molto grato, vista la vostra professionalità ed in un certo senso indipendenza, se mi poteste dare delle rassicurazioni a riguardo, se non altro per acquisire una consapevolezza diversa e fuori dal coro del becero business dal mondo farmaceutico e parafarmaceutico e poi ho un unico cuore, che mi sta "molto a cuore"
Vi ringrazio fin d'ora

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
la notizia appare piuttosto come una promozione al colluttorio ed al proprio sito che una notizia 'vera' tenuto conto sia dell'autorevolezza dei siti che della qualità delle informazioni date al riguardo.
La clorexidina è usata da anni su milioni di persone, e se la notizia fosse vera i problemi al cuore sarebbero oramai noti da tempo.
Non ritengo allo stato che lei abbia motivo di preoccuparsi: la clorexidina è comunque un coluttorio 'medicato' che va usato su consiglio medico-dentistico.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#2] dopo  
Utente 264XXX

Grazie Dr Ponzi
prendo un indirizzo a caso che chiedo di cancellare dopo averlo letto:

http://it.lifestyle.yahoo.com/blog/i-feel-good/colluttori-attenzione-alla-clorexidina-fa-male-al-cuore-143155805.html

Non mi resta che pensare che il motto di queste aziende sia "basta parlarne" anche male purché se ne parli... Solo che lo trovo più adatto per veline, vip ecc, quando invece si parla di salute, nostra e dei nostri figli, trovo questo tipo di comunicazione un po' fuori luogo, qualcuno del mondo della sanità dovrebbe intervenire.

Comunque terrò senz'altro conto della sua utile risposta.

Grazie
Cordialità

[#3] dopo  
Dr. Gianpiero Deluzio

24% attività
4% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
La notizia non sembra avere un adeguato supporto scientifico . In letteratura viene piuttosto evidenziata l'azione antibatterica della clorexidina e quindi di protezione del cuore da possibili infezioni che si originano dal cavo orale. Va sottolineato che qualsiasi farmaco può avere un'azione tossica se usato in sovradosaggio.
Lo studio a supporto della tesi della pericolosità della clorexidina (ammesso che esista) bisognerebbe vedere come e' stato condotto; ma la cronaca ci insegna che è molto facile fare terrorismo psicologico per creare il titoloni da prima pagina.
Dr. Gianpiero Deluzio
Odontoiatra

[#4] dopo  
Utente 264XXX

Grazie Dr. Deluzio
l'articolo parla di soli due sciacqui giornalieri per compromettere il cuore ed è abbastanza strano che la società produttrice della Clorexidina non denunci questa notizia "falsa" "pseudofalsa" o semplice "spot" tanto per attirare l'attenzione e produrre un click. Tutto sommato ne fa le sepese il brand del prodotto e non solo, mette anche in difficoltà l'odontoiatra che finora l'ha consigliata e continuerà a consigliarla. Ovviamente le mie perplessità sono mosse dalla consapevolezza che che non tutti sono informati e non tutti sanno dell'esistenza di studi di supporto, bibliografie, linee guida ecc ecc nel mondo medico sanitario.

Grazie
Cordialità

[#5] dopo  
Dr. Sebastiano Carpinteri

20% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Chi mi ha preceduto ha già detto tutto.Tutto è veleno, niente è veleno, dipende dalla dose. Anche il sale da cucina a certe dosi è velenosissimo. Certamente no la clorexidina diluita alle dosi officinali, che sono una frazione di una frazione della dose minima tossica. E i vantaggi semplicemente strepitosi senza una azione antibiotica, dove li mettiamo? Stia tranquillo e sereno.
Dr. Sebastiano Carpinteri

[#6] dopo  
Dr. Simone Lorenzoni

20% attività
0% attualità
8% socialità
SIENA (SI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2013
Gentile Utente, l'articolo cui si fa riferimento è questo:

http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0891584912018229/pdfft?md5=699cc65f4605e87e18f083a6ee8fe8f7&pid=1-s2.0-S0891584912018229-main.pdf

Se lo legge si renderà conto che dice cose abbastanza diverse da quanto risulta della trasposizione giornalistica che lei ha postato.
In breve l'effetto ipotizzato, che comunque gli autori si guardano bene da affermare con certezza dato che lo studio è fatto su solo 19 soggetti, e che dicono potrebbe avere rilevanza clinica su persone che già presentano un rischio cardiovascolare aumentato, non è dato dalla clorexidina in se, ma dall'effetto che questa ha di riduzione di un particolare tipo di flora microbica orale. In sostanza quell'effetto si potrebbe ottenere anche solo con un'ottima igene orale meccanica.
D'altra parte, come le hanno già detto i miei colleghi, gli effetti protettivi sulla salute cardiovascolare di un' ottima igene orale sono noti da tempo. Allora che fare?

La clorexidina è un farmaco potente, secondo me non andrebbe usato di routine, ma limitato alle persone che hanno problemi parodontali, come gengiviti e parodontiti, come supporto all'igene domiciliare ed alla terapia causale praticata dal dentista, SE ce n'è bisogno. I protocolli suggeriscono fra l'altro, nelle categorie di cui sopra, l'uso a settimane alterne per periodi cominque limitati, anche per ovviare all'effetto collaterale più noto della clorexidina che è la pigmentazione, cmq reversibile, della superfice dentaria.

In conlusione il mio consiglio è di seguire i consigli del suo dentista e, se non prescritto specificatamente da lui, non usare colluttori alla clorexidina; si lavi bene i denti tre volte al giorno con spazzolino e dentifricio, si sciacqui con acqua e stia sereno.

Sperando di averle chiarito un po' di dubbi la saluto cordialmente,
Dr. Simone Lorenzoni
Ortodonzista

[#7] dopo  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
come già è stato ampiamente evidenziato dai colleghi che mi hanno preceduto non ci sono ad oggi studi attendibili che dimostrino effetti collaterali davvero significativi nell'utilizzo della clorexidina quale antisettico del cavo orale alle diluizioni normalmente presenti in commercio in forma di collutorio per uso domiciliare, che vanno solitamente dallo 0,2% allo 0,02%. Di contro esistono numerosi studi che hanno evidenziato un più alto rischio di malattie cardiovascolari in pazienti con malattia parodontale, verosimilmente legato alla diffusione per via ematica dei batteri direttamente responsabili della parodontite che provocano stati infiammatori in grado di alterare l'integrità endoteliale dei vasi sanguigni e del cuore, nonché del pericardio e degli organi che fungono da "filtri ematici" quali reni, fegato, ecc.
Aggiungo inoltre che la clorexidina normalmente presente nei collutori è in forma gluconata e tale molecola presenta un assorbimento gastrointestinale molto scarso riducendone quindi significativamente i rischi correlati alla poca ingestione che segue ad uno sciacquo orale.
In conclusione ad oggi non esistono motivi validi per creare inutili allarmismi nell'uso di questa sostanza quale antisettico del cavo orale in forma di collutorio ad uso domestico, essa rappresenta invece un'arma molto efficace nel contrastare la flora microbica patogena ed anche, in merito alle malattie cardiovascolari, contrariamente a quanto sostenuto dagli articoli da lei citati, un valido mezzo di prevenzione delle flogosi secondarie di origine parodontale che possono altresì aumentare l'incidenza di quest'ultime.
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA

[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
A conclusione di tutto ciò, le dico con estrema serenità: stia tranquillo e continui ad usare il collutorio secondo i modi dettategli dal suo odontoiatra.
Cordiali saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#9] dopo  
Utente 264XXX

Grazie di cuore a tutti

molto professionali e rassicuranti, l'autorevolezza del vostro sito e le vostre indicazioni mi rassicurano.
Grazie per il vostro lavoro e per l'eccellenza che esprimete sul web e che regala a noi (utenti/pazienti) opinioni diverse che ci permettono di orientarci nei meandri spesso poco chiari del mondo della medicina.
Quello che offrite è un valore aggiunto unico e che fa la differenza sia nel mondo reale che virtuale.

Grazie
Cordialità

[#10] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Ed un grazie a voi che ci data la possibilità di consigliarvi secondo quella che è la nostra modesta opinione in merito.
Senza di voi, noi non esisteremmo.
Ancora grazie da me e dai miei colleghi.
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.