Utente 365XXX
Buongorno dottori. Martedì scorso ho estratto il molare del giudizio inferiore sinistro. Il dolore è stato intenso i primi 2 giorni ed era quasi scomparso venerdì, ma da sabato sera ho cominciato ad avvertire di nuovo il dolore...un dolore che parte dalla mandibola e si estende fino alla tempia. Oggi dovevo andare a togliere i punti ma il dottore ha avuto un imprevisto e se ne parla giovedì. Il fatto è che questa mattina mi sono svegliata con la bocca amara e la lingua bianca e sui punti (che oltre a fare male danno anche molto fastidio) sono presenti dei piccoli residui di sostanza bianca. Ho fatto frequenti sciacqui sperando di migliorare la situazione ma il dolore c'è sempre e non migliora da due giorni ormai. Non vorrei pensare di aver preso un'infezione. Ho letto su internet che i colluttori a base di clorexidina sono abbastanza efficaci. Attendo vostre risposte. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Marco Capozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
LECCE (LE)
MATINO (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gent. Sig.ra
i collutori a base di clorexidina sono efficaci nel contrastare le infezioni del cavo orale. Se il suo dentista, avendola visitata, Le ha detto che nel suo caso sono utili potra sicuramente averne un beneficio.
Se non mi sbaglio sembra che tutto sommato si sta avviando alla guarigione!?
Sei giorni sono ancora pochi. Servono circa venti giorni per la chiusura completa della ferita e serve altro tempo poi per la completa guarigione ossea.
Cordiali saluti
Dott. Marco Capozza
http://www.dentista-lecce.com
mailto: dentista.salento@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 365XXX

Gentilissimo Dottore, la ringrazio cordialmente per la rassicurante risposta. In effetti si è aperto un buchetto tra i due punti di sutura, in cui probabilmente si depositano residui di cibo. Mi auguro che il dolore non peggiori da oggi a giovedì. Ho acquistato CURASEPT (clorexidina 0.20) per prevenire eventuali infezioni.
Distinti Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
il quadro descritto è molto simile a quello di un'alveolite post-estrattiva:
in questo caso la deiscenza della ferita per l'allentamento di alcuni punti di sutura potrebbe aver causato la distruzione o il dislocamento del coagulo con successivoa esposizione di parte dell'osso che conteneva il dente estratto, quindi infiammazione e dolore, gravativo, continuo, irradiato all'orecchio e tempie, resistente ai farmaci antalgici ed antiinfiammatori, semmai efficaci solo per poche ore.
Per approfondire legga questo articolo.


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/304-alveolite-post-estrattiva-secca.html

In attesa della visita per una diagnosi, le consiglierei piuttosto l'uso di uno spray alla clorexidina al 0,2% da applicare più volte al giorno sulla ferita, sputare senza risciacquare per almeno mezz'ora: a questo punto avendolo acquistato va bene anche il collutorio ma non faccia sciacqui energici, mantenga il liquido dalla parte della ferita per qualche minuto.

NOTA BENE
Questa risposta ha scopo puramente informativo e non ha valore di diagnosi né di prescrizione terapeutica e non deve essere considerata sostitutiva della visita medica.

Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#4] dopo  
Utente 365XXX

Dottore salve. Grazie per la sua precisa risposta. Come ha descritto lei, il dolore fino a ieri si irradiava precisamente dalla mandibila fino alla tempia. Oggi sembra che si stia attenuando, è meno intenso, ma lo controllo cercando di non fare bruschi movimenti con la mascella, il dolore sparisce quasi quando non la muovo. Il buco è piccolissimo comunque e da questa mattina ho notato che all'interno c'è una pallina bianca, credo placca o una bollicina, un'altra bollicina di pus è situata sopra la gengiva. Volevo sapere se corro dei rischi che l'infezione peggiori. L'alveolite post-estrattiva può guarire da sola? In genere in quanto tempo avviene la totale guarigione? Se non provo molto dolore ora posso sperare in un miglioramento? Cordialmente.

[#5] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Probabilmente non si tratta di pus ma di fibrina, sostanza prodotta durante il processo di guarigione dei tessuti.
Sì,l'alveolite complicanza fastidiosa manon grave, può guarire da sola, di solito qualche giorno dopo la comparsa, in qualche raro caso molto di più: il miglioramento della sintomatologia depone a favore di una rapida guarigione.
CordialiSaluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.