Utente 564XXX
Salve,
il 22 novembre 2013 mi è stato inserito un impianto al molare in basso a destra (quello vicino ai premolari) e il 15 maggio 2014 mi è stata messa la corona definitiva, non ci sono stati problemi particolari nella gestione dell'intervento.
Ora a un anno e mezzo di distanza dall'inserimento dell'impianto, masticando sopra al dente sento un dolore, forse più fastidio, all'altezza della gengiva e al premolare a fianco. Ho avuto anche una visita di igiene dentale a novembre 2014 dove mi sono state fatte radiografie di routine e non è stato riscontrato alcun problema.
Premetto che ho spesso le gengive infiammate e che sanguinano, ma di solito quella parte non particolarmente, anzi direi praticamente mai e oltretutto mi capita, ancora spesso, di masticare dall'altra parte per abitudine, la corona sembra essere ferma e se spingo sopra con la lingua non sento dolore, anzi se mi concentro solo su quel dente mi sembra proprio di non sentire nulla (forse perchè non c'è più nulla di un dente normale?) Può essere quindi il dente di fianco ad avere qualche problema e ad espanderlo alla parte dell'impianto? Può essere "irritato" dalla presenza dell'impianto? Può essere che l'impianto non "funzioni" più a distanza di un anno e mezzo? Ho l'igiene il 29 di questo mese e volevo aspettare quella data per parlare eventualmente con il mio dottore ma se la cosa è più allarmante di quanto penso e non è il caso di aspettare lo contatterei al più presto.
Attendo consigli, grazie.

[#1] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
SANDRIGO (VI)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Buongiorno.
Un impianto è in sè sostanzialmente insensibile per sua natura. Può risultare dolente quando si infiamma il parodonto (osso e gengiva) che lo sostiene, se interviene cioé una peri-implantite.
Mi sembra però che la stimolazione del suo impianto non provochi dolore, per cui é probabile che il problema riguardi i denti vicini.
Il fatto che lei riferisca, anche se genericamente " gengive infiammate e che sanguinano" rinforzerebbe questa ipotesi.
Le suggerisco di rivolgersi al suo dentista, o a Collega con specifica competenza in Parodontologia.
Cordiali saluti
Dr.ssa Giulia Bernkopf-Vicenza-Roma.
Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia.Gnatologa
www.studiober.com
giuliabernkopf@bettega-bernkopf.it

[#2] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Oltre quanto detto, potrebbe trattarsi di un precontatto occlusale; la corona applicata sull' impianto potrebbe entrare in contatto con il dente antagonista, prima degli altri denti. Questo potrebbe provocare un sovraccarico masticatorio sull' impianto e le strutture circostanti ad esso provocando dolore. Ribadisco un controllo dal suo dentista. Cordiali Saluti.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#3] dopo  
Utente 564XXX

Vi ringrazio per le risposte! Farò presente al mio dottore il problema!
Aggiungo che ieri nel passare il filo interdentale tra il premolare e l'impianto ho sentito dolore e la gengiva ha iniziato a sanguinare, la parte invece tra l'impianto e l'altro molare non ha alcun tipo di dolore o sanguinamento, quindi ho pensato che forse non centra in se l'impianto e quindi mi sono da una parte tranquilizzata. Il filo fa sempre un po' fatica a passare tra il premolare e l'impianto e forse non riesco a togliere sempre i residui di cibo e la placca magari può essere che si sia infiammata la gengiva per questo motivo? Nel frattempo uso come dentifricio il paradontal, che a parte il gusto decisamente cattivo, mi era stato consigliato dalla igenista per il problema gengive spesso infiammate e sanguinanti!
C'è qualcos altro che potrei usare per pulire meglio la zona tra premolare e impianto? Grazie.

[#4] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Colluttori medicali, il suo dentista potrà prescriverle quello più utile al suo caso clinico, dopo un' accurata visita e del suo status di salute gengivale e di eventuali problemi legati all' occlusione e/o la presenza di un punto di contatto incongruo (troppo stretto). Nel frattempo continui con l' igiene orale. Cordialmente.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#5] dopo  
Utente 564XXX

La ringrazio molto per la risposta! Continuerò con l'ingene orale e farò presente al dottore il problema al più presto! Grazie!