Utente 114XXX
Gentili medici,
sono circa tre giorni che noto una linea orizzontale attraversare il mio dente incisivo centrale destro. Ho un grande timore che si possa essere lesionato e possa portare ad una caduta o perdita del pezzo di sotto.
Da allora mangio solo zuppe.

Stamane ho effettuato privatamente una visita d' urgenza da uno specialista, il quale sinteticamente e in sostanza dopo aver avuto inizialmente difficiltà a notarla mi ha detto che probabilmente trattasi di una frattura dello smalto dovuta a qualche trauma ( recente o datato di cui mi accorgo solo ora, magari avuto durante il sonno) di cui non curarsi.
E che semmai il dente dovesse rompersi si romperà comunque fatalisticamente.
Mi ha comunque sollecitato a farmi risentire se il dolore persiste per più di 7-10 giorni.

Gli ho chiesto se fosse il caso di fare una panoramica e lui ha risposto negativamente per ora.

1) Voi mi suggerite comunque di fare una panoramica?

2) Posso continuare a mangiare regolarmente con quel dente o continuo con le zuppe per ora?

3) Visto che il medico ha ipotizzato a qualche trauma notturno , premettendo che non credo affatto di soffrire di bruxismo: Può lo smalto o il dente in generale essersi lesionato perchè negli ultimi 10 giorni a causa di altre problematiche di salute ho dormito a pancia in giù, con il mento appoggiato al cuscino o il viso appoggiato di fianco ?

4) Esiste una tecnica per riparare al danno?

5) Da ogi in poi dovrò stare particolarmente attento a quel dente in quanto più fragile?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Macrì

36% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Gentile paziente, noto nel suo intervento che il motivo della visita odontoiatrica era legato al suo aver notato una lesione. La visita si conclude con la indicazione del collega di aspettare 7-10 giorni e valutare se il dolore persiste. Mi chiedo è andato dal dentista per la frattura o per un dolore del dente con la frattura eventuale? Se il collega, l'ha visitata starei a quanto il collega le consiglia. Esistono fratture lineari dello smalto che si notato solo che una determinata incidenza della luce, sono asintomatiche e possono anche non creare problemi, ma solo la valutazione clinica può darle al proposito precise indicazioni. Anche l'eventuale bruxismo va diagnosticato dal dentista e non da lei. Non vedo l'utilità di una panoramica. Mangi tranquillamente tutto se il collega ha detto che non ci sono problemi.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Macrì
Odontoiatra

[#2] dopo  
Utente 114XXX

Buongiorno dott. Macrì
Innanzitutto la ringrazio per la sua disponibilità.
Quanto alla parte che mi ha chiesto di specificare, la dinamica del fatto è stata il seguente.

Tre giorni fa, di mattina, ho preso coscienza di un dolore all’ incisivo centrale destro. Senza preoccuparmi troppo (mi capita a volte di avere dolore ai denti per masticare qualcosa di duro) mi sono guardato allo specchio. Solamente che guardandomi accuratamente allo specchio ho notato una linea orizzontale obliqua non perfettamente regolare che attraversa tutto il dente. A quel punto sono entrato in panico ed ho prenotato una visita privata urgente

In sostanza sono andato dal dentista per un dolore al dente incisivo centrale destro con frattura eventuale.

Lui mi ha detto che a suo dire si tratterebbe di una frattura dello smalto dovuto a un trauma recente o passato di cui noto solo ora magari dovuto ad un urto dente con dente.

Mi ha inoltre suggerito di stare più che altro attenti alla sintomatologia, ovvero al dolore che percepisco. E che se dovesse continuare per altri 7-10 giorni di farmi risentire.

Mi ha comunque fissato una visita di controllo fra un mese .

1) Ho dimenticato di dirgli che negli ultimi 10 giorni ho dormito a pancia in giù, con testa di fianco o col mento appoggiato sul cuscino per problemi di salute (iniezioni e altre terapie). Secondo lei questa postura nel letto può provocare una simile conseguenza??? Su internet ho notato che produce i seguenti disturbi .. difficoltà a mantenere la bocca aperta a lungo, denti sventagliati, abrasi, mobili, ipersensibili con colletti scoperti, recessioni e infiammazioni gengivali, tasche parodontali e piorrea ecc ma non frattura dello smalto o del dente

2) A suo dire esistono delle terapie conservative non particolarmente invasive che potrei propore al dentista?

3) Il dente sarà da oggi in poi un dente con handicap a cui stare attenti ... prossimo alla frattura totale?

Mi sembra tutto surreale, per anni non ho neanche avuto un raffreddore ed ora ho due problemi seri di salute.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Macrì

36% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Gentile paziente, il modo di procedere del suo dentista è corretto. Quanto alle posizioni del dormire, non vedo alcun nesso di causalità diretta tra dormire in una data posizione e comparsa di una frattura al dente. Non posso suggerire nessuna terapia in quanto non avendola visitata non posso sapere estensione e profondità della frattura. Esistono incisivi con fratture lineari dello smalto visibili solo con una data incidenza della luce e restano asintomatiche a vita. Non corra troppo e non tiri conclusioni affrettate. Aspetti il tempo indicato dal collega poi rivedrà cosa fare. Interesse dell'odontoiatra è non essere invasivo individuando la soluzione più adatta al caso.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Macrì
Odontoiatra