Utente 420XXX
Salve.

Vorrei avere un vostro consulto relativamente al referto della panoramica da poco eseguita: segni di paradentosi marginale senza sicure alterazioni osteolitiche focali periapicali. Un'area di apparente rarefazione ossea all'arcata inferiore sx è probabilmente da effetto proiettivo, eventualmente esaminare con radiogramma endorale.

Come sintomatologia presento un fastidio/dolore (da mesi) all'arcata inferiore sx: questo "tirare e bruciare" va dall'orecchio, passa per tutta la mandibola e scende fino alla gola, che brucia o gratta (orl: ipertrofia follicoli linfatici faringei e del baselingua); sempre sul medesimo lato presento papille foliate ipertrofiche linguali (patologia orale) e inoltre mi si sono spostati i denti (della medesima semiarcata inferiore, specialmente gli incisivi inferiori - sui quali ho perso anche qualche millimetro di gengiva). Poi ho costantemente la bocca che brucia e la lingua bianca, malgrado i lavaggi, soprattutto sul fondo della lingua - e non viene via - . Lavo i denti tre volte al giorno, filo interdentale una volta la sera, due volte al giorno spazzolamento della lingua (che negli ultimi due giorni mi pare gonfia da un lato e, non so se per una mossa troppo maldestra, sanguinava da una papilla). Ultima pulizia (sempre che sia stata fatta bene) tre mesi fa. Soffro di bruxismo e di reflusso gastroesofageo.

Potreste darmi delucidazioni in merito a quello che è il referto, almeno per la parte dentale? Sono mesi che sono in queste condizioni di fastidio/dolore costante e non riesco a venirne a capo in nessun modo. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
potrebbe avere una malattia paradontale il che giustifica la retrazione ossea e gengivale come, se importante, anche lo spostamento dentale
la diagnosi di queata patologia la si fa clinicamemte con il sondaggio e con le radiografie endoorali non certo con la panoramica che è imprecisa .
potrebbe avere anche disturbi all'articolazione temporomandibolare visto quanto riferito (. tesnione dall'orecchio che si estende)
non mi sbillancerei ulteriormente in quanto ha inserito tanti di quei sintomi che si potrebbe parlare di molte patologie mentre sicuramente è opportuno che dei colleghi specialisti la visitino
( paradontologo, gnatologo ed comunque un dentista preparato )
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Utente 420XXX

Buongiorno dottore,
grazie per la celere risposta.
Sì, il fatto è che ho già svolto più di una visita con gli specialisti che lei mi ha indicato e la cosa strana è che non abbian rilevato nulla di anomalo, se non darmi le normali raccomandazioni come la pulizia quotidiana e l'igiene ogni 6 mesi.
La visita presso il reparto di parodontologia l'ho svolta 3 mesi fa e non risultava nulla da segnalare (per quanto i sintomi fossero già iniziati). Son stata poi visitata dal mio dentista e anche lì, nulla da segnalare. Son stata visitata due mesi fa presso il reparto di patologia orale e anche lì, nulla da segnalare se non le papille ipertrofiche. Visita dall'otorino e lì risultava qualcosa di infiammato verso il fondo della gola e della lingua, sempre tutto sul lato che mi infastidice. Per i disturbi all'atm sono seguita presso il reparto di gnatologia ma al momento la terapia non sta funzionando affatto (mi han dato le tens) ma prossimamente si vedrà come procedere e come impostare una corretta terapia, spero.

La cosa che mi lascia perplessa è che mi si continui a dire che non vi siano problemi ma sia a livello di fastidi, di spostamenti e quant'altro, sia a livello panoramico (seppur ovviamente da rivalutare con le endorali - e la cosa strana è che ne ho già fatte in questi mesi ma non risultava nulla) risulti qualcosa rassimilabile alla malattia paradontale.

In qualsiasi caso ho già provveduto a richiedere nuovamente gli ennesimi consulti agli specialisti che lei mi ha anche indicato e nelle prossime settimane farò valutare la situazione clinicamente sperando che si aggiusti per una buona volta.

La ringrazio per il tempo dedicatomi.
Buona giornata.

[#3] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
se c'è retrazione gengivale c'è malattia paradontale e non occorre essere specialisti per definirlo
sarà poi da valutare la terapia idonea cosa che un collega esperto in paradontologia è sicuramente in grado di definire
la tens non penso che l'abbiano data come terapia della sua eventuale patologia articolare terapia, sicuramente approfondito il quadro troveranno la terapia idonea
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#4] dopo  
Utente 420XXX

Esatto. Io spero solo che si comportino in modo corretto perché ogni tanto ho l'impressione che mi trattino con l'acqua di rose salvo poi farmi peggiorare la situazione e farmi un lavoro maggiore e farmi spendere di più. Eppure è una clinica universitaria, manco a dire che siano privati che intendono lucrare. Non lo so, speriamo.

Speriamo si risolva dottore.
Mi posso permettere di aggiornarla in seguito, a visite avvenute, e avere un suo ulteriore parere in merito a quanto mi diranno?

Nel frattempo, la ringrazio molto.