Utente 438XXX
Salve, ho subito un trauma molto tempo fa sbattendo l'incisivo centrale di sinistra. Adesso è di un colore diverso, ha una certa mobilità(non troppa)e alcune volte mi da fastidio oltre a non avere più la sensibilità al freddo. Ho molta paura di perderlo, allora ho sentito il parere di due specialisti che hanno detto cose diverse. Il primo mi ha consigliato una devitalizzazione, sbilanciamento interno più un perno con ricostruzione; il secondo non ha parlato di perno anzi dopo una endorale si è vista un'infezione all'apice della radice e ha prescritto una specie di radiografia a 360 gradi per vedere bene come raggiungere l'infiammazione. Ora se il perno serve per ancorare il dente e non farlo cadere (?) ne ho bisogno o no?
Ho solo 20 anni e spero che il dente rimanga per tutta la vita quindi vorrei si potesse fare il meglio.
Grazie a chiunque voglia rispondermi

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Se il dente è necrotico e si evidenzia un granuloma all'apice,
è necessario devitalizzarlo.Indi attendere la guarigione biologica
prima di intraprendere altre strade (protesiche).
La CBCT prescritta è corretta.
Se il dente ha una lieve mobilità,può essere preso in considerazione uno splintaggio.Ne parli col dentista curante e stia tranquillo,che tutto si risolverà.
Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
L'unica cosa a cui lei non deve pensare è il perno.
E' un dettaglio trascurabile.
Alcuni li mettono, alcuni no.

C'è un infezione: va curata (devitalizzazione) raggiungendola, asportando il materiale necrotico, otturando la radice, eventualmente inserendo un perno di rinforzo e otturando infine il dente.
Non so dirle se serve effettivamente nel suo caso la radiografia a 360°

Le serve un BRAVO PROFESSIONISTA, che usi la diga di gomma per curarle il dente.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
come le è già stato detto il dente ha perso la sua vitalità in seguito al trauma ed è quindi necrotico.
Un dente necrotico va sempre trattato endodonticamente (cura canalare) il prima possibile altrimenti ciò che accade è che cominci a far male, anche parecchio, può andare incontro a discromia e mobilità.
Il perno che le hanno proposto serve, dopo aver sottoposto il dente a cura canalare, a rinforzare la ricostruzione ed il dente stesso e renderlo più resistente a svolgere la sua funzionalità, in questo caso incidere i cibi. Non serve quindi ad ancorare il dente.
Se vuole un' estetica di alto livello, lo sbiancamento interno potrebbe non essere sufficiente e quindi sarebbe preferibile una ricopertura in ceramica.
La prima cosa da fare adesso, mettendo da parte momentaneamente l'estetica, è risolvere il quadro infettivo con adeguata terapia canalare, dopo tutti gli accertamenti del caso, ovvio. Risolta l'infiammazione, spesso il dente ritorna anche più stabile.

Cordiali saluti
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA