Utente 374XXX
Buona sera.
Ho avuto un forte mal di denti che mi ha spinta a fare una puntura di bentalan e toradol. Solo grazie ad essa il dolore atroce mi è passato. L’indomani, ho consultato un dentista telefonicamente, il quale mi ha detto di intraprendere innanzitutto una cura antibiotica di almeno cinque giorni. Che era ovvio avessi una forte infiammazione dal momento che neanche le classiche e solite bustine facevano più il loro effetto. Ho eseguito la cura antibiotica e la situazione sembrava essere migliorata. Ma a distanza di pochi giorni il dolore è tornato di nuovo. Stavolta è quel dolore che con le bustine si attenua (per fortuna), però mi è venuto uno strano dolore sotto la mandibola nello stesso lato in cui si trova il dente (lato sx). Ad occhio non sembrerebbe gonfio, ma io dentro me sento questa parte “gonfia”. È un dolore che ho sia se premo con le dita (maggiormente), che non. Proprio per questo cerco di stare quanto più possibile con la bocca chiusa. Anche quando deglutisco a volte da fastidio. O se per esempio alzo la testa e quindi il collo “si stira”. Attualmente il dolore è un po’ anestetizzato dall effetto dell’oki. Quello che vi chiedo io:
1- ma è normale che dopo una cura antibiotica ritorni così in fretta il dolore? Allora come bisognare far passare un infezione se non passa neanche con l’antibiotico?
2- potrebbe essere normale questo dolore sotto la mandibola? O necessariamente deve essere qualcosa di grave? Grazie mille.
Sono molto preoccupata.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Senza una diagnosi non è possibile dare una terapia,solo con un accurato controllo clinico e radiografico è possibile discernere se lei ha una pulpite,un ascesso o se trattasi del dente del giudizio,e di conseguenza di una pericoronite.Pertanto si rivolga al suo dentista per una corretta valutazione clinica.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 374XXX

Certamente è quello che farò. Volevo nel frattempo solo capire se potesse essere normale questo dolore che provo sotto la mandibola. E se dopo una cura antibiotica il dolore sia tornato.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Ha un dente del giudizio in inclusione parziale?
Legga il link informativo,veda se si riconosce nei sintomi

https://www.medicitalia.it/blog/odontoiatria-e-odontostomatologia/1915-pericoronite-dente-giudizio.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 374XXX

A dire il vero questo problema a livello estetico ce l’ho nell altro lato della bocca. Ovvero ho un pezzetto di dente fuori, esattamente come in foto. Mi sono sempre chiesta se fosse il dente del giudizio e se stava per uscire. Ma leggendo questo articolo mi è sembrato di aver capito che se è così, non uscirà la restante parte del dente? Oppure ho capito male? E non mi dà alcun fastidio questo però.
Il problema come dicevamo invece ce l’ho nella parte opposta. A sinistra! Credo sia il secondo premolare il punto in questione. Perché è proprio qui che ho un buchino, più laterale che superficiale. Mi fa male se lo schiaccio con la lingua, se accidentalmente ci appoggio i denti di sopra. Evito di mangiarci sopra, perdendo anche il piacere di mangiare. La cosa che mi conforta è che almeno adesso prendendo una bustina di oki il dolore è andato via. Alla scorsa settimana invece non voleva andare via con essa.

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
".....Credo sia il secondo premolare il punto in questione. Perché è proprio qui che ho un buchino, più laterale che superficiale.."

Verosimilmente può dipendere da una carie profonda con interessamento pulpare.Necessario l'intervento del suo dentista.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 374XXX

Si, ho in programma di andare.
Ma quindi questa carie profonda potrebbe portare al dolore sotto la mandibola? Almeno per poter stare un attimo più serena in attesa della visita specialistica.
Farò comunque una panoramica prima di andare e gliela porterò.

[#7] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
"'.....Ma quindi questa carie profonda potrebbe portare al dolore sotto la mandibola? ...."

Si, se esiste un interessamento pulpare con complicanze periapicali.
Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#8] dopo  
Utente 374XXX

E queste eventuali “complicanze” sono necessariamente gravi? Ovvio che si devono curare. Ma è necessariamente qualcosa di grave? O è qualcosa di tranquillamente curabile?
No perché online si parla addirittura di cose letali.

[#9] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Complicanze possono essere ascessi dentali,curabilissimi sia con terapia farmacogica che mediante l'intervento odontoiatrico,ma a monte è necessaria una diagnosi che on line non è possibile.
Attenda pure con tranquillità la visita odontoiatrica.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#10] dopo  
Utente 374XXX

Grazie dottore, mi ha molto sollevato il morale. Mi auguro che anche il dentista a cui mi rivolgerò sarà altrettanto gentile come lo è stato lei. Per me non è facile poiché ho molta paura, ma mi farò coraggio. Grazie mille!
Buona serata anche a lei.