Utente 492XXX
Buongiorno,
mi rivolgo a voi per un problema che mi porto avanti da un anno circa.
mi sono sottoposta ad un'otturazione sull'ultimo molare in basso a sx circa 3 anni fa in seguito ad una carie profonda (cosa riscontrata solamente durante la procedura di otturazione, la il dentista mi ha rassicurata dicendo di essere riuscito a salvarmi il dente).
per un mese circa ho avuto problemi di forte sensibilità al freddo e leggero dolore ma poi tutto è passato, almeno fino ad un anno fa.
A Gennaio/febbraio 2017 ho iniziato ad avvertire un dolore costante (non pulsante ma costante) riferito a quel dente otturato, tant'è che mi sono recata di corsa dal dentista, che inizialmente pensava fosse dovuto alla gengiva che era infiammata e sanguinante.
la gengiva à guarita ed il dolore non è passato, iniziando però ad essere meno acuto ed a volte si attenuava per poi riaccentuarsi a periodi alterni. così per mesi, con un dolore nervoso che spesso si irradiava dalla guancia e mandibola sx fino alla testa.
questo per diversi mesi.
Mi sono fatta visitare da più dentisti i quali hanno escluso precontatti, bruxismo. effettuato radiografie per individuare eventuali problemi. dalla radiografia non si evidenziano problemi particolari anche se l'otturazione è stata definita "strana" poiché presentava un alone nero che non si sa se sia dovuto al liquido utilizzato nell otturare il dente o ad una possibile carie (i dentisti che ho visitato erano però poco propensi a quest'ipotesi visti i sintomi spariti in seguito).
Mi hanno suggerito di rifare l'otturazione ma i sintomi sono poi spariti completamente. effettuato test vitalità positivo (dente vitale).
Ora, è da circa 4/5 mesi che mi è apparso un nuovo sintomo, sensibilità molto forte al freddo sempre su quel dente. (è però l'unico sintomo poiché gli altri non si sono più ripresentati).
I dentisti mi suggeriscono di rifare l'otturazione poiché l'unica causa possibile sembrerebbe provenire da quel dente. anche se non visibile all'rx.

Mi chiedevo se rifacendo l'otturazione (magari inutilmente) non rischio di irritare ulteriormente il dente già in difficoltà?
com'è possibile che un'infiltrazione dia per mesi dei sintomi che scompaiono per poi farne apparire uno nuovo della sensibilità? non esiste un'altra causa non considerata??
vorrei in ogni modo evitare una possibile devitalizzazione.


vi ringrazio anticipatamente per una risposta
saluti

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, saltare da un Odontoiatra all'altro non è favorevole. Escludere a priori il possibile trattamento canalare non è possibile data la sintomatologia. Ora occorre una diagnosi certa, se fosse pulpite va definita se reversibile o irreversibile per poi accedere alle corrette cure.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 492XXX

Grazie per la sua veloce risposta.
Per capire la situazione non resta che affidarmi a dentista e rifarmi fare l'otturazione sperando che sia sufficiente quindi?

[#3] dopo  
Utente 492XXX

*vorrei aggiungere che tramite il test di vitalità al freddo il dente era risultato vitale.
Non esiste un metodo alternativo di diagnosi senza andare a vedere direttamente rimuovendo la vecchia (3 anni) otturazione oltre a quelli già effettuati ?

[#4] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Si, la rimozione della vecchia otturazione, da la diagnosi più affidabile. RX altri sistemi sono meno affidabili.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#5] dopo  
Utente 492XXX

Grazie per la sua risposta!
Mi permetto ancora una domanda.
Nel caso in cui rifacendo l'otturazione si scoprisse che il dente deve essere devitalizzato, si deve procedere immediatamente con la devitalizzazione o può essere eseguita in un secondo momento?
Perchè in tal caso preferirei che il lavoro venisse fatto da uno specialista in endodonzia.

[#6] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Non esiste la specialità universitaria di endodonzia, per cui questa branca è praticata quotidianamente dalla maggior parte degli odontoiatri. Rimossa l'otturazione si ha diagnosi certa ed è bene procedere con il trattamento, rimandare le cure potrebbe dare complicanze .
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/