Utente 492XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 21 anni in buona salute. Scrivo perché da un paio di anni noto sul fondo della lingua patina bianco-giallastra e papille ingrossate, la maggior parte della lingua è normale,sopratutto quella anteriore.Questo non mi ha mai causato bruciori, alito cattivo( detto dalla mia ragazza o da altre persone) o dolore. Questa ha spesso la stessa forma, cioè circonda le papille e a secondo di quello che mangio viene rimossa o meno, anche spazzolandola viene rimossa, nonostante ció la lingua rimane villosa, come con dei ciuffetti e queste due papille ingrossate. Ho fatto un esame colturale lo scorso anno con esito negativo, ho fatto una visita dal gastroenterologo che mi ha diagnosticato colon irritabile. Sempre lo scorso anno dopo un periodo di forte stresso ho sofferto di reflusso e gastrite per alcuni mesi. Dopo questo periodo ho rifatto una visita dallo specialista e non mi ha consigliato gastroscopia, ma semplicemente di stare tranquillo e che il colon irritabile potrebbe essere determinante. Quest’anno ogni tanto ho dei lievi bruciori o del reflusso( sopratutto in primavera) ma lievi, sopratutto il giorno dopo che bevo un po’ d’alcol. Anni fa credo prima di riscontrare la patina bianca ho fatto anche una visita dentistica, lo specialista mi disse che avevo una dentatura perfetta e pulita e che in un adolescente era difficile riscontrarla così. Infine conduco una vita regolare, una alimentazione sana( nei limiti del possibile,ogni tanto mangio pizza ,cibi fritti ecc) NON FUMO. Vi chiedo quindi gentilmente da cosa potrebbe essere causata la patina bianca sulla parte retrostante della mia lingua.
Buona serata

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, il fatto che la patina è rimovibile non non desta grandi preoccupazioni. Chiaramente è consigliata una visita presso un odontoiatra che si occupa di patologia orale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/