Utente 412XXX
dottori buonasera, riscrivo qui nell’attesa di andare lunedì dal mio dentista.
Praticamente ho curato un dente cariato e otturato male in precedenza. Il dente era quasi distrutto e il mio dentista ha provato a recuperarlo. Inizialmente dopo la nuova otturazione avvertivo i liquidi freddi e caldi e il dentista mi ha detto che è molto positivo, ovvero il dente è ancora vitale. Adesso a distanza di settimane ho fastidio all’interno della bocca esattamente vicino la gengiva di quel dente, avverto bruciore, ma mangio e bevo tranquillamente, non ho assolutamente dolore, mastico con tranquillità.
Però ho residui di cibo in quella zona e devo spazzolare sempre i denti per eliminarli. Dopodiché inizia il grande fastidio, bruciore sulla gengiva legata al dente e se tocco con la lingua noto una pressione è un vuoto. Mia madre con una torcia ha notato del rossore, può essere legato alla pressione che faccio io con la lingua? Posso utilizzare eventualmente il tantum verde collutorio? Utilizzo il dentifricio zendium per carie. Può trattarsi di qualcosa di grave, tipo devitalizzare?
Aiuto. Non vorrei.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Se l'otturazione non è stata eseguita eseguendo un punto di contatto con il dente contiguo,lasciando un pur minimo spazio,è normale che si infiltri cibo(che comunque può essere rimosso con uno scovolino)e causi una infiammazione gengivale.Faccia controllare bene dal suo dentista e rifare meglio l'otturazione.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 412XXX

La ringrazio dottore, io andrò lunedì dal mio dentista ma avrà tutto ciò un costo aggiuntivo?
E comunque noto che ce spazio. Dopo aver cenato stasera nuovamente, il cibo infiltra e adesso mi pulsa.