Utente 495XXX
Salve a tutti,
so bene che dietro uno schermo è ben difficile avere precise indicazioni, ma vorrei gentilmente una opinione o una considerazione da parte di un esperto, quindi inizio col ringraziare anticipatamente chiunque mi risponda.
Parlando del problema, circa 2 settimane e mezzo fa ho notato un rigonfiamento della gengiva (esattamente dietro gli incisivi superiori centrali) e, in un paio di giorni, si è gonfiata anche la parte davanti della gengiva (facendo distaccare leggermente i due incisivi di 1/2 millimetri circa) e, oltre a questo, si è aggiunto un forte dolore che non mi permetteva di masticare correttamente e chiudere completamente la bocca.
Mi sono immediatamente rivolto al mio dentista, il quale mi ha diagnosticato un’epulide, ipotizzando inoltre che potesse essere stata causata da qualche frammento di cibo.
Ciò che mi ha prescritto il medico sono stati una cura antibiotica (di 12 compresse, da prendere 2 volte al giorno) e un gel (“Corsodyl”), da prendere 3 volte al giorno.
Il problema sembrava rientrato (rimaneva solo una leggera sporgenza della gengiva, ma il dolore era completamente sparito) e, dopo un’ulteriore visita, il dentista ha detto che l’epulide era in via di guarigione e di continuare a mettere il gel dentale.
Da 3 giorni, ormai, il problema sembra essere tornato, anche se non completamente: la parte “anteriore” della gengiva si è rigonfiata e anche quella “posteriore”, causandomi un leggero fastidio durante la masticazione (sia chiaro che è proprio un fastidio, non comparabile al dolore che sentivo prima della cura antibiotica) e, i due incisivi che sembravano essere ritornati in asse come al solito, si sono leggermente distaccati come prima.
Tra pochissimi giorni ho un altro controllo con il dentista.
Come già detto all’inizio, avrei bisogno di un parere o un’opinione da parte di un esperto,
grazie infinite.

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
L'epulide non e' dovuta a residui di cibo e non si cura con antibiotici, i denti se hanno un parodonto sano non si spostano di un paio di mm nell'arco di pochi giorni per poi tornare nella posizione originaria salvo poi tornare di nuovo a spostarsi dopo pochi altri giorni.
Mi chiedo se le sia stato fatto un sondaggio parodontale un esame radiografico endorale e un test di vitalita'.
Prima di pensare a un'epulide vanno escluse problematiche piu' comuni.
Se vuole avere informazioni in piu' sull'epulide puo' leggere il seguente articolo:
https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1972-epulide.html

Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it