Utente 378XXX
Buongiorno Dottori

Mi sono recato in visita dal mio Odontoiatra a causa di alcuni disturbi ai denti. Precisamente dolori localizzati su due molari, arcata superiore sinistra e inferiore sinistra, e un premolare arcata superiore destra. Ad un primo esame visivo,non risultano carie o altri danni a usura, pertanto, il dottore mi ha fatto fare una RX panoramica, dalla quale non sono risultati danni ma, cito testualmente: Calcificazioni periangolo mandibolare sinistro, possibile pertinenza ghiandole salivari.

Potrei avere una spiegazione? Grazie

Premetto che salvo un leggero clic quando muovo la mandibola lateralmente, non ho alcun sintomo e i molari in questione sono piuttosto lontani dallo snodo mandibolare.
Potrebbe essere utile dirvi che soffro da anni di bruxismo a causa del quale ho una dentatura molto abrasa e ho subito la perdita di un premolare.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Dal referto si desume la presenza di verosimili calcificazioni ghiandole salivari(calcoli?)'Per una diagnosi di certezza occorrono esami di secondo livello,ecografia ghiandole salivari a sin ed eventualmente esame TC.
Ne parli col dentista curante.Per i fastidi lamentati(click,dolore ad elementi dentali in assenza patologie pulpari o parodontali)le consiglio una visita Gnatologica.
Le invio un link informativo


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 378XXX

Dottore buongiorno

Si potrebbe escludere, a priori, una formazione neoplastica?

Ne parlerò con il mio odontoiatra.

la ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Le calcificazioni lo farebbero escludere,sempre se parliamo di ghiandole salivari,ma sono comunque necessari gli esami indicati per giungere ad una diagnosi.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 378XXX

Egregio Dottore

Mi permetta di ringraziarla per quanto ha voluto informarmi.

Mi pregierò di tenerla al corrente degli sviluppi, se posso.

Distintamente la saluto