Utente 418XXX
Gentili dottori,

Da ormai quattro anni una strana patologia mi sta facendo soffrire le pene dell'inferno. Si tratta di una glossite misteriosa che comincia da una papilla che si gonfia, e poi l'infiammazione si espande come una bruciatura su un foglio di carta a cerchio espandendosi sempre di più. I contorni di queste aree infiammatorie sono rosse le papille sono un po' ipertrofiche mentre all'interno di queste macchie le papille non ci sono più e la lingua e liscia, praticamente è tessuto nuovo.
Il tutto non ha sintomatologia molto dolorosa, se non che poi ad un certo punto, la cosa si fa acuta è diventa davvero invivibile.
Premetto che sono pure un malato oncologico e che quindi, non sono qua a lamentarmi di una dolore da poco. Ma voglio davvero sottolineare come, nella fase acuta, la lingua so gonfi, alcune papille sembrano proprio bolle e diventa utente a tal punto che non riesco a mangiare e dormire perché sbavo.

La cosa incredibile è che sono già stato da innumerevoli dottori, tra cui due primari di otorinolaringoiatria (uno lo ha chiamato lichen planus, l'altro ha ipotizzato reflusso), un dermatologo che ha provato a curarmi con cortisone e antimicotico orale (dato che queste macchie la mattina si presentano biancastre giallastre), un virologo, due stomatologi e infine un primario di virologia e microbiologia. In ultimo due visite da un primario di Odontostomatologia molto stimato, che tuttavia ha ammesso di non sapere cosa dirmi (ha provato con curasept gel e poi mi ha consigliato di riprovare con Daktarin senza nessun effetto).

Dai molti esami che ho fatto, emerge sempre una strana coincidenza di Streptococco Pyogenes. Infatti questa glossite è sempre accompagnata da ipertrofia delle tonsille, che ho criptiche.
La cosa pazzesca è che nessun medico so spiega perché, appena io prenda un antibiotico (prendo sempre Amoxicillina), la mia lingua già dal giorno dopo cominci a guarire. Nel giro di pochi giorni poi si presenta normalissima, bella sana.

Ma appena finisco il ciclo, la storia ricomincia da capo. Un altro medico ha ipotizzato sia causa del reflusso. Ma non si spiegherebbe perché peggiora la sera e migliora al risveglio.

Sono 4 anni che continuo a soffrire e davvero non so più cosa fare, considerando anche che di lavoro sono un musicista.

Grazie da subito per l'aiuto che saprete darmi.

Allego foto.

https://drive.google.com/file/d/1O_CvuIQClRE5Kv8kHjyj7icI-yw5jmem/view?usp=drivesdk

https://drive.google.com/file/d/1p90PanNVyE6Hga_ZPANbuUi5-zT1-dR9/view?usp=drivesdk

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, lei ha consultato molti specialisti con risposte vaghe, non supportate da accertamenti diagnostici, perchè non ha consultato lo specialista corretto per il cavo orale, che è l'odontoiatra che si occupa di patologia orale. Le foto purtroppo oltre non poterle aprire, non sono affidabili e potrebbero sottovalutare o sopravalutare il quadro clinico.
Mi spiace non poterla aiutare oltre, il mio consiglio è di affidarsi allo specialista corretto.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 418XXX

Gentilissimo Dottore intanto la ringrazio per la risposta.

L'ultimo specialista che ho consultato è stato proprio il primario di odontoiatria e stomatologia. Non è lo specialista corretto?

Grazie per l'attenzione.

Cordialmente.

[#3] dopo  
Utente 418XXX

Aggiungo che ho controllato e le foto dovrebbero aprirsi!

L'odontoiatra mi ha visitato due volte, usando anche una speciale luce che ha evidenziato una depitelizzazione della lingua.

[#4] dopo  
Utente 418XXX

Gentili dottori, nessuno può aiutarmi?