Utente 509XXX
Buona sera
Da alcuni mesi ho una tumefazione sotto la mandibola dx (percepibile al tatto ed apprezzabile anche alla vista); inoltre da diverse settimane riscontro febbricola serale (da 37 a 37.6, di norma non di più) ed avverto costante stanchezza.
Ho appena fatto un'ecografia al collo, il cui referto recita:
tiroide normale per ecostruttura e volume;
in regione sottomandibolare, parotidea e cervicale bilateralmente si evidenziano alcune strutture ovalari ipoecogene con centro iperecogeno di diametro 0.4-0.6 cm;
ghiandola salivare sottomandibolare dx aumentata di volume e con ecostruttura regolare, normali le altre ghiamdole salivari.
Conclusioni: quadro compatibile con esiti di adenopatia flogistica.

Vorrei sapere se consigliabile fare ulteriori indagini ca. la ghiandola sottomandibolare ingrossata e i noduli
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, altra diagnostica non farei, perché il quadro mi sembra chiaro:adenopatia flogistica, cioé Scialoadenite (non epidemica, cioè non "Orecchioni"), e poichè perdura da mesi, direi cronica.
Personalmente ritengo che la Scialoadenite cronica trovi un'indispensabile e determinante elemento patogenetico nel terreno piuttosto che in un agente causale. Per terreno intendo una struttura sfavorevole, che in questo caso é costituita dall'ipertono muscolare legato alla sfavorevole occlusione dentaria. I muscoli contratti (Il massetere comprime il dotto di Stenone, cioé quel tubicino che porta la saliva dalla ghiandola Parotide al vestibolo della bocca, all'altezza del primo molare superiore; i Muscoli Sopraioidei interferiscono con il funzionamento della sottomandibolare), determinano la compressione dei dotti, con conseguente ristagno salivare e quindi il gonfiore a monte dell'ostruzione. Le aree ipoecognene , solitamente riscontrate nell’ecografia, altro non sono che saliva intrappolata. Il ristagno favorisce l'infezione e a volte la formazione di calcoli. Queste, però, sono entrambe complicanze e non la vera patologia: infatti ricorrono o cronicizzano nonostante le terapie. Anzi, se il problema si limita al gonfiore senza infezione, e se i calcoli non vengono riscontrati dalla ecografia (come nel suo caso, vedi referto ecografia) , il caso clinico rimane incompreso, ma se riscontrati portano fuori strada, come tutte le volte che si confonde la causa con l'effetto.

Qualche ragguaglio in più sull’argomento può trovarlo entrando nel mio sito internet alla pagina di “patologie trattate” dedicata alle Ghiandole Salivari

Per questo le suggerisco di consultare anche un dentista-gnatologo , esperto in disfunzioni cranio mandibolari., cioé di quella problematica che ruota attorno all'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
La conferma diagnostica, come anche la terapia, consiste nell'applicazione di un dispositivo intraorale che, riposizionando la mandibola, comporti la detensione dei muscoli prima contratti: la cessazione delle crisi o del gonfiore costituisce chiara conferma diagnostica.
Le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito all'articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
https://www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1217/Parotite-ricorrente-e-calcoli-salivari-colpa-dei-denti

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 509XXX

Buongiorno Dottore,
La ringrazio per la esauriente risposta; ho visitato il suo sito e letto l'articolo linkato;
se non comprendo male si parla di ingrossamento della ghiandola parotite, che nel mio caso parrebbe normale, mentre è la sottomandibolare dx ad avere volume aumentato; vale comunque la sua ipotesi diagnostica?
in precedenza ho omesso di dire che mi sono accorta del gonfiore ca. a metà luglio di quest'anno e il tutto è assolutamente indolore, anche a pressione esercitata con le dita.
Grazie, saluti

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Il referto dice "in regione sottomandibolare, parotidea e cervicale bilateralmente si evidenziano...": il quadro riscontrato comprende quindi anche la parotide, e ancher il lato sinistro, che le risulta asintomatico. Benchè il gonfiore sembri riguardare la sottomascellare, a volte si tratta del lobo inferiore della parotide. Comunque sono interessate entrambe , e da entrambi i lati.
Se il gonfiore non è eccessivo e non c'è complicanza infettiva, il tutto può essere indolore.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 509XXX

La ringrazio
Cercherò uno specialista da Lei indicato nella zona in cui vivo.
Buona serata