Utente 512XXX
Buongiorno a tutti,
Vi scrivo per avere un consulto in merito a un'estrazione del dente del giudizio sano inferiore dx.
Il mio dentista si era rifiutato di procedere all'estrazione del dente perché nato in orizzontale e con le radici nel nervo del viso, quindi sono andata da un dottore molto più competente (a 500 km di distanza) che ha deciso di evitare il rischio di rovinare il nervo attraverso un intervento nuovo che prevede di lasciare le radici dove sono e rimuovere solo la parte superiore del dente. In totale mi ha messo 4 punti che a sua detta dovrebbero sciogliersi da soli dopo 20 giorni. Io ho preso l'antibiotico zymox e antinfiammatorio OKI per 5 o 6 giorni, poi una volta finita la scatola ho sospeso. Ora a distanza di 10 giorni ho sentito un sapore metallico e sgradevole, quindi ho richiamato il dottore che mi ha operato chiedendo il da farsi e mi ha invitato a togliere i punti per far uscire pus e pulire la ferita nel caso fosse infezione.
Nel momento però che sono andata dal mio dentista per farmi aiutare, si è rifiutato dicendo che c'è una piccola infezione e non è il caso di aprire i punti su una ferita che potrebbe riaprirsi bensì di prendere altro antibiotico prima. Io però non so a chi ascoltare perché a mio parere entrambi hanno ragione. Però il dente non mi sembra migliorare e sto prendendo il clavulin e antiffiamatorio per minimo altri 6 giorni. Cosa devo fare? Dovrei togliere comunque i punti? Oppure aspetto di finire l'antibiotico e vedere come va? Io temo ascessi e peggioramenti perché il mio dentista non ha condiviso il tipo di intervento in quanto dice che lasciando la radice, la ferita non guarirà mai e dovrò rimettere mano per togliere le radici correndo comunque il rischio di una paresi o perdita di sensibilità. Vorrei sentire un altro parere. Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente purtroppo devo condividere la linea operativa del suo primo dentista, nel senso che lasciare le radici attraverso quella che si chiama corotomia (ANTICA PROCEDURA) può non essere stata una buona idea.
Spesso è meglio non intervenire, in quanto la terapia con i suoi postumi possono essere più gravosi dei disturbi di partenza.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta